Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Sarete odiati da tutti a cagion del mio nome…

“Sarete odiati da tutti a cagion del mio nome…”

(108 minuti – mp3)

Oggi, Martedì 20 Luglio 2010, ha inizio questo blog, “Egli è altresì scritto”, (nome dal linguaggio arcaico, antico, risalente infatti al linguaggio in uso più di tre secoli fa ai tempi di Giovanni  Diodati autore del’omonima traduzione della Bibbia dai testi antichi), che richiama alla prima confutazione di cui troviamo testimonianza nel Vangelo, quella che Gesù fece a satana quando fu condotto dallo Spirito Santo nel deserto per essere tentato dal diavolo (vedi Matteo 4:7) .

Satana infatti disse a Gesù: “Sta scritto…”.

Gesù gli rispose:“Egli è altresì scritto…” cioè:“Sta anche scritto…”

Ora, “Confutare” significa: Controbattere un’argomentazione dimostrandone l’erroneità o l’infondatezza.

Gesù ci mostrò dunque che dimostrare con le Sacre Scritture che delle citazioni bibliche o degli insegnamenti dottrinali siano interpretati oppure insegnati erroneamente non solo è perfettamente lecito, ma che anzi è doveroso da parte nostra, prendendo Gesù ad esempio anche in questo.

E le false dottrine o gli errori dottrinali da confutare oggi abbondano nel mezzo del Popolo di Dio!

Perciò occorre vieppiù conoscere e approfondire lo studio della Parola di Dio per poter confutare le false dottrine, e questo, come disse l’Apostolo Paolo: “affinché non siamo… sballottati e portati qua e là da ogni vento di dottrina, per la frode degli uomini, per l’astuzia loro nelle arti seduttrici dell’errore” (Efesini 4:14)

Questo blog perciò, nasce per l’edificazione comune del corpo di Cristo e desidero iniziarlo con l’invito all’ascolto di un messaggio audio, una predicazione che riguarda tutti noi che crediamo in Gesù e professiamo il Suo Nome, riguardante l’odio del mondo verso tutti i credenti in Cristo Gesù, retaggio prezioso, concessoci da Dio: “Poiché a voi è stato dato, rispetto a Cristo, non soltanto di credere in lui, ma anche di soffrire per lui…”(Efesini 1:29)

Il messaggio audio di predicazione che ho quivi incluso infatti, è stato per me di ulteriore spunto e motivazione nell’ aprire questo sito, che con l’aiuto di Dio crescerà nel tempo, attraverso questo strumento, cioè il web, che non conosce barriere.

Esso inoltre nasce dall’incoraggiamento personale del servitore di Dio Giacinto Butindaro, autore dello stesso messaggio di predicazione, che mi ha fatto comprendere attraverso i suoi insegnamenti, da cui attingerò abbondantemente nelle pagine di questo blog per la grande conoscenza delle Sacre Scritture che Iddio gli ha donato, quale debba essere il corretto ruolo e compito dei cristiani nel mondo…

Che è poi riassunto in queste parole da Gesù:

  • “Voi siete il sale della terra; ora, se il sale diviene insipido, con che lo si salerà? Non è più buono a nulla se non ad esser gettato via e calpestato dagli uomini…
  • Voi siete la luce del mondo; una città posta sopra un monte non può rimaner nascosta; e non si accende una lampada per metterla sotto il moggio; anzi la si mette sul candeliere ed ella fa lume a tutti quelli che sono in casa.” (Matteo 5:13,15)

Sale e Luce quindi in un mondo di tenebre, che compiendo opere malvagie si compiace di vivere nelle tenebre, e questo perché le sue opere non siano riprovate (cioè rimproverate, denunciate…):

  • “…E il giudizio è questo: che la luce è venuta nel mondo, e gli uomini hanno amato le tenebre più che la luce, perché le loro opere erano malvage. Poiché chiunque fa cose malvage odia la luce e non viene alla luce, perché le sue opere non siano riprovate… (Giovanni 3:19,20)

Ma in che modo possiamo essere sale e luce nel mondo se non con le nostre opere e la nostra condotta?

  • “…Poiché basta l´aver dato il vostro passato a fare la volontà de´ Gentili col vivere nelle lascivie, nelle concupiscenze, nelle ubriachezze, nelle gozzoviglie, negli sbevazzamenti, e nelle nefande idolatrie. Per la qual cosa trovano strano che voi non corriate con loro agli stessi eccessi di dissolutezza, e dicon male di voi…” (1° Pietro 4:3,4)

Inoltre saremo sale della terra e luce del mondo anche riprendendo, cioè denunciando le opere infruttuose delle tenebre, proprio come faceva il Signore Gesù…

  • “…E non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; anzi, piuttosto riprendetele poiché egli è disonesto pur di dire le cose che si fanno da costoro in occulto. Ma tutte le cose, quando sono riprese dalla luce, diventano manifeste; poiché tutto ciò che è manifesto, è luce..…” (Ef. 5:11,13)

Che poi fu il principale motivo per cui Gesù fu odiato, e infine ucciso, infatti Gesù disse: “…Il mondo… odia me, perché io testimonio di lui che le sue opere sono malvagie…” (Giovanni 7:7)

Ecco perché il mondo odiava Gesù, lo disse Lui stesso!

“…io testimonio di lui che le sue opere sono malvagie.” (Giov.7:7)

Perciò seguendo le orme del Signore, e quindi  testimoniando anche noi che le opere del mondo sono malvagie, sarà inevitabile che nello stesso modo che il mondo odiò Lui, purtroppo odierà anche noi…

  • “…Ricordatevi della parola che v´ho detta: Il servitore non è da più del suo signore. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.” (Giovanni 15:20)
  • “…sarete odiati da tutti a cagion del mio nome…” (Matteo 10:22, 24:9; Marco 13:13; Luca 21:17)
  • “…d´altronde tutti quelli che voglion vivere piamente (…cioè con devozione) in Cristo Gesù saranno perseguitati…” (2° Timoteo 3:12)

Ma di tutto ciò non dobbiamo contristarci, ma piuttosto rallegrarci!

  • “…Beati voi, quando v´oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro a voi ogni sorta di male per cagion mia. Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande nei cieli; poiché così hanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi… “ (Matteo 5:11,12)

Occorre guardarsi piuttosto, di non trovarsi mai in questa situazione:

  • “…Guai a voi quando tutti gli uomini diran bene di voi, perché i padri loro facean lo stesso coi falsi profeti.” (Luca 6:26)

Poiché questo vorrebbe dire di aver cessato di essere luce e sale della terra, e quindi, di non servire più a nulla…

  • “…ora, se il sale diviene insipido, con che lo si salerà? Non è più buono a nulla se non ad esser gettato via e calpestato dagli uomini.” (Matteo 5:13)

Significherebbe conformarsi al mondo:

  • “…Se foste del mondo, il mondo amerebbe quel ch´è suo; ma perché non siete del mondo, ma io v´ho scelti di mezzo al mondo, perciò vi odia il mondo…” (Giovanni 15:19)

Purtroppo la Chiesa del Signore è stata minacciata sin dal principio non soltanto da quelli di fuori perché si corrompesse e non splendesse della luce di Cristo, ma proprio dal suo interno, a causa di uomini corrotti e riprovati, “lupi rapaci”, come li chiamò l’Apostolo Paolo e di come ne scrisse anche l’Apostolo Pietro:

  • “Badate a voi stessi e a tutto il gregge, in mezzo al quale lo Spirito Santo vi ha costituiti vescovi, per pascere la chiesa di Dio, la quale egli ha acquistata col proprio sangue.  Io so che dopo la mia partenza entreranno fra voi de´ lupi rapaci, i quali non risparmieranno il gregge; e di fra voi stessi sorgeranno uomini che insegneranno cose perverse per trarre i discepoli dietro a sé.” (Atti 20:28,30)
  • “…ci saranno anche fra voi falsi dottori che introdurranno di soppiatto eresie di perdizione, e, rinnegando il Signore che li ha riscattati, si trarranno addosso subita rovina. E molti seguiranno le loro lascivie; e a cagion loro la via della verità sarà diffamata.” (2° Pietro 2:1,2)

Così per fare qualche esempio, oggi vediamo Pastori che non reputano più l’omosessualità come una cosa “abominevole” nel cospetto di Dio (vedi Levitico 18:22)! …anzi ne benedicono le unioni!

Per non parlare poi dell’eresia che in nome di un amore universale ha fatto si che molte Chiese abbracciassero l’ecumenismo tra tutte le fedi, indipendentemente quindi da ciò che professano o credono! E così assistiamo ad incontri “Ecumenici” dove vediamo Pastori Evangelici pregare insieme a Preti Cattolici (adoratori di idoli, santi, statue, reliquie ecc…), Imam Islamici (che rifiutano la Divinità di Gesù Cristo), Rabbini Ebraici  (che non riconoscono in Gesù il Messia), ecc.

Quando la Bibbia invece dice:

  • “Non vi mettete con gl´infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v´è egli fra la giustizia e l´iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre? E quale armonia fra Cristo e Beliar? O che v´è di comune tra il fedele e l´infedele? E quale accordo fra il tempio di Dio e gl´idoli? Poiché noi siamo il tempio dell´Iddio vivente, come disse Iddio: Io abiterò in mezzo a loro e camminerò fra loro; e sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo. Perciò Uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d´immondo; ed io v´accoglierò, e vi sarò per Padre e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore onnipotente.” (2° Corinzi 6:14,18)

…ma tutto questo purtroppo, per un solo motivo… non voler l’odio del mondo!

Ascoltate le parole di Giacomo, il fratello del Signore:

  • “…O gente adultera, non sapete voi che l´amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio…” (Giacomo 4:4)

perciò non temiamo l’odio del mondo e non vergognamoci di Gesù, continuiamo a denunciare le opere infruttuose delle tenebre…

  • “…Perché se uno si sarà vergognato di me e delle mie parole in questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figliuol dell´uomo si vergognerà di lui quando sarà venuto nella gloria del Padre suo coi santi angeli.” (Marco 8:38)

Ascoltiamo invece Chi dobbiamo temere, secondo le stesse parole di Gesù: “… Ma a voi che siete miei amici, io dico: Non temete coloro che uccidono il corpo, e che dopo ciò, non possono far nulla di più; ma io vi mostrerò chi dovete temere: Temete colui che, dopo aver ucciso, ha potestà di gettar nella geenna.

Sì, vi dico, temete Lui.” (Luca 12:4,5)

________________________________________________________________________________

“VOI SIETE LA LUCE DEL MONDO…” (Matteo 5:14) “…Siate irreprensibili e schietti, figliuoli di Dio senza biasimo in mezzo a una generazione storta e perversa, nella quale voi risplendete come luminari nel mondo, tenendo alta la Parola della vita…” (Filippesi 2:15)


Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Nicola Iannazzo

________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Testimonianza della mia conversione e di come il Signore ha guidato i miei passi nel non entrare “nell’organizzazione ADI”


20 luglio 2010 - Posted by | Egli è altresì scritto, Esortazioni, Giovanni Diodati

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: