Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Serie di cose strane, comportamenti disordinati, dissacrazioni e frivolezze della “pastora” Roselen Boerner Faccio della Chiesa Evangelica Ministero Sabaoth di Milano






Perchè è sbagliato permettere alla donna di insegnare

(74 minuti – mp3)

_______________________________


Guardate cos’è la scuola “Scegli Gesù” della pastora Roselen Boerner Faccio del Ministerio Sabaoth di Milano

Fratelli nel Signore, ascoltate attentamente la ‘pastora’ Roselen, mentre spiega le origini del simbolo di ‘scegli Gesù‘, e in cosa consiste la scuola di scegli Gesù. Considerate fratelli miei, se è conveniente utilizzare un simbolo nato con uno scopo impuro per rappresentare il SANTO NOME DI GESU’ e il servizio sacro dell’ Evangelizzazione.

Guardate, inoltre, fratelli, in cosa consiste questa scuola, che a parer mio tutto sembra fuorché qualcosa dove si studia la Bibbia e s’ insegna ai giovani a mantenersi puri. A me pare una scuola di teatro, cinema e di perversione. Sta scritto:

“Rallegrati pure, o giovane, durante la tua adolescenza, e gioisca pure il cuor tuo durante i giorni della tua giovinezza; cammina pure nelle vie dove ti mena il cuore e seguendo gli sguardi degli occhi tuoi; ma sappi che, per tutte queste cose, Iddio ti chiamerà in giudizio! Bandisci dal tuo cuore la tristezza, e allontana dalla tua carne la sofferenza; poiché la giovinezza e l’aurora sono vanità. Ma ricordati del tuo Creatore nei giorni della tua giovinezza, prima che vengano i cattivi giorni e giungano gli anni dei quali dirai: “Io non ci ho più alcun piacere”;” (Ecclesiaste 12:1-3)

“Come renderà il giovane la sua via pura? Col badare ad essa secondo la tua parola.” (Salmo 119:9)

Nella Parola di Dio non ci sono tali cose che insegnano in quella scuola.

Come faranno gl’increduli, che soffrono, che sono malati, che hanno avuto dei lutti, che sono depressi a credere a queste persone poco serie.

Fratelli, sappiate che bisogna guidare i giovani a santificarsi e a non darsi a queste cose sconvenienti e contrarie alle sacre Scritture.

Faccio appello anche a voi pastori, perché avete il compito di preservare i vostri giovani da ogni male, quindi guardate bene davanti a Dio ciò che dovete dire e approvare dai giovani che frequentano la comunità.

E a voi, genitori cristiani, vi invito a mettere in guardia i vostri figli da ogni sorta di male e apparenza di male.

Giuseppe Piredda

Tratto da: http://labuonastrada.wordpress.com/2010/05/19/roselen_scuola_scegligesu/

***************************************************************************

La pastora Roselen Boerner Faccio, della Chiesa evangelica “Ministero Sabaoth” di Milano, si è inventata il sistema di come divertirsi ed evangelizzare (ahimè!)

E quel ch’è caduto fra le spine, son coloro che hanno udito, ma se ne vanno e restan soffocati dalle cure e dalle ricchezze e dai PIACERI DELLA VITA, e non arrivano a maturità.” (Luca 8:14)

Fratelli nel Signore, voglio farvi vedere questi video, affinchè voi esprimiate un giudizio da voi stessi, un giusto giudizio secondo la Parola di Dio. Per quanto mi riguarda io esprimo il mio dispiacere per tutto questo scandalo e il mio dissenso a tutte queste cose.

Il ravvedimento delle anime dov’è? Il pentimento, i pianti, il cambiamento di vita e il rinunziare a sè stessi?

[aggiornamento del 20/01/2010] “Il secondo video è stato rimosso dall’utente.”

Hanno fatto bene, infatti era troppo scandaloso vedere sorelle e fratelli in costume (mezzi nudi) ballare sulla spiaggia. E quello lo chiamano evangelizzare? Secondo me è puro DIVERTIMENTO mondano e carnale.

Comunque, di qualsiasi divertimento si sia trattato, lo si può intuire dal primo video, che è stato lasciato, e concerne la presentazione della “vacanza” (io la chiamo vacanza al mare, loro la chiamano evangelizzazione, tuttavia hanno rimosso i vari video che facevano “vedere” come evangelizzavano).
Fratelli, ora ci sono scandali in meno sul web. Speriamo che i fratelli e le sorelle interessati a “quella vacanza gialla” abbiano riflettuto a ciò che hanno fatto e a ciò che hanno pubblicato senza pudore né vergogna alcuna.

Giuseppe Piredda

Tratto da:  http://labuonastrada.wordpress.com/2009/11/28/roselen_mare_ministerosabaoth/

***************************************************************************

Tour Giallo 2010 – video promo

***************************************************************************

Babbo Natale Per Un Giorno

***************************************************************************

Tour giallo’10 – Preparati a partire!

Video prodotto dalla Chiesa di Milano, di cui è ‘pastora’ Roselen Boerner Faccio, per invogliare ad iscriversi al Tour Giallo 2010.

Certo che a questa donna manca proprio il timore di Dio. Ma non si vergogna di far far queste cose?

Fratelli, leviamo alta la nostra voce contro la dissolutezza propagata tra i giovani credenti di questa nazione da questa cosiddetta pastora.

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/05/11/tourgiallo10-preparati-a-partire/

***************************************************************************

Al Pub con Gesù! Un’altra trovata della “pastora” Roselen Boerner Faccio

Il primo “PUB” Cristiano in Italia -In questo video sono molte le cose da riprovare: eccone alcune.

  • 1) Le donne pregano senza il capo coperto da un velo e quindi disonorano il loro capo (la loro ‘capa’ infatti le induce a trasgredire il comando sul velo).
  • 2) Al minuto 4:10 la ‘pastora’ Roselen Faccio cita un passaggio della Bibbia che conosce solo lei: “CLICCATE” E VI SARA’ APERTO”, che al minuto 4:37 riceve la battuta ironica dell’intervistatrice!
  • 3) Al minuto 5:30 una ragazza dice che pagare la decima per noi cristiani “è biblico”…;
  • 4) poi la Roselen al minuto 5:52, interrogata dalla giornalista su cosa ne pensasse del presente papa elogia il precedente papa, cioè Wojtyla, dicendo di lui che “forse stava riuscendo ad avvicinare le anime a Dio” !

Fratelli, state attenti a questa donna, perchè sta rovinando tanti giovani, tenetela lontana dai vostri figli e parenti credenti e dalla vostra comunità.

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/05/15/al-pub-con-gesu-unaltra-trovata-della-pastora-roselen-faccio/

***************************************************************************

’Fuoco estraneo’ nell’evangelizzazione!

Questo è intrattenimento! Questo è spettacolo! Evangelizzare è ben altra cosa. I credenti sono chiamati ad evangelizzare, cioé ad annunziare ai perduti che si ravvedano e credano nell’evangelo; invece costoro li fanno divertire i pagani, li intrattengono. Ma non pare anche a voi che il messaggio dell’evangelo presentato in quella maniera ‘mondana’ perda tutto il suo sale e la sua luce?

L’evangelizzazione è un momento drammatico, nel quale si può dire che una persona o può essere salvato o perduto, e questi, invece, li intrattengono. Come faranno i pagani ad essere compunti nel cuore dal proprio peccato quando i santi li fanno ridere e divertire?
Basti al discepolo essere come il suo Maestro, Gesù non intratteneva i peccatori con spettacoli di questo tipo.
Il popolo d’Israele uscì dall’Egitto, ma non entrarono tutti nella terra promessa. La stessa cosa vale per la chiesa, bisogna evangelizzare secondo come insegnano le Scritture e far crescere le anime portandoli fino ad entrare alla città celeste.
Facciamo un esempio: se voi doveste essere operati al cuore, vi fareste operare da un medico che trovate in piazza a fare tali cose? La salvezza dell’anima è più di una operazione al cuore! È una cosa molto seria! (Giuseppe Piredda)

“Così dice l’Eterno: Fermatevi sulle vie, e guardate, e domandate quali siano i sentieri antichi, dove sia la buona strada, e incamminatevi per essa; e voi troverete riposo alle anime vostre!” (Geremia 6:16)

Tratto da: http://labuonastrada.wordpress.com/2009/09/17/fuoco_estraneo_roselenfaccio/

***************************************************************************

Magliette per uomo e donna con scritta “Dio ha fede in me”

Fratelli, ecco una maglietta per donna messa in vendita dalla ‘pastora’ Roselen Faccio sul suo negozio on line. Come potete vedere porta la scritta ‘Dio ha fede in me’.

La Bibbia però non dichiara che Dio ha fede nell’uomo, poichè nemmeno Gesù l’aveva, ma è l’uomo che deve avere fede in Dio!

“Ma Gesù NON SI FIDAVA DI LORO, perché conosceva tutti, e perché non avea bisogno della testimonianza d´alcuno sull´uomo, poiché egli stesso conosceva quello che era nell´uomo. ” (Giovanni 2:24,25)

Giudicate voi… 

Foto tratte da: http://www.scegligesushop.com/tshirt-collection-2010/dio-ha-fede-in-me-maniche-corte.html

 

*****************************************************************************

Vorrei un credente

Questo è un video prodotto e realizzato da Sabaoth Film. Ora, dopo averlo visto non posso che esprimere tutto il mio sdegno verso quelli di Sabaoth, diretti dalla ‘pastora’ Roselen Faccio naturalmente, che mostrano proprio di non temere affatto Dio. Ma anche verso Alessandro Salamone, che è il responsabile di sermoni.net, e che propaga simili profanità tramite Youtube. Vergognatevi e ravvedetevi tutti quanti voi che approvate e diffondete queste cose.
Guardatevi da costoro che hanno portato una quantità di mondanità e profanità tra i giovani che è impressionante.

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/06/13/vorrei-un-credente/

***************************************************************************

Cose dell’altro mondo – 2#Incontro

Al peggio sembra che non c’è mai fine. Ecco un video, che pubblicizza un incontro, prodotto da scegligesu.com che è quindi un prodotto della feconda immaginazione della ‘pastora’ Roselen Boerner Faccio. Giudicate voi.

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/05/11/cose-dellaltro-mondo-2incontro/

***************************************************************************

C’è anche il circo di strada – Così ‘evangelizzano’ i discepoli della Roselen Faccio!

Tour Giallo 2010 – Così ‘evangelizzano’ i discepoli della ‘pastora’ Roselen Faccio. A voi che ideate e realizzate queste buffonate dico di ravvedervi e convertirvi dalle vostre vie tortuose per mettervi a camminare sulla via santa. E a voi pastori e non pastori che invitate questa gente dico di ravvedervi e convertirvi anche voi, perchè siete proprio sviati di cuore e corrotti fino alle midolle per approvare e incoraggiare queste buffonate che portano discredito al Vangelo. Svegliatevi voi che dormite, risorgete dai morti, e Cristo vi inonderà di luce. Giacinto Butindaro.

****************************************************************************

La ‘pastora’ Roselen Boerner Faccio partecipa a preghiera multireligiosa

Festa di Pasqua per i clochard in Stazione centrale

Il giorno della Vigilia, sabato 3 aprile (2010), alle 14,30 in piazza Duca d’Aosta la festa di Pasqua verrà introdotta da una preghiera multireligiosa.

Un prete cattolico (Don Gino Rigoldi, cappellano del carcere minorile Beccaria), il gran califfo dell’Islam Gabriele Mandel e l’imam Mohsen Mouelhi, il rappresentante della comunità ebraica Franco Fiorentini, il vescovo ortodosso Avondios, il vescovo di rito caldeo Adeodato e il pastore evangelico Roselen Boerner Faccio pregheranno insieme in mezzo alla folla di senzatetto.

“I clochard sono principalmente cristiani di vari riti e musulmani; questa preghiera comune serve a trasmettere un messaggio di fratellanza. Dobbiamo, cioè, cercare ciò che ci unisce, non ciò che ci divide. Soprattutto alla luce delle recenti tensioni tra etnie in via Padova e in altre parti di Milano”

spiega Mario Furlan, fondatore dei City Angels. Subito dopo la preghiera, alle 15, in piazza inizia la festa.

Con musiche (Salvatore Ranieri, detto Il cantante della solidarietà, e la sua band), distribuzione di generi alimentari tra cui colombe e uova di Pasqua, coperte e borse. Furlan lancia un appello: “Invitiamo i milanesi a partecipare a questo momento di solidarietà e di spiritualità pasquale. Magari portando un pensierino per un clochard. Per rendere più bella la Pasqua sia di quel poveretto, sia di chi compie questo gesto d’amore”.

Tratto da: http://www.affaritaliani.it/milano/festa_di_pasqua_per_i_clochard_in_stazione_centrale310310.html

Ma la Bibbia non ci comanda forse di non metterci con gli infedeli sotto un giogo che non è per noi? Certo che lo dice, ma pare proprio che a Roselen Faccio non gli interessa niente di quello che la Bibbia dice a tal proposito. Ravvediti, Roselen, stai proprio portando le anime a calcare sentieri tortuosi.

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/05/12/la-pastora-roselen-boerner-faccio-partecipa-a-preghiera-multireligiosa/

****************************************************************************

Guardate attentamente questo video prodotto dalla Chiesa Evangelica Internazionale “Ministero Sabaoth” di Milano, condotta dalla ‘pastora’ Roselen Boerner Faccio. Questi ormai mettono Gesù anche dove non va messo! Che vergogna. Non discernono la differenza tra il sacro e il profano.

Gesù è il re anche del rock!

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/05/11/gesu-e-il-re-anche-del-rock/

***************************************************************************

Come Roselen Faccio vorrebbe festeggiare l’anniversario dell’Editto di Milano del 313 (13/09/2010)

La ‘pastora’ Roselen Faccio dice di avere un ‘sogno’, che è questo. Siccome che con l’Editto di Milano, l’imperatore Costantino dichiarò che i Cristiani non sarebbero stati più perseguitati in tutto l’Impero Romano, ma sarebbe stata loro concessa libertà di fede e di culto, e quell’Editto porta la data del 313, la Roselen vorrebbe festeggiare il 1700esimo anniversario scrivendo una dichiarazione per chiedere libertà di culto e di fede in ogni nazione del mondo. Il suo desiderio è quindi quello di invitare il mondo a Milano nel 2013 ad aiutare a costruire un nuovo Editto di Milano (tratto da: http://togetherinmission.co.uk/?page_id=47)

Fratelli, sappiate che noi figliuoli di Dio siamo già liberi in Cristo, e quindi siamo liberi nel Signore di professare la nostra fede e di adorare Iddio dovunque ci troviamo, a prescindere il sistema politico che vige nella nazione in cui viviamo. Fuggite dunque questa iniziativa, nel caso fosse organizzato l’evento, come anche iniziative simile a questa.

Fratelli, guardatevi da questa donna che è portatrice di cose strane.

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/09/13/come-la-roselen-faccio-vorrebbe-festeggiare-l%E2%80%99anniversario-dell%E2%80%99editto-di-milano-del-313/

****************************************************************************

La canzone personalizzata dedicata dalla ‘pastora’ Roselen Faccio al sindaco di Milano


Andrea Mercurio, autore radiotelevisivo, comico e cantautore, che è il titolare della Canzoneria di Segrate, alle porte di Milano, dove incidono canzoni personalizzate (come regali, cantate da artisti professionisti per le persone a cui si vuole dedicarle), ha affermato:

“Ho scritto un testo anche per il sindaco [N.d.E. Letizia Moratti, sindaco di Milano]. Si intitola Letizia Jones e le è stata dedicata dalla sua amica Roselen Boerner Faccio, pastore della chiesa evangelica di Sabaoth”.

Questo è quanto si legge in questo articolo apparso su Repubblica.
Ascoltate la canzone (che la Roselen ha fatto come regalo al Sindaco di Milano) e giudicate voi da persone intelligenti:

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2011/04/02/la-canzone-personalizzata-dedicata-dalla-pastora-roselen-faccio-al-sindaco-di-milano/

****************************************************************************

La ‘pastora’ Roselen Boerner Faccio ha portato i giovani della comunità in discoteca, per ‘evangelizzare’!

Questo il video integrale:

Lettera aperta alla ‘pastora’ Roselen Boerner Faccio, della Chiesa evangelica “Ministero Sabaoth” di Milano (6 ottobre 2009)

Pace a te, sorella, perdonami se ti distolgo per qualche tempo dalle tue molteplici attività più importanti della lettura di questa lettera, ma voglio lo stesso presentarti le mie domande e le mie rimostranze, a riguardo dell’insegnamento delle donne, delle cose che hai fatto e detto nei video pubblicati in questo blog, infine, a riguardo dell’incontro ecumenico tra membri di diverse religioni, tenutosi l’11 aprile 2009.

Premessa

Sorella Roselen, il primo argomento che voglio porti davanti, analizzandolo con le sacre Scritture, in particolare con i passi che ho citato sotto, è quello che alla donna è fatto divieto di insegnare la Parola di Dio.
Su tale soggettto, io e molti altri credenti, leggendo i passi sottocitati, riteniamo che vogliano significare esattamente quello che dicono. Non sono riuscito a interpretarli in nessun altro modo, sono giunto, perciò, alla conclusione che essi significano esattamente ciò che dicono, cioé che la donna non può insegnare la Parola di Dio e non può essere pastora. Così leggo, così credo e così insegno.
Considerato che tu ti sei fatta insegnante della Parola di Dio, saprai certamente che la stessa Parola che tu insegni, vieta a te e a tutte le donne d’ insegnare la Parola di Dio, quindi, sarebbe bene che tu spiegassi alle pecore della tua comunità con quale autorità rivesti la posizione di “pastora”, se la Parola di Dio lo vieta a tutte le donne.

La tua risposta è importante sia per noi, sia per tutti quelli che ti ascoltano e sono da te ammaestrati, così tutti sapranno da dove prendi l’autorità per stare sul pulpito della chiesa.
Tale chiara dimostrazione biblica è importante perché la Parola di Dio non solo va insegnata ma soprattutto deve essere messa in “pratica”.

Ora, avuto riguardo al fatto che lo Spirito santo ha ispirato le sacre Scritture ed è Lui che guida coloro che predicano la Parola di Dio, sorge la necessità per te di dimostrare a tutti, quali sono i passi biblici che ti conferiscono l’autorità per poter insegnare e fare la “pastora”.

Aspetto di sapere come interpreti i passi che ora ti citerò e quali giustificazioni bibliche hai trovato per annullare il significato letterale dei passi di seguito riportati:

Paolo ispirato dallo Spirito santo, ha scritto a Timoteo le dottrine che egli doveva insegnare nella chiesa di Efeso, cose utili, tra le quali cose sta scritto:

“La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito, ma stia in silenzio. Perché Adamo fu formato il primo, e poi Eva; e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione; nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione con modestia.” (1 Timoteo 2:11-15)

Ancora, Paolo ha scritto le seguenti parole alla chiesa di Corinto, per mettere ordine, perché tale chiesa si stava conducendo in modo disordinato, nel culto come pure in altre cose:

“Come si fa in tutte le chiese de’ santi, tacciansi le donne nelle assemblee, perché non è loro permesso di parlare, ma debbon star soggette, come dice anche la legge. E se vogliono imparar qualcosa, interroghino i loro mariti a casa; perché è cosa indecorosa per una donna parlare in assemblea. La parola di Dio è forse proceduta da voi? O è dessa forse pervenuta a voi soli?
Se qualcuno si stima esser profeta o spirituale, riconosca che le cose che io vi scrivo son comandamenti del Signore.”
(1 Corinzi 14:34-37)

Poi, in Apocalisse, Gesù (voglio rimarcare ancora che è Gesù che parla) sgrida il pastore della chiesa di Tiatiri con queste parole:

“Ma ho questo contro a te: che tu tolleri quella donna Jezabel, che si dice profetessa e insegna e seduce i miei servitori perché commettano fornicazione e mangino cose sacrificate agl’idoli.
E io le ho dato tempo per ravvedersi, ed ella non vuol ravvedersi della sua fornicazione.”
(Apocalisse 2:20,21)

Leggendo tali passi, è lecito domandarsi se è conforme alla volontà di Dio che le donne insegnino la Parola di Dio e, quindi, che possano ricevere da Dio il ministerio di pastora?
I passi letti sono molto chiari, quindi, se non si osservano quei passi, bisogna citare altri versetti biblici, più forti di essi, che li annullino e dimostrino per quale motivo l’apostolo Paolo ha ordinato che le donne delle chiese non possono insegnare, ma devono stare in silenzio e imparare.

Dico già da ora che fare appello alla tradizione, alla cultura del tempo, e ai ragionamenti che oggi è diverso da quei tempi e che bisogna conoscere correttamente il pensiero dell’apostolo Paolo, non sono sufficienti per trasgredire e insegnare il contrario di quello che è scritto nella Bibbia.
Perché se si adottano tali ragionamenti, per forza di cose si potrebbero adottare anche su altri passi, creando confusione nell’interpretare le sacre Scritture, si aprirebbero le porte ad ogni tipo di setta e di credenza personale di tutti i passi biblici.

Tra le giustificazioni addotte, non può far parte neppure quella che asserisce che per comprender quei passi ci vuole la guida dello Spirito santo. Perchè anche in tale caso ognuno adducendo come scusante quella di essere guidato dallo Spirito santo può insegnare tutto il contrario di quello che è scritto nella Parola di Dio.

Domande.

Alla luce delle considerazioni sopra esposte e dei video da voi pubblicati, ti porgo alcune domande, a cui faresti bene a rispondere prima di tutto alla tua coscienza e al Signore, e poi anche ai fratelli e sorelle tutti, che vengono da te ammaestrati, per mostrare loro di avere l’autorità in Cristo conformemente alla Parola di Dio.

  • 1. È stato lo Spirito santo a ispirarti di portare i credenti in discoteca, o è una semplice idea che è venuta da te? Se lo Spirito santo guida i giovani lontani da certi luoghi per non contaminarsi, perché tu li hai portati in questi luoghi dove ci si contamina?
  • 2. I credenti devono vivere nel mondo, parlare con i pagani che non conoscono Dio e annunziare loro l’evangelo; ma secondo te ciò può giustificare che i santi possono contaminarsi comportandosi nella stessa maniera loro, frequentando gli stessi locali dove regna la dissolutezza e la perversione?
  • 3. Perché sta scritto nella Bibbia di non seguire l’andazzo di questo mondo? Andare in discoteca non ti sembra seguire l’andazzo di questo mondo e contaminarsi nelle braccia d’esso?
  • 4. Tu ritieni che la discoteca sia un luogo che un credente può o non può frequentare? Se un credente non può frequentarlo, come mai hai portato i giovani in tale locale pieno di perversione e dissolutezza?
  • 5. Come si fa ad evangelizzare con la musica ad alto volume? Gesù ci ha lasciato detto che dovevamo evangelizzare contaminandoci con i pagani, facendo le loro medesime cose?
  • 6. Se è lecito evangelizzare in discoteca, allora si dovrebbe andare ad evangelizzare anche dentro le “case chiuse” (in Europa ci sono)? Se i pagani vedessero i santi che entrano o escono da tali luoghi cosa penserebbero, che sono andati lì per evangelizzare?
  • 7. Secondo te, coerentemente al ragionamento che hai fatto tu, per evangelizzare i tossicodipendenti bisognerebbe drogarsi, i credenti dovrebbero anche loro far uso di quelle sostanze?
  • 8. Perché dalle tue parole col quale ricordavi quella serata, si evince che implicitamente che tu riconosca che quel luogo è un luogo dissoluto, dal quale i credenti farebbero bene a guardarsi dal frequentare, eppure hai portato i giovani in tale luogo?
  • 9. Non credi che il tuo comportamento e la tua giustificazione potrebbe far scaturire nella mente dei giovani credenti il pensiero che è lecito frequentare le discoteche e qualsiasi altro posto perverso e dissoluto?
  • 10. Dopo la tua giustificazione e aver portato i giovani in discoteca, non pensi che tale condotta possa aver messo in difficoltà molti genitori impegnati costantemente ad insegnare ai propri figli ciò che possono fare e i locali che devono o non devono frequentare?
  • 11. Non hai pensato alle figlie diciottenni dei genitori credenti che potranno citare il tuo esempio e dire ai genitori che vanno in discoteca “per evangelizzare” e rincasare così la mattina presto?
  • 12. Ma i santi cosa ci starebbero a fare tutta la notte in tali locali? Non pensi che sia di cattiva testimonianza?
  • 13. E’ vero che l’11 aprile 2009 hai partecipato alla “consueta preghiera multireligiosa“, ed hai pregato insieme, tenendosi per mano, con le seguenti persone:
    – Don Mauro Inzoli, presidente del Banco Alimentare e vicepresidente della Compagnia delle opere;
    – il gran califfo dell’Islam Gabriele Mandel e l’imam Mohsen Mouheli;
    – l’esponente della comunità ebraica Franco Fiorentini;
    – il vescovo greco-ortodosso Abondius;-
    – il vescovo assiro-caldeo Adeodato Mancini;-
    – il pastore evangelico pentecostale Rosalen Boerner Faccio;-
    – il monaco buddista Lopsan Sanghe. [Fonte:
    http://lastrategiadellacipolla.wordpress.com/2009/04/08/milano-preghiera-multietnica-per-pasqua/]
  • 14. Come hai fatto a pregare con tali persone, che sono perduti nei falli e nei peccati?
  • 15. Li hai evangelizzati? Hai detto loro che se non si convertono e non credono nell’evangelo vanno a finire all’inferno?
  • 16. Non ti pare che se tu non li hai messi in guardia dal non andare a finire all’inferno, ma accettandoli così secondo la loro religione, è come se tu li avessi incitati a rimanere così come sono, continuando a rendere un culto al diavolo?
  • 17. Il Signore Gesù ha ordinato di fare “comunella” (ecumenismo) e camminare secondo la carne, o di annunziare loro l’evangelo?
  • 18. Se sei andata ad annunziare l’evangelo in discoteca a notte fonda, dobbiamo credere che tu abbia annunziato l’evangelo in pieno giorno anche a coloro col quale tu hai incontrato per “pregare con loro”? Hai ricordato loro che devono ravvedersi e credere nell’evangelo?
  • 19. Ritieni che si possa evangelizzare in piazza e per le strade utilizzando giochi e spettacoli da circo? Non ha Iddio costituito i doni spirituali per evangelizzare, e non certo spettacoli e scenette teatrali da circo?

Io credo che tutti questi comportamenti sconvenienti, tutte quelle parole insipide, siano frutto della disubbidienza alla Parola di Dio, a cominciare dal fatto che la Bibbia vieta alle donne di assumere il ministerio di pastore e dell’insegnamento in genere.
Penso che tu debba rivedere la tua posizione e lasciare posto ad un pastore uomo veramente costituito da Dio, che insegni seriamente la Parola di Dio e non presentare sè stesso.
(Giuseppe Piredda)

[Aggiunta del 28.11.2009]
Ho visto che la pastoressa Roselen non porta le sue pecore solo in discoteca ma pure al mare. Guardate da voi stessi il video: Tour giallo con la pastoressa Roselen.

[Aggiornamento del 31.01.2010]
Questo video era così scandaloso, nel quale si vedevano i giovani ballare in costume, come qualsiasi pagano, che hanno pensato bene di toglierlo da youtube, quindi non è più visibile.

E qui sorge spontanea un’altra domanda a Roselen Boerner Faccio:

  • 20. Se non c’era niente di scandaloso in quel video, ma si mostrava come tu e i giovani avete evangelizzato nelle “spiagge”, perché lo avete RIMOSSO?

Io l’ho visto e vi era poco di evangelizzazione, piuttosto c’era divertimento e dedicazione ai piaceri della vita.

Evidentemente è preferibile NASCONDERE gli scandali che giustificarli, vero Roselen?

Giuseppe Piredda

Tratto da: http://labuonastrada.wordpress.com/2009/10/06/lettera_boerner_faccio/

(Nota: il neretto è stato aggiunto da me)

***************************************************************************

Una parola d’esortazione alla Boerner Roselen Faccio

Considerazioni in merito all’esortazione fatta dal fratello Giacinto Butindaro a Roselen Boerner Faccio, ‘pastora’ della chiesa evangelica Ministero Sabaoth di Milano

Pace a te, Roselen Boerner Faccio, e pace a tutti voi che seguite gli insegnamenti di questa donna.
Desidero manifestare con questo mio articolo il mio pacifico dissenso al fatto che la Boerner Faccio essendo una donna si sia assunta da sè stessa il ministerio di pastore (perchè la Parola di Dio vieta alla donna di insegnare), pertanto, non è Dio che l’ha costituita in tale ministerio.
Oltre a ciò, vedrete nel video seguente con quale gravità Roselen B. Faccio salga sul pulpito, e metta in vetrina sé stessa, gettandosi dietro le spalle i comandamenti del Signore che sono scritti nella Parola di Dio, utilizzando la sapienza umana, carnale e utilizzando la filosofia.
Guardate ora il video:

Ora, fratelli e sorelle, per quanto riguarda l’argomento che la donna non può insegnare è già stato affrontato in questo blog abbastanza largamente, i cui articoli sono accompagnati anche da numerosi commenti contrari e le relative risposte, a cui vi rimando gentilmente alla lettura.

In questo video si vede la ‘pastora’ Roselen Boerner Faccio che dice: “nessuno mi può giudicare“, e oltre che dire una cosa sbagliata biblicamente, lo fa pure canticchiando una canzone mondana, ed è per questo che ho detto che lei usa il pulpito per mostrare sé stessa, perchè usa il pulpito come se fosse un palco teatrale, in cui lei è attrice.
Riflettete fratelli, voi che la seguite ciecamente, riflettete, guardate la sua vita, confrontatela con quella degli apostoli e dei profeti, raffrontate le sue parole con quelle della Parola di Dio e vi renderete conto di quanto questa donna si sia allontanata dalla verità.

Torniamo al video, la prima cosa falsa che dice è che “nessuno la può giudicare”, mentre le sacre Scritture dicono il contrario. Infatti sta scritto:

“Parlino due o tre profeti, e gli altri giudichino;” (1 Corinzi 14:29)

E ancora:

“Io conosco le tue opere e la tua fatica e la tua costanza e che non puoi sopportare i malvagi e hai messo alla prova quelli che si chiamano apostoli e non lo sono, e li hai trovati mendaci;” (Apocalisse 2:2)

“Non sapete voi che i santi giudicheranno il mondo? E se il mondo è giudicato da voi, siete voi indegni di giudicar delle cose minime? Non sapete voi che giudicheremo gli angeli? Quanto più possiamo giudicare delle cose di questa vita!” (1 Corinzi 6:2,3)

Dunque, fratelli, da questi passi e anche diversi altri, si comprende che tutti noi possiamo giudicare, nel senso esprimere una valutazione ed un giudizio su una certa persona o verso una certa cosa, però non basandoci sull’apparenza, ma con giusto giudizio (Giov. 7:24).
Fratelli, guai se non fosse così, perchè altrimenti come faremmo a riconoscere un lupo travestito da pecora? O riconoscere una falsa dottrina? O come faremo a distinguere una pecora da una capra? (purtroppo oggi sono in molti quelli che non distinguono tali cose l’una dall’altra).

Una volta giudicato con giusto giudizio un fratello e ritenuto mendace, in quanto sta insegnando una falsa dottrina, se questo è un anziano o l’insegnamento raggiunge un pubblico ampio, si rende necessaria una giusta riprensione, e a riguardo della riprensione la Parola dice:

“Non ricevere accusa contro un anziano, se non sulla deposizione di due o tre testimoni. Quelli che peccano, riprendili in presenza di tutti, onde anche gli altri abbian timore.” (1 Timoteo 5:19,20)

E ancora la Parola ci dice:

“Ma quando Cefa fu venuto ad Antiochia, io gli resistei in faccia perch’egli era da condannare. Ma quando vidi che non procedevano con dirittura rispetto alla verità del Vangelo, io dissi a Cefa in presenza di tutti: se tu, che sei Giudeo, vivi alla Gentile e non alla giudaica, come mai costringi i Gentili a giudaizzare?” (Galati 2:11,14)

Avete letto, fratelli, che i cosiddetti anziani o ministri, se peccano, se sbagliano, se non si conducono in modo degno dell’evangelo, o se insegnano delle falsità, devono essere ripresi pubblicamente, affinché tutti imparino e tutti abbiano timore.

Riflettete fratelli, se i ministri di Dio non si potessero riprendere, essi sarebbero liberi di fare e insegnare tutto quello che vogliono, comprese cose insensate ed eresie contrarie alla Parola di Dio, e questo non è buono per la chiesa di Dio, i santi ne avrebbero un grave danno.
Ed è per questo motivo, per non essere ripresi da nessuno, che molti sedicenti ministri si premuniscono ad insegnare la falsa dottrina del “non giudicare mai nessuno“, come infatti si sente dire la Roselen su quel video.
Ebbene sorella Roselen, è venuto tuo malgrado il momento di fare i conti con quanto realmente è insegnato nella Parola di Dio, è venuto il momento di essere pesata, e tu sei stata trovata mancante!
Ravvediti, dunque, di tutte le falsità che insegni e scendi dal pulpito, in quanto Iddio ha comandato che le donne non possono salire sopra di esso.
Roselen smettila di divertirti, di darti ai piaceri della vita andando nelle spiagge, portandovi pure i giovani, così come anche è contrario alla volontà di Dio andare in discoteca, e non importa se lo fai con la giustificazione dell’evangelizzazione, perchè ho visto dei video girati sulle spiagge del tour giallo (che sono stati prontamente ritirati da internet perchè ritenuti anche da voi stessi scandalosi, altrimenti se fossero ritenuti evangelistici perché rimuoverli?) e in quei video non c’era nulla di evangelistico, di santo, di puro, ma ho visto delle donne e degli uomini in costume che ballavano nelle spiagge seguendo l’andazzo di questo mondo di tenebre.

Ora, consideriamo il falso insegnamento che viene pronunciato in questo video presentato sopra.
La Parola di Dio riguardo al velo dice (badate bene che è scritto nella Parola di Dio e non me lo sono inventato io!):

“Ma io voglio che sappiate che il capo d’ogni uomo è Cristo, che il capo della donna è l’uomo, e che il capo di Cristo è Dio.
Ogni uomo che prega o profetizza a capo coperto, fa disonore al suo capo; ma ogni donna che prega o profetizza senz’avere il capo coperto da un velo, fa disonore al suo capo, perché è lo stesso che se fosse rasa.
Perché se la donna non si mette il velo, si faccia anche tagliare i capelli! Ma se è cosa vergognosa per una donna il farsi tagliare i capelli o radere il capo, si metta un velo. Poiché, quanto all’uomo, egli non deve velarsi il capo, essendo immagine e gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell’uomo; perché l’uomo non viene dalla donna, ma la donna dall’uomo; e l’uomo non fu creato a motivo della donna, ma la donna a motivo dell’uomo.
Perciò la donna deve, a motivo degli angeli, aver sul capo un segno dell’autorità da cui dipende. D’altronde, nel Signore, né la donna è senza l’uomo, né l’uomo senza la donna. Poiché, siccome la donna viene dall’uomo, così anche l’uomo esiste per mezzo della donna, e ogni cosa è da Dio.
Giudicatene voi stessi: E’ egli conveniente che una donna preghi Iddio senz’esser velata? La natura stessa non v’insegna ella che se l’uomo porta la chioma, ciò è per lui un disonore? Mentre se una donna porta la chioma, ciò è per lei un onore; perché la chioma le è data a guisa di velo.
Se poi ad alcuno piace d’esser contenzioso, noi non abbiamo tale usanza; e neppur le chiese di Dio.”
(1 Corinzi 11:3-16)

Da questi passi biblici, che sono comandamenti del Signore, comprendiamo che l’uomo non deve pregare o profetizzare col capo coperto, altrimenti disonora Cristo che è il capo dell’uomo; al contrario per la donna, essa deve, RIPETO, PAOLO DICE DEVE a motivo degli angeli portare un velo sul capo quando prega o profetizza, per non disonorare il suo capo, che è l’uomo.
Il discorso che fa Paolo ispirato dallo Spirito santo è chiaro, e lo Spirito ben sapendo che sarebbero venuti dei CONTENZIOSI, Paolo fa capire che LE CHIESE DI DIO NON HANNO L’USANZA DI CONTENDERE, ma di obbedire ai comandamenti di Dio, con cuore umile e puro.

Ma Roselen Boerner Faccio, mostrando il suo spirito di CONTENZIONE contro i comandamenti di Dio, cerca di annullare quel comandamento, quell’ordine che Dio ha dato alla chiesa, e lo fa facendo dei ragionamenti vani e utilizzando sofismi e altri discorsi insensati.
Tuttavia, biblicamente non ha dimostrato nulla, dico nulla! Non è riuscita a dimostrare che il velo non deve essere usato dalle donne, come pure l’uomo non deve avere il capo coperto quando prega o profetizza.

Queste nostre osservazioni, considerazioni e citazione di passi biblici, ha lo scopo di aprire gli occhi a tutti quei santi che sono sinceri e che sono stati sedotti da questa donna.

Ora, dico a voi, pastori che chiamate quella donna a predicare nella vostra comunità, leggete cosa dicono le sacre Scritture:

“Ma ho questo contro a te: che tu tolleri quella donna Jezabel, che si dice profetessa e insegna e seduce i miei servitori perché commettano fornicazione e mangino cose sacrificate agl’idoli. E io le ho dato tempo per ravvedersi, ed ella non vuol ravvedersi della sua fornicazione.” (Apocalisse 2:20,21)

Voi, pastori senza discernimento, dovete sapere che Gesù non gradisce i servi di Dio che TOLLERANO IL PECCATO, che tollerano che le donne insegnino, e che insegnino falsità e facciano così cadere il popolo di Dio.
Anche voi, pastori senza discernimento e senza amore per la verità, ritornate in voi stessi e mettete il giusto ordine nella vostra comunità, e provvedete ad invitare ministri che sono degni dell’evangelo e che non insegnano falsità.

E’ tempo di ravvedersi dei propri peccati, e per i santi è venuto il tempo di levare la propria voce in difesa della Parola di Dio, che è verità.

Diletti nel Signore, ricordatevi che IL TRIONFO DELLE ERESIE E DELLE MENZOGNE sta nel SILENZIO DI COLORO CHE CONOSCONO LA VERITA’ E NON PARLANO, stanno muti davanti alla menzogna, e così facendo permettono all’eresia di prendere sempre più piede fino ad impadronirsi completamente dei figlioli di Dio.

La mia richiesta a Dio per voi è che il Signore vi renda savi e vi dia intelligenza spirituale per intendere la Sua Parola e vi guidi nel metterla in pratica.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda

Tratto da: http://labuonastrada.wordpress.com/2010/02/04/roselenfaccio_esortazione_considerazioni/

___________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Ma come si conviene a dei santi, né stolto parlare, o buffoneria… sia neppur nominata fra voi… (Efesini 5:3,4 Diodati)

● Perchè alla donna non è permesso di insegnare

● Devo riprenderli prima in privato?

● Giudicare: quando è vietato e quando è comandato

● Taluni dicono: “Chi ti ha dato l’autorità d’ insegnare tali cose e di riprendere i fratelli che peccano?”

● Attenzione agli “avvocati del diavolo”

● A proposito di un certo modo di predicare

Share

Annunci

14 settembre 2010 - Posted by | Ammonizioni, Chiesa Evangelica Ministero Sabaoth di Milano, Comportamenti disordinati, Cose strane, Divieto insegnare, Ecumenismo, Editto di milano, Eresia, Frivolezze, Mondanità, Pastora, Pastori ecumenici, Roselen Boerner Faccio, Sabaoth Film, Scegli Gesù, Scuola "scegli gesù", Tour giallo, Velo

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: