Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Le ADI e Charles Spurgeon

La sfacciataggine e la faccia tosta delle ADI

Oggi, 31 Ottobre 2010, a circa tre settimane dal libro confutatorio di Giacinto Butindaro  ‘Le ADI hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon’, nel programma ‘Cristiani Oggi’ del 31 Ottobre 2010, le ADI, come se niente fosse accaduto, offrono gratuitamente il libro ‘Solo Per Grazia’ di Charles Spurgeon (guarda il video sotto), che loro sanno che è stato fortemente manipolato dalla loro casa editrice.

Che faccia tosta che hanno nel perseverare ad ingannare le persone!

 

_________________________________________


Ai dirigenti dell’Ente Morale ‘Assemblee di Dio in Italia’ dico solo questo: ‘Convertitevi dalle vostre vie malvagie’

Il clip è tratto dal video di ‘Cristiani Oggi’ del 31/10/2010, a questa pagina
http://www.assembleedidio.org/radioevangelo/home_online.php

Tratto da:  http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/10/31/le-adi-e-charles-spurgeon/

________________________________________________________________________________________

Le ADI offrono gratuitamente il libro “Solo per grazia” di Spurgeon, manipolato da ADI-MEDIA
31 ottobre 2010

di Giuseppe Piredda

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon Fratelli, le ADI insistono con il libro “Solo per grazia” di Spurgeon, eccovi il video datato 31 ottobre 2010 nel quale offrono gratuitamente quel libro:

Ora, in quell’opera c’è un problema, in quanto non si può assolutamente dire che quello è un libro scritto da Spurgeon, vi è riportato il suo nome, ma del pensiero di Spurgeon è rimasto ben poco. Il suo pensiero è stato stravolto, ma non è stato solo nascosto, ma gli hanno fatto dire IL CONTRARIO di quello che in realtà ha scritto (leggete la confutazione di Giacinto Butindaro dal titolo: Le ADI hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon)

Fratelli delle ADI, mi rivolgo a voi, perché in massima parte le VITTIME siete voi, faccio appello al vostro buon senso Continua a leggere

31 ottobre 2010 Posted by | "Cristiani oggi" TV, ADI (Assemblee di Dio in Italia), ADI-Media, Assemblee di Dio, Charles Haddon Spurgeon, Conduttori ADI, Eliseo Fragnito, Pastori ADI, Scandali ADI, Solo per grazia | Lascia un commento

● Contro l’ateismo, l’agnosticismo e gli schernitori coi loro scherni

Contro l’ateismo e l’agnosticismo

(74 minuti – mp3)

Contro gli schernitori e i loro scherni

(80 minuti – mp3)

_____________________


“Lo stolto ha detto nel suo cuore: Non c´è Dio.”

(Salmo 14:1)

“LA CATTIVA notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno”. E’ questa la versione italiana della campagna (firmata Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti), a favore dell’ateismo che dal 4 febbraio tappezzerà due autobus pubblici a Genova. (Nota bene: Lo slogan: “Dio non esiste” è stato bocciato, per cui i razionalisti hanno modificato il messaggio pubblicitario e la concessionaria di pubblicità che aveva bloccato la precedente campagna ha dato il proprio via libera. La nuova scritta che comparirà sulle fiancate dei mezzi Amt sarà: ‘La buona notizia è che in Italia ci sono milioni di atei. L´ottima è che credono nella libertà di espressione’.)

Proprio in questi giorni un’iniziativa simile sta ’viaggiando’ per le strade di Londra e di Barcellona. In entrambi i casi il messaggio è lo stesso, tradotto nelle rispettive lingue: «Probabilmente Dio non esiste. Smetti di preoccuparti e goditi la vita».

Un messaggio per gli atei

Ascoltatemi, voi tutti atei. Quello che voi affermate è falso, in quanto Dio esiste, e non solo esiste, ma ha tanto amato il mondo che ha dato il suo Unigenito Figliuolo affinchè chiunque crede in Lui non perisca ma abbia vita eterna (Giovanni 3:16). Dunque ravvedetevi e convertitevi dai vostri pensieri malvagi e dalle vostre opere malvagie e credete nella morte espiatoria di Gesù Cristo e nella sua resurrezione, affinchè i vostri peccati vi siano rimessi e siate salvati dal fuoco dell’inferno dove siete diretti nella vostra ignoranza.

Dunque, alla luce di tutto ciò,

la cattiva notizia è che voi errate grandemente in quanto siete stati sedotti dal diavolo e state quindi andando all’inferno, mentre quella buona è che se vi ravvedete e convertite dai vostri peccati e credete nel Figliuolo di Dio, Dio vi perdonerà e vi salverà dall’inferno.

Un ultima cosa, ma non meno importante: sappiate che

“lo stolto ha detto nel suo cuore: Non c’è Dio” (Salmo 14:1)

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://www.lanuovavia.org/confutazioni-dio-non-esiste-bus.html

______________________________________________________________

Ciò che lo aveva convinto

Un evangelista stava portando a termine una serie di conferenze contro l’ateismo. Si era soprattutto augurato di convincere un suo vicino incredulo, che aveva accettato di ascoltarle. Alla fine dell’ultima serata, costui venne a trovarlo e gli confessò che un gran cambiamento si era prodotto in lui. Felicissimo e internamente un po’ lusingato, il predicatore gli chiese quale dei suoi discorsi lo aveva particolarmente colpito e illuminato.

Il nuovo convertito lo guardò sorridendo: ‘Dio mi ha convinto ieri sera non per mezzo delle sue parole né con le sue argomentazioni, d’altronde molto giuste, ma per mezzo della semplice osservazione di una povera donna zoppa. Uscendo dalla sala, siccome l’avevo aiutata a scendere i gradini, mi ringraziò e mi chiese: Lei ama Gesù, il mio caro Salvatore? A queste parole sono rimasto come inchiodato sul posto, senza trovare una parola per rispondere. Aveva pronunziato le parole ‘Gesù, il mio caro Salvatore’ con una tale convinzione che era assolutamente impossibile dubitare che avesse trovato in Gesù un reale Salvatore. Allora mi sono detto: Che Salvatore straordinario deve mai essere Colui che dà una tale consolazione e tanta gioia a una povera invalida senza risorse ma sicuramente ricca della vera ricchezza! Tutto questo mi fece rientrare in me stesso, letteralmente sconvolto, finché riconobbi, piangendo, il mio induramento per aver così a lungo disprezzato e rigettato il Salvatore.

Adesso, anch’io posso dire: ‘Io amo Gesù, il mio caro Salvatore’.

Da: Il Buon Seme, Edizioni Il Messaggero Cristiano, 15048 Valenza

Tratto da: http://www.lanuovavia.org/testimonianze_02_conversioni_038.html

____________________________________________________________________________________________________

“Poiché la parola della croce è pazzia per quelli che periscono; ma per noi che siam sulla via della salvazione, è la potenza di Dio; poich´egli è scritto: Io farò perire la sapienza dei savi, e annienterò l´intelligenza degli intelligenti. Dov´è il savio? Dov´è lo scriba? Dov´è il disputatore di questo secolo? Iddio non ha egli resa pazza la sapienza di questo mondo?

Poiché, visto che nella sapienza di Dio il mondo non ha conosciuto Dio con la propria sapienza, è piaciuto a Dio di salvare i credenti mediante la pazzia della predicazione.

Poiché i Giudei chiedon de´ miracoli, e i Greci cercan sapienza; ma noi predichiamo Cristo crocifisso, che per i Giudei è scandalo, e per i Gentili, pazzia; ma per quelli i quali son chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio; poiché la pazzia di Dio è più savia degli uomini, e la debolezza di Dio è più forte degli uomini. Infatti, fratelli, guardate la vostra vocazione: non ci son tra voi molti savi secondo la carne, non molti potenti, non molti nobili;

ma Dio ha scelto le cose pazze del mondo per svergognare i savi; e Dio ha scelto le cose deboli del mondo per svergognare le forti; e Dio ha scelto le cose ignobili del mondo, e le cose sprezzate, anzi le cose che non sono, per ridurre al niente le cose che sono, affinché nessuna carne si glori nel cospetto di Dio.

E a lui voi dovete d´essere in Cristo Gesù, il quale ci è stato fatto da Dio sapienza, e giustizia, e santificazione, e redenzione, affinché, com´è scritto: Chi si gloria, si glori nel Signore.” (1° Corinzi 1:18,31)

“I cieli raccontano la gloria di Dio e il firmamento annunzia l´opera delle sue mani.” (Salmo 19:1)

______________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Dopo la morte…

● Alcune domande per chi dice: “Dio odia il peccato, ma NON IL PECCATORE”…

● Alla fine Dio salverà tutti? No, ecco perché…

Share

30 ottobre 2010 Posted by | Agnosticismo, Ateismo, Increduli, Schernitori | Lascia un commento

● Contro il Satanismo

Giacinto Butindaro

Contro il Satanismo

Roma, 2010

Introduzione

Cos’è il Satanismo

Il Satanismo è il culto a Satana (su un sito di una setta satanica si legge: ‘Noi crediamo realmente nell’esistenza di Satana, ma non come raffigurazione di noi stessi, bensì come vero dio al quale riportiamo adorazione’), ed è molto diffuso nel mondo.

La bibbia Satanica definisce il Satanismo in questi termini: ‘Il Satanismo … è una religione della carne, del mondano, del carnale – tutte cose che sono governate da Satana’ (The Satanic Bible, The Book Of Lucifer, pag. 52)

Molti aderiscono al Satanismo perché promette potere e ricchezza, ma in cambio di queste cose Satana richiede l’iniziazione e l’adorazione. Il Satanismo promette anche il potere di avere successo con le donne, e questo alletta molto i giovani, e non solo i giovani. La lussuria è una potente esca usata dai Satanisti per fare adepti. Continua a leggere

28 ottobre 2010 Posted by | Aleister Crowley, Anton LaVey, Avversario, Bestie di Satana, Black sabbath, Emmanuel Eni Amos, Led Zeppelin, Lucifero, Messaggi Subliminali, Musica Rock, Musica Satanica, Pedofilia, Queen, Rolling Stones, Satanismo, Seduttore, Sette Sataniche, Tavola Ouija, Vilma Laudelino De Souza | Lascia un commento

● HolyWings: la versione ‘cristiana’ di Halloween… con le ali!

In questo video presente sul sito http://www.ministerosabaoth.org/ che è il sito della Chiesa Evangelica Internazionale Ministero Sabaoth di Milano di cui è ‘pastore’ Roselen Boerner Faccio, viene presentata HolyWings 2010, cioè la versione ‘cristianizzata’ della festa di Halloween.

Sotto il video ci sono queste parole: ‘Il 31 ottobre prossimo, a Milano e in tante altre città d’Italia, la luce di Gesù sconfiggerà le tenebre di Halloween. In Lui tu sei luce. E tante luci insieme fanno la differenza. Puoi indossare qualcosa di bianco… un paio d’ali… o la maglietta di HolyWings. E distribuire le cartoline preparate per questa speciale occasione’.

“Le magliette sono disponibili nelle taglie XL e XXL (abbondanti per essere indossate sopra indumenti pesanti) a 7 euro l’una. Equipaggiamento completo, maglietta e 50 cartoline, a 10 euro.” …

Ma è questo il modo di predicare ai perduti? Mettersi un paio d’ali finte addosso e mischiarsi ai peccatori? Ma voi ve lo immaginereste Gesù predicare ai peccatori con un paio di ali finte? Giudicate voi da persone inteliggenti…

 

Ecco cosa succede quando la Chiesa si conforma al mondo …. incoraggia i suoi membri ad indossare un paio d’ali in occasione della notte di Halloween! E a quale fine? Evangelizzare le anime! O ribelli, ma quando è che smetterete di conformarvi al presente secolo malvagio? Ma quando capirete che il fine non giustifica i mezzi?

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/10/26/holywings-la-versione-cristiana-di-halloween/

Foto tratte anche da: http://www.facebook.com/pages/HolyWings/115494671801072?ref=mf#!/pages/HolyWings/115494671801072?v=photos

Articoli correlati:

● Serie di cose strane, comportamenti disordinati, dissacrazioni e frivolezze della “pastora” Roselen Boerner Faccio della Chiesa Evangelica Ministero Sabaoth di Milano

● Ma come si conviene a dei santi, né stolto parlare, o buffoneria… sia neppur nominata fra voi… (Efesini 5:3,4 Diodati)

● Contro la festa di Halloween

Link esterni:

Ed è arrivata pure Hallowinner!

Contro il carnevale

Share

26 ottobre 2010 Posted by | Chiesa Evangelica Ministero Sabaoth di Milano, Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Halloween, HolyWings | Lascia un commento

● State lontani dal libro ‘Il Rifugio’ (The Shack): è pieno di menzogne

Predicazione contro ‘Il Rifugio’, un libro pieno di menzogne diffuso da molte librerie evangeliche (90 minuti – mp3)

Il libro reclamizzato dalla C.L.C. (Crociata del libro Cristiano)

In inglese ha il titolo di ‘The Shack’, ed un romanzo scritto da William P. Young e pubblicato nel 2007. E’ diventato un best-seller in America, avendo venduto un milione di copie a giugno del 2008, e fino ai primi del 2010 secondo il New York Times era in cima alla lista dei libri più venduti. E’ un libro che è stato accettato a braccia aperte da tante Chiese Evangeliche e tanti pastori, che lo raccomandano.

In Italiano ha il titolo ‘Il Rifugio’, ed è stato pubblicato da Rizzoli. Viene venduto anche in librerie evangeliche come la Crociata del Libro Cristiano (C.L.C), e la Casa della Bibbia di Torino, e dal centro distribuzione cristiano ‘Articoli Cristiani’ che ha sede a Casalnuovo di Napoli.

Ecco la recensione del diabolico libro ‘Il Rifugio’, fatta dalla C.L.C.

(Nota mia: Il video in questione della recensione del libro da parte di C.L.C. è visibile cliccando sulla freccia simbolo del Play e poi su: “Guarda su Youtube“)

 

Confutazione del libro “Il Rifugio” (The Shack)

Questo romanzo racconta la storia Continua a leggere

26 ottobre 2010 Posted by | CLC, Il Rifugio, Mario Gozzi, The Shack - "Il Rifugio", William P. Young | 2 commenti

● Contro l’aborto

Contro l’aborto

Confutazione Audio “Contro l’aborto” (45 minuti – mp3)

(ovvero contro la posizione favorevole di alcune Chiese Evangeliche in merito all’aborto e quella ambigua delle Assemblee di Dio in Italia)

____________________________________________________________

Introduzione

In un comunicato stampa dell’Agenzia di stampa NEV del 3 Gennaio 2008, la signora Letizia Tomassone, vicepresidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI), ha affermato quanto segue:

Letizia Tomassone

‘L’autonomia riproduttiva delle donne è uno dei diritti umani fondamentali. Non si possono obbligare le donne ad avere figli o a portare avanti gravidanze indesiderate … Un figlio, una figlia sono iscritti nel desiderio della madre che disegna con la creatura concepita una relazione densa di significato e di vita. Quando questo non avviene, perché il concepimento è frutto di violenza o di frettolosa superficialità ed errore, la donna deve essere messa in grado di interrompere la gravidanza. Fino a quel momento sono infatti in gioco la responsabilità e la libertà che lei ha sviluppato nella sua vita. Per questo il senso di libertà individuale, che è riconosciuto e considerato oggi in Occidente come il fondamento del diritto civile, fa parte della costruzione della dignità femminile. La donna non è un puro contenitore di vita concepita altrove. E’ un soggetto libero che crea relazione con questa vita. Negare che l’interruzione di gravidanza si inserisca in questo processo relazionale significa riportare le donne a un obbligo biologico che non ci appartiene più.’ Continua a leggere

25 ottobre 2010 Posted by | Aborto, ADI (Assemblee di Dio in Italia), Francesco Toppi, Interruzione Gravidanza, Letizia Tomassone, Paolo Ricca, Piero Suman | Lascia un commento

● Attenzione agli “avvocati del diavolo”

Chi è che fa l’opera dell’accusatore dei fratelli (80 minuti – mp3)

____________________________________________

Fratelli nel Signore, voglio rendervi partecipi di un qualcosa che in questi ultimi tempi ho dovuto riscontrare con tristezza e dolore molto spesso, e cioè che il diavolo ha veramente tanti ‘avvocati’ in mezzo alla Chiesa. Cosa voglio dire? Che sono tanti coloro che difendono e giustificano ogni sorta di falsa dottrina, comportamento mondano, compromesso, scandalo e così via.

I discorsi sono i più svariati, ma tutti tendono a giustificare ciò che è ingiustificabile, a difendere ciò che è indifendibile ALLA LUCE DELLA PAROLA DI DIO; e nello stesso tempo questi discorsi tendono ad accusare coloro che invece non giustificano e non difendono assolutamente e in nessuna maniera le cose false, storte e biasimevoli, ma le riprovano sia privatamente che pubblicamente con ogni franchezza.

Questi che si comportano in questa maniera iniqua, hanno sempre una ‘buona parola’ per quelli che si comportano in maniera scandalosa, che professano false dottrine, che prendono piacere nelle mondane concupiscenze: ma anche sempre delle pesanti accuse ed anche offese verso coloro che invece riprovano queste cose e mettono in guardia da queste persone. Ed una di queste accuse sapete qual è? Che essi fanno l’opera del diavolo, perché accusano i fratelli!

Come si spiega tutto ciò? Perché avviene tutto ciò? Perché in costoro non c’è amore per la verità come neppure per la giustizia e la santità, e quindi non c’è interesse a difendere né la verità, né la giustizia e neppure la santità.

E quindi è evidente che l’opera del diavolo la fanno proprio questi ‘avvocati del diavolo’, i quali dimenticano volontariamente che il fatto che vengano mosse delle accuse a dei fratelli in sé stesso non significa necessariamente parlare da parte del diavolo, perché anche gli apostoli mossero delle accuse contro dei fratelli, ma non per questo diciamo che essi fecero l’opera del diavolo. E questo perché quelle loro accuse erano mosse nel contesto di riprensioni che i fratelli meritavano, e che avevano come scopo quello di indurre al ravvedimento coloro che avevano peccato o si comportavano disordinatamente.

Facciamo degli esempi tratti dalla Bibbia:

  • Paolo accusò i santi di Corinto in questa maniera: “V’ho nutriti di latte, non di cibo solido, perché non eravate ancora da tanto; anzi, non lo siete neppure adesso, perché siete ancora carnali. Infatti, poiché v’è tra voi gelosia e contesa, non siete voi carnali, e non camminate voi secondo l’uomo?(1 Corinzi 3:2-3), “Si ode addirittura affermare che v’è tra voi fornicazione; e tale fornicazione, che non si trova neppure fra i Gentili; al punto che uno di voi si tiene la moglie di suo padre. E siete gonfi, e non avete invece fatto cordoglio perché colui che ha commesso quell’azione fosse tolto di mezzo a voi!” (1 Corinzi 5:1-2); e quelli della Galazia li accusò così: O Galati insensati, chi v’ha ammaliati, voi, dinanzi agli occhi de’ quali Gesù Cristo crocifisso è stato ritratto al vivo?” (Galati 3:1).
  • Giacomo accusò i santi a cui scrisse in questa maniera: Voi bramate e non avete; voi uccidete ed invidiate e non potete ottenere; voi contendete e guerreggiate; non avete, perché non domandate; domandate e non ricevete, perché domandate male per spendere ne’ vostri piaceri. O gente adultera, non sapete voi che l’amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio (Giacomo 4:2-4).

Ma se andiamo ancora più indietro nel tempo, troveremo che anche i profeti di Dio accusarono il popolo di Dio quando questo abbandonò la Sua legge. Ecco anche qui degli esempi:

  • Isaia disse: “Ma voi, avvicinatevi qua, o figliuoli della incantatrice, progenie dell’adultero e della prostituta! Alle spalle di chi vi divertite? Verso chi aprite larga la bocca e cacciate fuori la lingua? Non siete voi figliuoli della ribellione, progenie della menzogna, voi, che v’infiammate fra i terebinti sotto ogni albero verdeggiante, che scannate i figliuoli nelle valli sotto le grotte delle rocce?” (Isaia 57:3-5), ed anche: “Giacché questo è un popolo ribelle, son de’ figliuoli bugiardi, de’ figliuoli che non vogliono ascoltare la legge dell’Eterno, che dicono ai veggenti: ‘Non vedete!’ e a quelli che han delle visioni: ‘Non ci annunziate visioni di cose vere! Diteci delle cose piacevoli, profetateci delle chimere! Uscite fuor di strada, abbandonate il sentiero retto, toglieteci d’innanzi agli occhi il Santo d’Israele!” (Isaia 30:9-11).
  • Geremia disse: Tendono la lingua, ch’è il loro arco, per scoccar menzogne; son diventati potenti nel paese, ma non per agir con fedeltà; poiché procedono di malvagità in malvagità, e non conoscono me, dice l’Eterno. Si guardi ciascuno dal suo amico, e nessuno si fidi del suo fratello; poiché ogni fratello non fa che ingannare, ed ogni amico va spargendo calunnie. L’uno gabba l’altro, e non dice la verità, esercitano la loro lingua a mentire, s’affannano a fare il male. La tua dimora è la malafede; ed è per malafede che costoro rifiutano di conoscermi, dice l’Eterno. Perciò, così parla l’Eterno degli eserciti: Ecco, io li fonderò nel crogiuolo per saggiarli; poiché che altro farei riguardo alla figliuola del mio popolo? La loro lingua è un dardo micidiale; essa non dice che menzogne; con la bocca ognuno parla di pace al suo prossimo, ma nel cuore gli tende insidie. Non li punirei io per queste cose? dice l’Eterno; e l’anima mia non si vendicherebbe d’una simile nazione?” (Geremia 9:3-9), ed anche: “Veramente il mio popolo è stolto, non mi conosce; son de’ figliuoli insensati, e non hanno intelligenza; sono sapienti per fare il male; ma il bene non lo sanno fare (Geremia 4:22).

Che diremo dunque? Che gli apostoli e i profeti fecero l’opera del diavolo? Così non sia, perché le loro dure parole di forte biasimo furono legittime, perché fu Dio a muoverli a pronunciarle in quanto voleva che il suo popolo rientrasse in sé e abbandonasse i sentieri malvagi. D’altronde quando si riprende qualcuno bisogna pur muovergli delle accuse, altrimenti come potrà capire quali sono le cose da cui si deve riprendere?

E poi questi ‘avvocati del diavolo’ dimenticano che secondo la legge di Mosè, che è buona se uno la usa legittimamente, non è sbagliato accusare qualcuno di un peccato, ma è sbagliato accusare qualcuno ingiustamente, cioè deporre il falso contro qualcuno, infatti la legge dice: “Quando un testimonio iniquo si leverà contro qualcuno per accusarlo d’un delitto, i due uomini fra i quali ha luogo la contestazione compariranno davanti all’Eterno, davanti ai sacerdoti e ai giudici in carica in que’ giorni. I giudici faranno una diligente inchiesta; e se quel testimonio risulta un testimonio falso, che ha deposto il falso contro il suo fratello, farete a lui quello ch’egli avea intenzione di fare al suo fratello. Così torrai via il male di mezzo a te” (Deuteronomio 19:16-19).

Oltre a ciò, costoro dimenticano che quando l’accusa è confermata da due o tre testimoni fedeli e veraci, essa va accolta, infatti Paolo disse a Timoteo: “Non ricevere accusa contro un anziano, se non sulla deposizione di due o tre testimoni” (1 Timoteo 5:19). Dunque, quando le prove sono inequivocabili e i testimoni sono fedeli, l’accusa va ricevuta. E di conseguenza si devono prendere le azioni necessarie affinché coloro che insegnano una falsa dottrina o si comportano in maniera iniqua siano indotti a ravvedersi.

Ma per gli ‘avvocati del diavolo’ è da rigettare qualsiasi accusa: proprio quello che il diavolo vuole che si faccia, e difatti lui i ‘suoi avvocati’ li ha ben addestrati in questo. E così sa di avere le mani libere, e può fare e dire tutto quello che vuole in mezzo alla Chiesa, perché ogni accusa verrà subito catalogata come ‘opera della carne’, ‘opera del diavolo’, e così via. D’altronde, il diavolo non è a caso che è chiamato ‘il serpente antico’ ed ‘il seduttore di tutto il mondo’ (Apocalisse 12:9), perché lui è esperto nell’arte della seduzione.
Ecco dunque perché hanno la vita molto difficile le sentinelle in mezzo al popolo di Dio, perché ogni volta che suonano l’allarme, la maggior parte prendono gli avvertimenti come una opera del diavolo e quindi si lanciano con ferocia contro di esse che muovono delle accuse giuste e fondate.

Fratelli, vi esorto quindi a guardarvi da questi che io ho chiamato ‘avvocati del diavolo’ in ragione della loro opera diabolica – mascherata da finta carità – che portano avanti. Questi, lo ripeto ancora questa volta, sono i peggiori nemici della Chiesa, perché dall’interno di essa diffondono la dissolutezza e la falsità a piene mani, o la tollerano facendo finta di niente, brandendo all’occorrenza l’accusa di ‘accusatori dei fratelli’ contro quelle poche sentinelle che rimangono in mezzo al popolo di Dio.

Nessuno dunque vi seduca con vani ragionamenti. Rimanete attaccati alla Parola, perseverate nel timore di Dio, e continuate a levarvi in favore della verità, della giustizia e della santità non curanti delle offese che vi saranno rivolte, sopportando con pazienza le afflizioni.
La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con voi

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/06/04/attenzione-agli-%E2%80%98avvocati-del-diavolo%E2%80%99/

Articoli correlati:

● Giudicare: quando è vietato e quando è comandato

● Devo riprenderli prima in privato?

● Legalismo? (Risposta all’accusa di essere dei legalisti lanciataci da molti)

● Taluni dicono: “Chi ti ha dato l’autorità d’ insegnare tali cose e di riprendere i fratelli che peccano?”

● Il mondo perisce … ma anche parte del popolo di Dio!

Share

25 ottobre 2010 Posted by | Apostasia, Avvocati del diavolo, Ribellione | Lascia un commento

● Sacra Bibbia mp3 Riveduta Luzzi ascoltabile in Audio Streaming

Aggiunta la possibilità di ascoltare la Bibbia Riveduta Luzzi mp3 in Audio Streaming

___________________________________________________

“Ogni scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, affinché l´uomo di Dio sia compiuto, appieno fornito per ogni opera buona.” (2° Timoteo 3:16,17)

“Io ho riposto la tua parola nel mio cuore per non peccare contro di te… La tua parola è una lampada al mio piè ed una luce sul mio sentiero… La tua parola è pura d´ogni scoria; perciò il tuo servitore l´ama…  La somma della tua parola è verità… ” (Salmo 119:11; 119:105; 119:40; 119:160)

___________________________________________________

Fratelli nel Signore, Iddio mi ha messo nel cuore di inserire nel Blog la possibilità di ascoltare la Parola di Dio in formato audio mp3 semplicemente scegliendo il libro o il capitolo desiderato ed avviandone la riproduzione, che senza intoppi proseguirà automaticamente capitolo per capitolo fino all’ultimo situato in cartella.

Il mio pensiero corre particolarmente a quanti, fratelli o sorelle magari anziani, impossibilitati per qualche motivo, non sono nelle condizioni di leggere le Sacre Scritture autonomamente vuoi per problemi di vista o altro…

Consiglio poi caldamente di concentrarvi durante l’ascolto senza essere impegnati in altre attività che possano distrarvi la mente, poiché la Parola di Dio va ascoltata con attenzione, proprio come se avessimo l’immenso onore di avere lo stesso Signore Gesù in casa nostra, che ci parlasse personalmente.

Immaginiamo per un attimo… cosa faremmo infatti se vi fosse la possibilità che Gesù venisse a casa nostra? Lo lasceremo parlare e ammaestrarci mentre saremmo occupati in mille altre attività oppure ci siederemmo ai Suoi piedi e l’ascolteremmo con molta attenzione pur di non perderci nulla dei Suoi insegnamenti? Poiché altrimenti l’ascolto della Parola non ci gioverebbe nulla…

Vi ricordate della parabola del seminatore?

“…i suoi discepoli gli domandarono che volesse dir questa parabola. Ed egli disse: A voi è dato di conoscere i misteri del regno di Dio; ma agli altri se ne parla in parabole, affinché vedendo non veggano, e udendo non intendano. Or questo è il senso della parabola: Il seme è la parola di Dio.

Quelli lungo la strada son coloro che hanno udito; ma poi viene il diavolo e porta via la Parola dal cuor loro, affinché non credano e non siano salvati.
E quelli sulla roccia son coloro i quali, quando hanno udito la Parola, la ricevono con allegrezza; ma costoro non hanno radice, credono per un tempo, e quando viene la prova, si traggono indietro.
E quel ch´è caduto fra le spine, son coloro che hanno udito, ma se ne vanno e restan soffocati dalle cure e dalle ricchezze e dai piaceri della vita, e non arrivano a maturità.
E quel ch´è in buona terra, son coloro i quali, dopo aver udita la Parola, la ritengono in un cuore onesto e buono, e portan frutto con perseveranza.” (Luca 8:9,15)

Infine, è buona cosa anche prender l’abitudine di invocare Iddio prima dell’ascolto o la lettura della Sua Parola affinché ci apra gli occhi del cuore per intendere le Scritture, proprio come faceva il salmista:

“Apri gli occhi miei ond´io contempli le maraviglie della tua legge.” (Salmo 119:18)

“Che se alcuno di voi manca di sapienza, la chiegga a Dio che dona a tutti liberalmente senza rinfacciare, e gli sarà donata. Ma chiegga con fede, senza star punto in dubbio; perché chi dubita è simile a un´onda di mare, agitata dal vento e spinta qua e là. Non pensi già quel tale di ricever nulla dal Signore, essendo uomo d´animo doppio, instabile in tutte le sue vie.” (Giacomo 1:5,7)

E’ possibile la visualizzazione delle cartelle (libri) o dei singoli file (capitoli), sia semplicemente come icone oppure a come lista dal menù a discesa cliccando su “List View” oppure “Icon View” (di default).

Infine per chi volesse è anche possibile lo scaricamento dei singoli file sul proprio personal computer, ma consiglio di effettuarlo da questo Link scaricando direttamente tutto l’antico o il Nuovo Testamento in un unico download…

Ringraziato sia Iddio per averci concesso il dono ineffabile della Sua meravigliosa Parola!

Nicola Iannazzo

Share

24 ottobre 2010 Posted by | Bibbia Audio mp3, Bibbia Streaming mp3, Riveduta Audio mp3, Riveduta Streaming mp3 | Lascia un commento

● Come fare a riconoscere un fariseo ai nostri giorni?

I Farisei (85 minuti – mp3)

Come riconoscere un fariseo ai nostri giorni

Fratelli nel Signore, non è raro oggi leggere o sentire qualche credente che accusa un altro di essere un fariseo.
Per gli uomini che amano Iddio e la verità, sorge, di conseguenza, la necessità di conoscere le caratteristiche dei farisei, per imparare a discernere e riconoscerli, affinché si guardino da essi.

Ho voluto strutturare questo scritto in modo che, oltre darvi la risposta, voglio trasmettervi anche un metodo, affinché quando si presentino altre domande a cui rispondere, possiate procedere autonomamente ed arrivare alle giuste conclusioni, secondo il senso delle cose di Dio che sono indicate nella Bibbia e non secondo il senso delle cose dell’uomo, il quale benché faccia dei discorsi perbenistici, come fece Pietro quando rimproverò Gesù (cfr Marco 8:31-33) perché non voleva che gli accadesse nulla di male. Da parte del buonismo di Pietro non ci sarebbe nulla da dire, secondo il ragionamento e il senso delle cose dell’uomo, ma non era secondo il senso delle cose di Dio, e noi appunto a quest’ultimo senso miriamo, per credere e fare la volontà di Dio e non seguire la volontà dell’uomo fallace.

Eccovi, fratelli, dei passi tratti dalle sacre Scritture che prenderemo per esaminare quali siano le caratteristiche dei farisei che li contraddistinguono dai santi sinceri. Continua a leggere

23 ottobre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Falsi cristiani, Falsi fratelli, Farisei, Fariseo, Giuseppe Piredda, Ipocriti | 1 commento

● Elenco di errori dottrinali o cose da biasimare nelle Assemblee di Dio in italia (ADI)


[*] Contro l’accusa d’esser dei “diffamatori”…

(25 minuti – mp3)

_____________

“Il beffardo non ama che altri lo riprenda; egli non va dai savi.” – “Non riprendere il beffardo, per tema che t’odi; riprendi il savio, e t’amerà. Istruisci il savio e diventerà più savio che mai; ammaestra il giusto e accrescerà il suo sapere.” (Proverbi 15:12 – 9:8,9)

“Mi percuota pure il giusto; sarà un favore; mi riprenda pure; sarà come olio sul capo; il mio capo non lo rifiuterà” (Salmo 141:5)

Per anni, nelle Assemblee di Dio in Italia, molti errori dottrinali hanno potuto diffondersi senza che nessuno potesse far levare la sua voce con forza per reclamare o protestare, e così nel silenzio, una parte del popolo di Dio doveva con rammarico rassegnarsi nel vedere “sommi pastori” permettersi di insegnare addirittura cose di cui non c’era traccia nella Bibbia, senza che fosse possibile confutarne il contrario, pena la “scomunica” e in alcuni casi (vedi ad esempio Roberto Bracco) addirittura l’espulsione dall’organizzazione nel caso che qualcuno si permetteva di obiettare o dissentire a ciò che non era conforme alla Parola di Dio! Non parliamo poi dei casi di quei fratelli che dovevano subire per giunta l’umiliazione da costoro d’esser perfino poi ripresi dal pulpito con predicazioni ad “hoc”, studiate apposta per loro, nella metodologia ormai classica del linguaggio e del modo di fare di questi cosiddetti “ministri” di Dio, fatto di allusioni e doppi sensi, mai chiaro e nitido. Naturalmente senza il diritto di replica.

A molti fratelli dunque, non rimaneva che uscire dalle ADI, difatti molte comunità evangeliche dette comunemente chiese libere, sono sorte negli anni proprio (anche se non sempre) per questi motivi.

Roberto Bracco ad esempio, che è un pastore molto stimato e di cui le radio evangeliche spesso trasmettono i suoi sermoni, poiché evidenziò in un libro di come l’organizzazione stava prendendo il sopravvento ai dettami della Parola di Dio, fu espulso dalle Assemblee di Dio. Naturalmente la maggioranza dei fedeli delle ADI non conobbero mai i veri motivi.

Ma adesso le cose sono cambiate, grazie a Dio!

Ora finalmente, con un semplice Continua a leggere

20 ottobre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), ADI-Media, Apostasia, Assemblee di Dio, Cattivi operai, Charles Haddon Spurgeon, Comitati di Zona ADI, Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Conduttori ADI, Consiglieri ADI, Consiglio Generale Chiese ADI, Convegno Pastorale ADI, Davide di Iorio, Domande ai fratelli delle ADI, Dottrine False, Eliseo Fragnito, Eresie, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Esortazioni, Falsi insegnamenti, Felice Antonio Loria, Francesco Toppi, Paolo Lombardo, Passi Biblici Distorti, Pastori ADI, Pastori ecumenici, Peccati Pubblici, Pentecostali, Periodico ADI "Cristiani Oggi", Presidente ADI, Riprensione privata, Riprensione Pubblica, Roberto Bracco, Scandali ADI, Statuto ADI | , | 1 commento

● Non è giusto, sotto la grazia, imporre il pagamento della decima ai santi

Non è giusto sotto la grazia ordinare il pagamento della decima ai santi (132 minuti – mp3)

Contro il passaggio del cestino delle offerte (68 minuti – mp3)

In difesa del diritto nell’evangelo che hanno i ministri del Vangelo (84 minuti – mp3)

____________________________________________________________________________________________

Ecco uno stralcio di una testimonianza di un fratello (qui la testimonianza completa) riguardante l’imposizione della decima da parte delle ADI (Assemblee di Dio in Italia), che tra l’altro va fatto notare non essere l’unico movimento evangelico a farlo:

” Pace a tutti nel Signore… Voglio raccontarvi la mia deludente esperienza con le ADI… Frequentavo anche la comunità ADI che si raduna nel locale di culto in Via Spalato a Torino, un luogo enorme e sfarzoso, sembra una cattedrale tipo quelle cattoliche, dove presiede il pastore Angelo Gargano… Ricordo un pomeriggio al culto di Via Spalato, il pastore Angelo Gargano ha fatto una predica molto dura facendo presente a tutti che siamo in dovere davanti a Dio di pagare la decima altrimenti il Signore in qualche modo ci punirà!
Allora io, attraverso gli insegnamenti del fratello Butindaro Giacinto, quelli di mio cognato e attraverso la Bibbia mi sono reso conto che il pastore ha detto una menzogna perché la decima non siamo obbligati a pagarla. Possiamo darla, certamente (nel caso facciamo un voto a Dio), ma se non la paghiamo il Signore non ci punisce. Inoltre la stessa predica si trova in un periodico delle ADI che esce ogni mese. Per non dire poi che nella comunità subito appena entri ci sono due buste per la donazione; una per pagare il mutuo della costruzione del locale di culto costato veramente tanti soldi e una busta per la decima. Ambedue le buste sono da compilare con nome e cognome e importo! È vergognoso!…”

Ed ecco infatti le minacce di maledizione rivolte ai santi, che oggi  sotto la grazia non pagano la decima, scritte da Angelo Gargano, Pastore della Chiesa ADI di Torino, via Spalato, 9b su Risveglio Pentecostale – Settembre 2008:

“La decima, insegnata nell’antico testamento, fu confermata da Gesù…”

e ancora:

“Se derubare gli uomini è un grave peccato, derubare Dio è ancor più grave! … Chi trattiene la decima e l’offerta che spetta a Dio deruba Dio!”.

Ed ecco partire le minaccie:

“L’obbedienza spalanca le porte alla benedizione, la disubbidienza spalanca le porte alla maledizione … Rubare a Dio non porta a guadagnare nulla, non mette sotto benedizione, ma sotto maledizione”.

E ancora:

“Oggi il Signore direbbe: “Se tu sei ubbidiente, io renderò la tua casa produttiva e non rimarrai senza lavoro…” .”

Ma stanno proprio così le cose? E’ corretto gravare i santi che magari sono con la pensione minima e che fanno già fatica ad arrivare alla fine del mese, col giogo della decima, minacciandoli della maledizione del Signore se non la pagano? Continua a leggere

20 ottobre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Angelo Gargano, Decima, Dottrine False, Falsi insegnamenti | Lascia un commento

● A causa loro la via della verità sarà diffamata (2°Pietro 2:2)

“Ma sorsero anche falsi profeti fra il popolo, come ci saranno anche fra voi falsi dottori che introdurranno di soppiatto eresie di perdizione.  E molti seguiranno le loro lascivie; e a cagion loro la via della verità sarà diffamata.”  (2°Pietro 2:1,2)

_________________________________________________________________

IL DISPREZZO DELLE ASSEMBLEE SOLENNI

di David Wilkerson

traduzione di Susanna Giovannini

“Io raccoglierò quelli che sono afflitti per le assemblee solenni, che sono tra di voi, per i quali il peso per lei era divenuto oggetto di disprezzo” (Sofonia 3:18).

Questa di Sofonia è una duplice profezia. Ha a che fare con i figli d’Israele… ma anche con la Sion spirituale (che è la chiesa di Gesù Cristo degli ultimi giorni). Prima di tutto, stava parlando agli Ebrei – quelli che Dio stava per unire ai dispersi… ma avrebbe riunito solo quelli che avevano un cuore rotto per la triste condizione di Israele… Avrebbe ricordato tutti quelli che stavano sopportando il disprezzo… tutte le cose orribili che accadevano nella Casa di Dio. A quelli che stavano portando il peso di tutto questo, Lui dice: “Sto per raccogliervi”. Dio stava facendo loro delle grandi promesse…

Ma questa profezia è rivolta anche alla Chiesa di Gesù Cristo degli Ultimi Giorni.

Nell’Antico Testamento, i figli d’Israele erano chiamati a celebrare le loro festività per sette giorni. L’ottavo giorno era chiamato il giorno dell’Assemblea Solenne. In quel giorno, tutti si riunivano insieme, mettendo tutto il resto da parte per concentrarsi sull’adorazione e la lode del Padre Celeste. La Scrittura dice: “L’ottavo giorno celebrerete un’assemblea solenne”. Questa Assemblea Solenne ricorre per tutto l’Antico Testamento, e rappresenta la congregazione che si separa per Dio e che desidera incontrare il Signore.

Questa è la Chiesa di Gesù Cristo degli Ultimi Giorni. Secondo Sofonia, la Casa di Dio negli Ultimi Giorni sarà disprezzata. Il termine originale ebraico usato in questo contesto significa “vergogna e disgrazia”.

Ci sarà vergogna e disgrazia nella Casa di Dio. Non stiamo parlando della chiesa moderna, quella che si è allontanata da Dio ed è troppo liberale… Il Signore dice che nel Giorno del Giudizio, Egli affronterà quella chiesa. Possiamo pregare per loro, ma non siamo chiamati a “sprecare” il nostro dolore per quella che in realtà non è la Chiesa.

Dio sta cercando un popolo disposto a fare cordoglio per il disprezzo che cadrà sulla Chiesa di Gesù Cristo in questi ultimi giorni. Sto parlando della Chiesa nata dopo la Pentecoste. Sto parlando della Chiesa nata dagli insegnamenti dell’apostolo Paolo e dei discepoli. Sto parlando della Chiesa nata nella dottrina della Deità di Gesù Cristo. Quella Chiesa nata di nuovo è sotto attacco. Quella Chiesa sta per subire il disprezzo.

È stato profetizzato che in questi giorni di disprezzo, vergogna e disgrazia, Dio farà sorgere un santo residuo che farà cordoglio e piangerà per questa situazione…

Dio sta preparando un residuo di persone che non si scandalizzeranno quando tutte queste cose invaderanno la Chiesa. Continua a leggere

17 ottobre 2010 Posted by | Apostasia, Benny Hinn, David Wilkerson, Ecumenismo, Kenneth Copeland, Kenneth Hagin, Mario Gozzi, Messaggio prosperità, Paula White, Rodney Howard Browne | Lascia un commento

● Alla fine Dio salverà tutti? No, ecco perché…

Contro l’universalismo

(74 min. mp3)

Introduzione

Per Universalismo si intende la dottrina che afferma che tutte le creature, anche le più indurite dal peccato, finiranno per emendarsi dopo un periodo più o meno lungo di prova, giungendo alla fede e alla salvezza e perciò alla fine Dio salverà tutti. Questa dottrina non è nuova perché fu sostenuta da Origene (circa 185-253), uno dei cosiddetti padri della Chiesa, il quale riteneva che il fuoco dell’inferno fosse un fuoco purificatore nel quale Dio avrebbe gettato gli empi per purificarli e farli accedere al paradiso. E dopo di lui fu sostenuta da Gregorio di Nissa (335-395 circa) ed altri.

Tra coloro che hanno insegnato questa dottrina in ambito Protestante in un tempo non molto lontano c’è stato Giovanni Luzzi (1856-1948), già professore alla Facoltà Teologica valdese di Roma e conosciuto da noi come colui che ha diretto la commissione stabilita per compiere la revisione della versione della Bibbia Diodati (revisione conosciuta come la Riveduta o la Luzzi).

Giovanni Luzzi

Ecco quanto egli ebbe a dire:

‘Come è possibile essere felici in cielo quando sappiamo che nell’inferno qualcuno dei nostri cari è tormentato in perpetuo? Ma così non può essere, e così non è. Gesù insegna che la punizione, di là e di qua, mira a educare, a migliorare il punito, e non è eterna; dura, quanto dura il peccato; quando cessi il peccato, cessa la punizione (…) credo con Origene che anche i reprobi più ostinati saranno alla fine vinti dall’amore di Dio; credo alla ‘restaurazione universale’, al trionfo della longanimità di Dio ottenuto rispettando la libertà di tutti, al compimento perfetto del disegno provvidenziale…’ (Giovanni Luzzi, La religione cristiana secondo la sua fonte originaria, Roma 1939, pag. 368, 369).

Questa dottrina si basa sulla speranza che nell’aldilà rimanga per i peccatori una possibilità di ravvedimento e conversione. Ci sono al giorno d’oggi diversi Protestanti che sono Universalisti come lo era Giovanni Luzzi.

Confutazione

Coloro che sostengono l’universalismo si appoggiano su alcuni passi della Scrittura che apparentemente sembra sostengano la loro dottrina, ma spiegati e messi a confronto con altri passi della Scrittura risultano non avere affatto il significato che essi gli danno. Vediamoli e spieghiamoli dunque al fine di dimostrare la falsità di questa dottrina. Continua a leggere

16 ottobre 2010 Posted by | Dottrine False, Falsi insegnamenti, Giovanni Luzzi, Universalismo | Lascia un commento

● Ecco come l’ “ente morale” ADI “traduce” i libri di Charles Spurgeon! Giudicate voi da persone intelligenti.

Censura ADI in azione!

Fratelli nel Signore, qui di seguito vi mettiamo le foto della pagina del libro ‘Solo per grazia’ scritto da Charles Spurgeon in cui lui parla dell’elezione e della predestinazione, così come le troviamo nella versione inglese, francese, spagnola, e italiana. Come potete vedere, sia nella versione francese che in quella spagnola, la parte sull’elezione e la predestinazione è stata tradotta, mentre in quella italiana E’ SPARITA. E gli artefici di questa sparizione sono stati le Assemblee di Dio in Italia tramite il loro servizio pubblicazioni ADI-Media.
Giudicate voi se questo modo di agire è un comportamento degno dei santi o degno dei peggiori falsificatori di opere letterarie che esistono sulla faccia della terra. Continua a leggere

15 ottobre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), ADI-Media, Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi, Manipolazioni, Scandali ADI, Solo per grazia, Spurgeon | Lascia un commento

● Contro la festa di Halloween

Contro la festa di Halloween

(45 minuti – mp3)

______________

Fuggite Halloween, è la festa delle streghe

Il termine Halloween deriva dal fatto che il 31 di ottobre è la vigilia di Ognissanti, ovvero la vigilia del giorno in cui la Chiesa Cattolica Romana celebra tutti i santi. Questo giorno, ossia il 1° novembre, è chiamato in inglese All Hallows’ Day. Ora, la vigilia di Ognissanti in inglese è chiamata All Hallows’ Eve (dove “eve” sta per “vigilia”), ma anche All Hallows’ Even (even sta per evening che in inglese significa ‘sera’ ed esprime il concetto di “vigilia”); da questi termini è derivato Halloween.

Le origini di questa festa risalgono all’epoca in cui le isole britanniche erano dominate dalla cultura celtica, prima che l’Europa cadesse sotto il dominio di Roma. Ora, l’anno celtico finiva il 31 Ottobre e in quel giorno i Druidi celebravano una festa in onore del dio sole e del signore dei morti (‘Saman’ che è uno dei nomi dati al diavolo). Il dio sole veniva ringraziato per il raccolto; il signore dei morti invece veniva placato con sacrifici di cavalli e di esseri umani. I sacrifici erano offerti anche per spaventare i cattivi spiriti, infatti i Druidi credevano che la notte del 31 Ottobre gli spiriti cattivi fossero chiamati a raccolta dal signore della morte e vagassero facendo scherzi e spaventando in svariate maniere i vivi. Queste credenze pagane persistettero tra la gente anche dopo che i papi istituirono la festa di Ognissanti. In Irlanda, Scozia, Galles e parti dell’Inghilterra – fino alla fine del diciannovesimo secolo – la gente in quella notte cercava di spaventare i cattivi spiriti con dei falò. Nelle Isole Britanniche erano anche comunemente praticate varie birichinate. Gli Irlandesi diedero nuova vita all’aspetto burlonesco di Halloween dopo che emigrarono negli USA negli anni quaranta del diciannovesimo secolo.

Questa festa, molto diffusa negli Stati Uniti, in questi ultimi anni si è diffusa a macchia d’olio anche qui in Italia. Per l’occasione molti organizzano feste da ballo in maschera (molti si mascherano da morti, o da Frankstein, da diavolo, da strega, da zombie e da vampiro).

I bambini usano dire agli adulti ‘dolcetto o scherzetto’; in altre parole si presentano agli adulti vestiti in maniera bizzarra e spaventosa e minacciano di fargli qualche brutto scherzo se non gli verranno dati dei dolci o dei soldi. E gli adulti naturalmente sono chiamati ad esaudire le loro richieste. I bambini in questa notte hanno il ‘diritto’ di fare qualsiasi scherzo agli adulti, anche il più fastidioso, e gli adulti hanno il ‘dovere’ di mostrarsi tolleranti nei loro confronti. La notte di Halloween molti mettono fuori sul davanzale delle loro finestre una spettrale zucca svuotata della polpa e intagliata in maniera tale da ricordare una testa con un ghigno diabolico, e all’interno di essa viene posta una candela accesa. Questa zucca (che ha tutta una sua storia) è il simbolo di Halloween e viene fatto credere che in quella notte in cui gli spiriti malvagi vagano questi spiriti non potranno entrare in quelle case che hanno esposta la zucca.

Questa festa è anche chiamata ‘La notte degli spiriti’ (si dice infatti che in questa notte gli spiriti dei morti visitano i vivi per prenderne possesso!!) e ‘La notte delle streghe’. E difatti i satanisti in vari luoghi si riuniscono in questa notte per offrire sacrifici finanche umani al loro padrone, satana. In questa notte infatti avvengono i famigerati ‘sabba’ che consistono in speciali riunioni degli adoratori di satana durante i quali vengono compiuti vari rituali occulti e in cui viene detto che il diavolo appare e ha dei rapporti sessuali con le streghe. In verità Halloween è proprio una notte consacrata al culto di Satana! Questa notte per le streghe è la festa più importante dell’anno e viene a volte chiamata ‘il grande sabba’. Nulla di cui meravigliarsi se si considerano le origini diaboliche di questa festa.

Va anche detto che nella notte di Halloween, avviene spesso che gruppi di teppisti e di terroristi si abbandonano a saccheggi, a violenze di ogni genere ed anche a omicidi.

Per la notte di Halloween vengono preparati anche dei piatti speciali che sono ‘La sella del Diavolo’ (Fregula con arselle), La zucca allo zombie, Ululati di lupo mannaro.

Stando dunque così le cose, è evidente, direi molto evidente, che una simile festa è compiuta in onore del diavolo, del principe di questo mondo – anche se apparentemente a molti pare una festa scherzosa e innocente – per cui si tratta di una opera infruttuosa delle tenebre, e quindi noi figliuoli di Dio dobbiamo astenerci in ogni maniera dal partecipare ad essa. Dice infatti la Scrittura: “E non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre” (Ef. 5:11) ed anche: “Non siate dunque loro compagni; perché già eravate tenebre, ma ora siete luce nel Signore” (Ef. 5:7-8). Anzi, come figliuoli di luce noi faremo bene anche a denunciare questa festa sia pubblicamente che privatamente affinché più credenti possibili sappiano cosa è in effetti la festa di Halloween. Nessuno permetta che Halloween si insinui fra la fratellanza; non importa in che misura. Quand’anche il tutto si limitasse a qualche scherzo o a qualche maschera, ciò deve essere subito aborrito e allontanato dai santi perché un po’ di lievito fa lievitare tutta la pasta (cfr. 1 Cor. 5:6). Ricordatevi a proposito degli scherzi che la sapienza dice che: “Come un pazzo che avventa tizzoni, frecce e morte, così è colui che inganna il prossimo, e dice: ‘Ho fatto per ridere!’ (Prov. 26:18-19), e lo scherzo regna in Halloween! Il fatto per altro che ai bambini venga permesso di fare ogni sorta di scherzo anche agli adulti, perché in quella notte è come a Carnevale in cui ‘ogni scherzo vale’ è qualcosa che viene dal diavolo perché in questa maniera ai figli viene permesso di burlarsi dei propri genitori e degli adulti in generale. E’ una forma di irriverenza che non si addice ai figli dei credenti che invece devono essere allevati in ogni disciplina e nel timore di Dio e nel rispetto dei propri genitori e degli adulti in genere. In verità ad Halloween viene esaltata ed incitata la ribellione dei bambini verso gli adulti.

Altra cosa da tenere presente è che come figliuoli di Dio non dobbiamo mangiare quei piatti di cibi in onore di Halloween, sono cose contaminate nei sacrifici a Satana, sì perché anche quei cibi hanno come scopo quello di glorificare Satana. Quindi attenzione fratelli.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/10/29/fuggite-halloween-e-la-festa-delle-streghe/

______________________________________________________________________________________________________

Una maestra di scuola ha scritto: “Insegno nella Scuola dell’Infanzia ormai da nove anni. E ogni anno, a fine ottobre, mi trovo puntualmente a cozzare con la questione di Halloween.
Se come persona sono abituata ‘alla consapevolezza’, al domandarmi le ragioni di ogni mia scelta e azione, ancor più, come insegnante, cerco di definire ed esplicitare le motivazioni e gli obiettivi di ogni azione educativa e formativa. Ora, di fronte alle mie colleghe che si industriano e si agitano nel disegnare pipistrelli, fantasmi, zombi e streghe per il 31 ottobre, io non riesco proprio a trovare motivazioni per cui, come scuola, dovrei decidere di aderire e incrementare questa festa. Mi avvampa, piuttosto, la stizza contro questa irresistibile seduzione che, in noi italiani, sembra esercitare tutto ciò che giunge dall’estero!”

Tratto da: http://www.educare.it/Scuola/vivere_scuola/halloween.htm

Ecco finalmente una maestra, anche se di religione cattolica, che rifiuta di accettare una festa che appare come una “carnevalata”, ma che è invece a tutti gli effetti, una festa dedicata al diavolo, intrisa com’è di elementi profani e diabolici. Arrivata in italia da qualche anno e sospinta non solo da motivi commerciali ma anche col fine nascosto (naturalmente da parte “…del principe della potestà dell’aria, di quello spirito che opera al presente negli uomini ribelli” – vedi Efesini 2:2) di portare generazioni di giovani, attraverso la sua celebrazione già nelle scuole, a simpatizzare con l’occulto, il demonio, il magico…

E’ un iniziazione subliminale, sottile, che sospinge i giovanissimi attraverso una forma come di gioco, ad immedesimarsi in streghe, maghi, diavoli… mostrandogli il tutto come qualcosa di innocuo Continua a leggere

12 ottobre 2010 Posted by | Diavolo, Festa pagana, Halloween | 2 commenti

● Confutazione riguardo il presunto dubbio di Giovanni Battista sulla messianicità di Gesù Cristo

Giovanni Battista: Una canna dimenata dal vento?

Fratelli nel Signore, da tempo avevo in cuore di confutare un falso insegnamento che è diffusissimo in molti movimenti evangelici e non solo, il quale afferma che Giovanni il Battista ebbe dei dubbi al riguardo di Gesù Cristo non essendo egli certo se fosse veramente Lui il Cristo, cioè il Messia atteso dagli ebrei e annunciato dai profeti.

Costoro giungono a questa conclusione leggendo il seguente passo dalla Sacra Scrittura: “Or Giovanni, avendo nella prigione udito parlare delle opere del Cristo, mandò a dirgli per mezzo dei suoi discepoli: Sei tu colui che ha da venire, o ne aspetteremo noi un altro?” (Matteo 11:2,3)

Citerò come esempio alcune affermazioni pubbliche tratte liberamente dal sito web di una chiesa ADI, più precisamente la comunità ADI di via Nc1, 13 a Palermo: Continua a leggere

11 ottobre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Dottrine False, Dubbio, Dubitare, Giovanni Battista, Incredulità, Insegnamenti errati, Nicola Iannazzo | Lascia un commento

● Concordanza Biblica in formato pdf di Illuminato Butindaro

Concordanza della Sacra Bibbia

Compilata sulla versione Riveduta

a cura di

Illuminato Butindaro

Prefazione

Cari fratelli nel Signore, da 10 anni circa sul panorama evangelico italiano è apparsa un opera di grandissimo valore,
la Concordanza della Sacra Scrittura, chiamata anche Chiave Biblica, ideata e redatta da Illuminato Butindaro, fratello di Giacinto Butindaro.
Essa ha richiesto oltre due anni di intenso, attento e costante lavoro in cui egli è riuscito con la grazia di Dio a portare a compimento un lavoro che si era preposto di fare per l’edificazione del corpo di Cristo. È indubbia infatti l’utilità di una Concordanza per coloro che hanno il loro diletto nella Sacra Scrittura, infatti essa aiuta a trovare in breve tempo dei passi o delle parole la cui ricerca di solito richiede più tempo.
Da parte mia infatti, attendevo da tempo un opera simile, ma purtroppo inesistente per qualità e completezza, dovendomi limitare all’uso di un opera molto più limitata come la chiave biblica edizione Claudiana.
Quest’opera  è completamente gratuita in formato pdf, scaricabile sul proprio PC, e su questo non posso che riconoscere che due anni di lavoro attento e meticoloso della vita del fratello Illuminato Butindaro, per poi mettere a disposizione un opera così imponente per l’edificazione del popolo di Dio senza richiedere alcunché, non può che tornare a sua lode e stima (l’unico onere, per chi ne avesse la stretta necessità, è l’eventuale stampa e rilegatura rivolgendosi ad una copisteria, portandovi il file pdf).
Guardando infatti i prezzi attuali delle Chiavi bibliche in commercio, mi rendo conto che se fosse messa in vendita, quest’opera sarebbe davvero onerosa, confrontata a quelle attualmente in vendita dalle varie case editrici. Ma i fratelli Butindaro non hanno mai speculato sulle cose di Dio, a differenza di una realtà evangelica attuale, dove tutto ormai è occasione di commercio (vedi argomento già trattato).

Ecco infatti cosa leggo sul loro sito, riguardo l’iniziativa di render disponibile a tutti, gratuitamente quest’opera, dalle parole degli stessi: “Fratelli, vogliamo farvi sapere che la Concordanza prima è stata stampata su carta (2 volumi formato A4, tre colonne, Times 8, per un totale di circa 1800 pagine) in pochissime copie, perché questo era inizialmente il nostro proposito, e poi siccome durante la sua stesura abbiamo avuto la possibilità di abbonarci a Internet abbiamo deciso di metterla anche su Internet al fine di renderla nota a molti più fratelli (abbiamo giudicato che ne valesse veramente la pena perché è un opera che quantunque non contenga proprio tutte le parole della Bibbia, è la più completa mai compiuta sulla Versione Riveduta per quel che è a nostra conoscenza) e dargli la possibilità di scaricarsela sul loro computer. Il nostro consiglio dunque, fratelli, è quello di scaricarvi la Concordanza affinché possiate averla anche voi (anche se solo in questa maniera).”

Con un avvertenza però, che ti invito a leggere a fondo pagina.

Sono dunque sicuro che questa Concordanza vi e ci sarà utile nelle rispettive ricerche che assieme continueremo a fare per conoscere sempre meglio la Parola di Dio che abbiamo la grazia di leggere e meditare.

Grazie quindi a Dio in Cristo Gesù per avere messo in cuore al fratello Illuminato Butindaro, di compiere questo lavoro così utile e per averlo potentemente assistito in questi anni e avergli così permesso di farlo il che ha richiesto oltre che tempo tante e tante altre cose che Dio non gli ha fatto mancare nella sua fedeltà e benignità.

Nicola Iannazzo

Introduzione

Questa Concordanza comprende: 29139 voci e 392886 occorrenze.

(Nota: Le seguenti istruzioni si riferiscono alla versione Online Html della Concordanza) Le voci sono tutte quelle parole in minuscolo che trovate in ordine alfabetico in grassetto-rosso (es. aaronne), mentre le occorrenze sono tutte quelle parole per ognuna delle quali compare solo la prima lettera in corsivo-rosso (es. a). Per ogni occorrenza c’è un riferimento al libro della Bibbia in cui si trova, il numero del capitolo e il numero del versetto. Quando trovate un asterisco dopo il numero di un Salmo (es. Sa 7:*) ciò significa che la parola si trova nel titolo del Salmo.

Per ciò che concerne la stesura della Concordanza voglio che sappiate che mi sono studiato di ridurre al minimo gli errori verificando l’esattezza di ogni frase e di ogni riferimento biblico; tuttavia, considerando la mole di lavoro e il fatto che ho corretto le bozze da solo, possono essermi sfuggiti degli errori. Vi pregherei quindi, quando trovate degli errori, di farmeli conoscere.

Voglio concludere questa mia breve introduzione ringraziando DIO per avermi aiutato a compiere questo lavoro. A Lui sia la gloria ne’ secoli dei secoli. Amen.

Illuminato Butindaro

 

Versione Html Online

_______________

La concordanza in Pdf è disponibile

tutta intera in un unico file (circa 24 MB)

o suddivisa in diversi files (quelli che seguono)

VOLUME PRIMO

Frontespizio 1 (con prefazione, introduzione ecc.) File pdf 22 Kb

Aaronne-Azzur File pdf 2.005 Kb

Baal-Buzita File pdf 379 Kb

Cabbon-Cuza File pdf 1.622 Kb

Dà-Durò File pdf 1.687 Kb

Ebal-Ezri File pdf 905 Kb

Fa-Futuro File pdf 1.568 Kb

Gaal-Gusto File pdf 1.103 Kb

Ha-Hutsoth File pdf 434 Kb

Iabbok-Izzia File pdf 733 Kb

Jaakan-Jzreelita File pdf 82 Kb

Kab-Kushaia File pdf 35 Kb

Là-Luz File pdf 540 Kb

VOLUME SECONDO

Frontespizio 2 File pdf 6 Kb

Maaca-Mutua File pdf 1.272 Kb

Naam-Nuziale File pdf 392 Kb

Obadia-Ozniti File pdf 594 Kb

Paarai-Puzzo File pdf 2.573 Kb

Qua-Quotidiano File pdf 507 Kb

Raab-Ruth File pdf 1.010 Kb

Sa-Syene File pdf 2.723 Kb

Taanac-Tuttora File pdf 1.166 Kb

Ubbidendo-Uzzieliti File pdf 372 Kb

Va-Vuotò File pdf 877 Kb

Zaavan-Zuzei File pdf 39 Kb

La Concordanza è disponibile anche in formato Doc


Poni attenzione adesso anche a questo che stiamo per dirti.

Gesù un giorno disse: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date” (Matteo 10:8); e noi ti diciamo la medesima cosa, ossia come hai ricevuto in dono questa opera, così devi darla agli altri nel caso tu voglia darla anche ad altri (non importa se in formato elettronico o in formato cartaceo).

Noi siamo contro ogni forma di commercio delle cose che concernono il Regno di Dio, per cui ti vietiamo nella maniera più assoluta di fare commercio con questa Concordanza.

Essa non ha i cosiddetti Diritti d’autore, anche se l’autore è Illuminato Butindaro che ha impiegato circa due anni per portarla a termine. Essa può quindi essere tranquillamente e liberamente riprodotta senza il consenso scritto o verbale dell’autore in ogni forma e in qualsiasi quantità da chiunque (ovviamente lasciando inalterato il contenuto e l’impostazione, e mettendo i relativi frontespizi), ma a condizione che venga data GRATUITAMENTE.

Quando ti scarichi la Concordanza comunque, faccelo sapere, ci farà tanto piacere.

Scrivi a questo indirizzo butindaro@lanuovavia.org

La grazia del Signore sia con te.

Giacinto e Illuminato Butindaro

Tratto da: http://lasacrabibbiaelaconcordanza.lanuovavia.org/concordanza_zippata.html

8 ottobre 2010 Posted by | Chiave Biblica, Concordanza Biblica, Illuminato Butindaro | Lascia un commento

● Le ADI hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon

Giacinto Butindaro
Le ADI hanno manipolato i libri di
Charles Spurgeon

Introduzione

Roma, ottobre 2010


Fratelli nel Signore, avendo scoperto (e ci tengo a dirlo, perché Dio ha voluto farmelo scoprire) che i testi italiani dei seguenti libri di Charles Spurgeon: ‘All of grace’, tradotto e pubblicato da ADI-Media, che è il servizio pubblicazioni delle Assemblee di Dio in Italia (ADI), con il titolo ‘Solo per grazia’; e ‘Morning and Evening: Daily Readings’, tradotto e pubblicato sempre da ADI­Media, con il titolo ‘Meditazioni del Mattino e della Sera’; sono stati fortemente manipolati, mi sono trovato costretto a scrivervi ed avvertirvi.

Per ‘fortemente manipolati’ intendo dire che ADI-Media ha tolto dal testo in italiano dei paragrafi, come anche ha tolto di mezzo frasi e parole di Spurgeon e ne ha aggiunte delle nuove, ed ha cambiato il significato sia di frasi che di parole, che sono nel testo originale in inglese. Si può dire, senza nessuna possibilità di essere smentiti, che ADI-Media ha compiuto un vero e proprio scempio.

Confesso che sono rimasto profondamente indignato e sbigottito quando ho scoperto queste cose, ma devo anche dire che – dopo averci meditato sopra molto – sapendo che le ADI sono arrivate a mentire contro la verità in merito alla salvezza, avrei dovuto aspettarmelo che essi nel tradurre gli scritti di Spurgeon in Italiano facessero dire a Spurgeon cose che lui non ha detto o omettessero delle cose che lui ha detto. Continua a leggere

6 ottobre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), ADI-Media, Charles Haddon Spurgeon, Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Elezione in Cristo, Errori Dottrinali nelle ADI, Manipolazioni, Predestinazione, Scandali ADI, Spurgeon | Lascia un commento

● L’Intesa con lo Stato e l’8 per mille, ovvero quando la Chiesa fa il male per ricavarne del bene

L’Intesa con lo Stato e l’8 per mille, ovvero quando la Chiesa fa il male per ricavarne del bene

Una confutazione delle Intese Chiesa-Stato, con particolare riferimento all’Intesa stipulata dalle Assemblee di Dio in Italia con lo Stato Italiano

__________________________________________

La storia delle Intese e dell’8 per mille

Dalla Legge delle Guarentigie (1871) al Concordato (1929), e alla Costituzione (1948)

Per comprendere bene come mai oggi le Confessioni religiose possono stipulare una Intesa con lo Stato, e alcune di esse tra cui alcune Chiese Evangeliche le hanno stabilite, occorre partire da lontano, e precisamente dalla nascita del Regno d’Italia.

Nel 1859-1860 Vittorio Emanuele II riuscì ad annettersi prima la Romagna e poi l’Umbria e le Marche, iniziando così la conquista dello Stato pontificio (che alla fine del 1860 era limitato solo al Lazio e alla città di Roma dove c’erano delle truppe francesi a difesa dello Stato pontificio). Nel febbraio del 1861 ci fu la prima convocazione del Parlamento Italiano, e nel mese successivo Vittorio Emanuele II fu proclamato re d’Italia. Continua a leggere

6 ottobre 2010 Posted by | 5x1000, 8x1000, ADI (Assemblee di Dio in Italia), Cardinale Casaroli, Cattolicesimo Romano, Chiesa Avventista del settimo giorno, Chiesa Battista, Chiesa Luterana, Chiesa Valdese, Chiese Metodiste, Chiese Valdesi, Concordato, Francesco Toppi, Giorgio Bouchard, Giorgio Spini, Giuseppe Di Masa, Giuseppe Malan, Guarentigie, Intesa ADI con lo Stato Italiano, Lelio Basso, Patti Lateranensi, Pio IX, Pio XI, Religione di stato, Sergio Bianconi, Sinodo Valdese | Lascia un commento

● Come la Chiesa Cattolica Romana ha manipolato i dieci comandamenti

I dieci comandamenti dati da Dio

Questi sono i dieci comandamenti che Dio pronunziò sul monte Sinai e che scrisse con il suo dito sulle due tavole di pietra che diede al suo servo Mosè.

  • Il primo: “Io sono l’Eterno, l’Iddio tuo, che ti ho tratto dal paese d’Egitto, dalla casa di servitù. Non avere altri dii nel mio cospetto” (Es. 20:2,3).
  • Il secondo: “Non ti fare scultura alcuna né immagine alcuna delle cose che sono lassù ne’ cieli o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servir loro, perché io, l’Eterno, l’Iddio tuo, sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso benignità, fino alla millesima generazione, verso quelli che m’amano e osservano i miei comandamenti” (Es. 20:4-6). Continua a leggere

4 ottobre 2010 Posted by | 10 comandamenti, Cattolicesimo Romano, Dottrine False | Lascia un commento