Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Quando diranno: Pace e sicurezza, allora di subito una improvvisa rovina verrà loro addosso…

“Quando diranno: “Pace e sicurezza”, allora di subito una improvvisa ruina verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno affatto”

(1° Tessalonicesi 5:3).

_______________________

Queste ai Tessalonicesi sono le parole profetiche pronunciate dall’apostolo Paolo circa gli eventi che precederanno il ritorno del Signore Gesù, che vi ricordo “…apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta di coloro che non conoscono Iddio, e di coloro che non ubbidiscono al Vangelo del nostro Signore Gesù” (2° Tessalonicesi 1:7,8).

Vorrei quindi che possiate considerarle alla luce del seguente video che mostra come molti falsi profeti stiano moltiplicando i loro sforzi per giungere proprio ad un mondo dove la pace e la sicurezza siano ottenute attraverso l’abbattimento di tutte le barriere religiose, cercando di coinvolgervi anche quelle Chiese Evangeliche, che come vedremo più avanti, si stanno lasciando sedurre da questo inganno diabolico.

Uno di questi è Sun Myung Moon, fondatore della federazione per la Pace Universale (UPF) e della “Chiesa dell’Unificazione” (presente anche in italia) che in un suo discorso tenuto il 23 settembre 2007, davanti a centinaia tra leader religiosi e rappresentanti delle Nazioni Unite ha detto:

“Oggi dichiaro che è tempo per tutte le nazioni e le religioni di abbattere le loro barriere. Così facendo l’era di un “Unica famiglia di Dio” potrà arrivare e durare per sempre. Dio sta guidando la storia. Con l’aiuto della fortuna celeste, con al centro le Nazioni Unite Abele, progrediremo velocemente verso un mondo che trascende le nazionalità e le religioni, … il Regno di Dio in terra. La UPF aiuterà il rinnovamento delle Nazioni Unite guidando milioni di Ambasciatori di Pace in tutto il mondo che stanno adottando i miei insegnamenti, basati sui principi del Padre Celeste, e senza alcun dubbio realizzerà la volontà del Cielo di creare “Un’ Unica Famiglia Sotto Dio”. La Federazione per la Pace Universale guiderà la grande rivoluzione per restaurare il lignaggio dell’umanità a quello del tempo di Adamo prima della caduta attraverso la Benedizione dei Matrimoni Internazionali e Interculturali…”.

Ora, queste parole sono false e ingannatrici, Continua a leggere

Annunci

30 aprile 2011 Posted by | Apostasia, Assemblee di Dio Ministerio Madureira, ASUMC, Chiesa dell'Unificazione, False dottrine, Falsi Cristi, Falsi fratelli, Falsi profeti, Falso profeta, Federazione per la Pace Universale, Manoel Ferreira, Nazioni Unite Abele, Pace e Sicurezza, Sun Myung Moon, Universalismo, UPF | Lascia un commento

● L’ecumenismo avanza anche nel Messinese…

L’ecumenismo avanza anche nel Messinese…

Dopo Ragusa, altri pastori evangelici si sono riuniti il 4 dicembre e hanno pregato insieme a preti cattolici romani uniti “…dall’amore”, lanciando ad essi un “…messaggio di fratellanza” !

Non certo amore per la Parola di Dio però, che ci esorta a non metterci con gli infedeli sotto un giogo che non è per noi! Sotto questa tenda leggo infatti della presenza del parroco della Chiesa di Santa Lucia, Giovanni Ioppolo.

Ecco cosa leggiamo sulla Gazzetta del Sud Online del 5 dicembre:

Tutte le comunità cristiane unite dall’amore per Messina

Una preghiera di intercessione per la città di Messina. In centinaia si sono ritrovati nella villetta di Santa Lucia sopra Contesse, per un evento unico nel suo genere. Una preghiera che possa coinvolgere anche chi ha smesso di sperare, per quanti vivono nel malessere sociale, tra infermità e malattie, in un contesto che raramente riesce a tutelare le fasce più debole. Preghiera che si è levata simbolicamente da Santa Lucia, il “sud del sud”, una zona di Messina che più di altre avrebbe bisogno di aiuto per ritrovare una dignità perduta. Una carenza nelle infrastrutture che però non ha intaccato il desiderio di rivalsa degli abitanti del quartiere.

Un intento sottolineato dalle poche parole del parroco della Chiesa di Santa Lucia, Giovanni Ioppolo, che da buon anfitrione ha difeso il suo gregge, orgoglioso di poter ospitare in una zona bistrattata dalle istituzioni una manifestazione di coesione.

Un ritrovo che è stato fortemente voluto dal Risveglio Cristiano, che è riuscito a coinvolgere diverse Chiese della città, convinte nel lanciare in questo periodo di difficoltà un messaggio di fratellanza. Continua a leggere

6 dicembre 2010 Posted by | Abate Geremia, Angelo Cordima, Angelo Maiorana, Antonio Russo, Apostasia, Cattolicesimo Romano, Comportamenti sconvenienti, Ecumenismo, Franco Spuria, Giovanni Ioppolo, Giuseppe Maiorana, Lillo Lo Presti, Mimmo Petrungaro, Mimmo Tripodio, Natale Stracuzzi, Pastori ecumenici | 7 commenti

● Le Assemblee di Dio Ministerio Madureira (Brasile) si sono messe con la Chiesa dell’Unificazione

Manoel Ferreira e Sun Myung Moon

Le Assembleias de Deus Ministerio Madureira (o La Convenzione Nazionale delle Assemblee di Dio) nacquero nel 1958 come un ministerio interno alla Convenzione Generale delle Assemblee di Dio del Brasile (CGADB), che è il solo gruppo (circa 3 milioni e mezzo di membri nel 2001) che ha comunione ufficiale con le Assemblee di Dio americane e che ha il suo quartiere generale a Rio de Janeiro.

Le Assemblee di Dio Ministerio Madureira hanno il loro quartiere generale a Madureira (nella zona nord di Rio de Janeiro), e furono espulse nel 1989 dalla Convenzione Generale, portando con sé un terzo dei suoi membri. Ha un governo episcopale, ma è dottrinalmente simile alla CGADB, e nel 2001 aveva circa 2 milioni di membri (Fonte: Wikipedia).

Sono presenti anche in Italia con il nome di ‘Chiesa Evangelica Assemblea di Dio Missionaria’, o ‘CONAMAD Convenzione Nazionale delle Assemblee di Dio – Ministero di Madureira’, con sede a Roma, e di cui è presidente Ugo Sottile.

Ora, Manoel Ferreira, il Presidente Vescovo delle Assemblee di Dio Ministerio Madureira, si è messo a fare ecumenismo con la Chiesa dell’Unificazione fondata da Moon, che come ho dimostrato nel mio libro nega la divinità di Cristo; insegna che la missione di Cristo sulla terra fu un fallimento; nega la Trinità; dice che la Bibbia non è la verità, ma un libro che insegna la verità che però usa un linguaggio che non è più adatto oggi perché il livello intellettuale delle persone è più elevato; che il peccato dei nostri progenitori fu di natura sessuale, in quanto Eva ebbe una relazione sessuale con Satana (l’angelo, che è rappresentato dal serpente), poi andò da Adamo il quale commise fornicazione con lei; approva e promuove lo spiritismo; nega la resurrezione corporale dei morti; nega l’esistenza dell’inferno come luogo di tormento dove saranno tormentati i malvagi per l’eternità; afferma che alla fine tutti gli uomini saranno salvati; e dichiara che Moon è il Messia che porterà a compimento l’opera di Gesù Cristo.

In questo video fatto da un pastore che ha smascherato i rapporti di Ferreira con Moon, si vede Ferreira partecipare ad una conferenza della UPF organizzata da Moon in Corea del Sud nel Febbraio 2010 (min. 4), dove era presente il figlio di Moon; e poi sempre Ferreira partecipare alle nozze di massa presenziate da Moon in Corea sempre nel 2010 (min. 5), nozze in cui i coniugi vengono innestati nei Veri Genitori (Moon e sua moglie) e liberati – secondo la loro dottrina – dal peccato originale. Durante questo secondo evento, ha detto di essere contento di partecipare ad un evento speciale come quello ed ha invocato la benedizione di Dio sull’evento!!

Vi esorto dunque a guardarvi da questa denominazione Pentecostale, e se siete membri di essa ad uscirvene immediatamente, perché si sono alleati con Moon che è un anticristo.

Giacinto Butindaro

 

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/11/08/brasile-le-assemblee-di-dio-ministerio-madureira-si-sono-messe-con-la-chiesa-dell%E2%80%99unificazione/comment-page-1/#comment-3385

____________________________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● La Chiesa dell’Unificazione

 

9 novembre 2010 Posted by | Apostasia, Assemblee di Dio Ministerio Madureira, Chiesa dell'Unificazione, Ecumenismo, Manoel Ferreira, Sun Myung Moon, Ugo Sottile | Lascia un commento

● Gesù Cristo ritornerà! Cose utili da sapere…

1) Il ritorno di Gesù Cristo e gli eventi che seguiranno (96 minuti – mp3)

2) Contro quelli che stabiliscono la data del ritorno del Signore o lo danno per imminente (93 minuti – mp3)

3) Confutazione dottrina del rapimento segreto (115 minuti – mp3)

4) Contro l’eresia “Gesù Cristo è già tornato” (61 minuti – mp3)

5) Contro gli schernitori e i loro scherni (80 minuti – mp3)

________________________________________________________________________________________________________

Gesù Ritorna

La Parola di Dio ci dà centinaia di “segni dei tempi”, indicazioni degli ultimi giorni, a cui dobbiamo prestare attenzione per poter conoscere esattamente quanto manca alla fine! Esaminiamo ora alcune di queste predizioni e profezie bibliche specifiche e letterali riguardanti le condizioni e gli eventi che avverranno negli ultimi giorni del governo dell’uomo su questa terra, profezie che risalgono a migliaia di anni fa!
In risposta alla domanda dei suoi discepoli, “Quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo?” (Matteo 24,3), Gesù disse: Continua a leggere

6 novembre 2010 Posted by | Apostasia, Profezie Bibliche, Ritorno di Gesù | 1 commento

● Attenzione agli “avvocati del diavolo”

Chi è che fa l’opera dell’accusatore dei fratelli (80 minuti – mp3)

____________________________________________

Fratelli nel Signore, voglio rendervi partecipi di un qualcosa che in questi ultimi tempi ho dovuto riscontrare con tristezza e dolore molto spesso, e cioè che il diavolo ha veramente tanti ‘avvocati’ in mezzo alla Chiesa. Cosa voglio dire? Che sono tanti coloro che difendono e giustificano ogni sorta di falsa dottrina, comportamento mondano, compromesso, scandalo e così via.

I discorsi sono i più svariati, ma tutti tendono a giustificare ciò che è ingiustificabile, a difendere ciò che è indifendibile ALLA LUCE DELLA PAROLA DI DIO; e nello stesso tempo questi discorsi tendono ad accusare coloro che invece non giustificano e non difendono assolutamente e in nessuna maniera le cose false, storte e biasimevoli, ma le riprovano sia privatamente che pubblicamente con ogni franchezza.

Questi che si comportano in questa maniera iniqua, hanno sempre una ‘buona parola’ per quelli che si comportano in maniera scandalosa, che professano false dottrine, che prendono piacere nelle mondane concupiscenze: ma anche sempre delle pesanti accuse ed anche offese verso coloro che invece riprovano queste cose e mettono in guardia da queste persone. Ed una di queste accuse sapete qual è? Che essi fanno l’opera del diavolo, perché accusano i fratelli!

Come si spiega tutto ciò? Perché avviene tutto ciò? Perché in costoro non c’è amore per la verità come neppure per la giustizia e la santità, e quindi non c’è interesse a difendere né la verità, né la giustizia e neppure la santità.

E quindi è evidente che l’opera del diavolo la fanno proprio questi ‘avvocati del diavolo’, i quali dimenticano volontariamente che il fatto che vengano mosse delle accuse a dei fratelli in sé stesso non significa necessariamente parlare da parte del diavolo, perché anche gli apostoli mossero delle accuse contro dei fratelli, ma non per questo diciamo che essi fecero l’opera del diavolo. E questo perché quelle loro accuse erano mosse nel contesto di riprensioni che i fratelli meritavano, e che avevano come scopo quello di indurre al ravvedimento coloro che avevano peccato o si comportavano disordinatamente.

Facciamo degli esempi tratti dalla Bibbia:

  • Paolo accusò i santi di Corinto in questa maniera: “V’ho nutriti di latte, non di cibo solido, perché non eravate ancora da tanto; anzi, non lo siete neppure adesso, perché siete ancora carnali. Infatti, poiché v’è tra voi gelosia e contesa, non siete voi carnali, e non camminate voi secondo l’uomo?(1 Corinzi 3:2-3), “Si ode addirittura affermare che v’è tra voi fornicazione; e tale fornicazione, che non si trova neppure fra i Gentili; al punto che uno di voi si tiene la moglie di suo padre. E siete gonfi, e non avete invece fatto cordoglio perché colui che ha commesso quell’azione fosse tolto di mezzo a voi!” (1 Corinzi 5:1-2); e quelli della Galazia li accusò così: O Galati insensati, chi v’ha ammaliati, voi, dinanzi agli occhi de’ quali Gesù Cristo crocifisso è stato ritratto al vivo?” (Galati 3:1).
  • Giacomo accusò i santi a cui scrisse in questa maniera: Voi bramate e non avete; voi uccidete ed invidiate e non potete ottenere; voi contendete e guerreggiate; non avete, perché non domandate; domandate e non ricevete, perché domandate male per spendere ne’ vostri piaceri. O gente adultera, non sapete voi che l’amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio (Giacomo 4:2-4).

Ma se andiamo ancora più indietro nel tempo, troveremo che anche i profeti di Dio accusarono il popolo di Dio quando questo abbandonò la Sua legge. Ecco anche qui degli esempi:

  • Isaia disse: “Ma voi, avvicinatevi qua, o figliuoli della incantatrice, progenie dell’adultero e della prostituta! Alle spalle di chi vi divertite? Verso chi aprite larga la bocca e cacciate fuori la lingua? Non siete voi figliuoli della ribellione, progenie della menzogna, voi, che v’infiammate fra i terebinti sotto ogni albero verdeggiante, che scannate i figliuoli nelle valli sotto le grotte delle rocce?” (Isaia 57:3-5), ed anche: “Giacché questo è un popolo ribelle, son de’ figliuoli bugiardi, de’ figliuoli che non vogliono ascoltare la legge dell’Eterno, che dicono ai veggenti: ‘Non vedete!’ e a quelli che han delle visioni: ‘Non ci annunziate visioni di cose vere! Diteci delle cose piacevoli, profetateci delle chimere! Uscite fuor di strada, abbandonate il sentiero retto, toglieteci d’innanzi agli occhi il Santo d’Israele!” (Isaia 30:9-11).
  • Geremia disse: Tendono la lingua, ch’è il loro arco, per scoccar menzogne; son diventati potenti nel paese, ma non per agir con fedeltà; poiché procedono di malvagità in malvagità, e non conoscono me, dice l’Eterno. Si guardi ciascuno dal suo amico, e nessuno si fidi del suo fratello; poiché ogni fratello non fa che ingannare, ed ogni amico va spargendo calunnie. L’uno gabba l’altro, e non dice la verità, esercitano la loro lingua a mentire, s’affannano a fare il male. La tua dimora è la malafede; ed è per malafede che costoro rifiutano di conoscermi, dice l’Eterno. Perciò, così parla l’Eterno degli eserciti: Ecco, io li fonderò nel crogiuolo per saggiarli; poiché che altro farei riguardo alla figliuola del mio popolo? La loro lingua è un dardo micidiale; essa non dice che menzogne; con la bocca ognuno parla di pace al suo prossimo, ma nel cuore gli tende insidie. Non li punirei io per queste cose? dice l’Eterno; e l’anima mia non si vendicherebbe d’una simile nazione?” (Geremia 9:3-9), ed anche: “Veramente il mio popolo è stolto, non mi conosce; son de’ figliuoli insensati, e non hanno intelligenza; sono sapienti per fare il male; ma il bene non lo sanno fare (Geremia 4:22).

Che diremo dunque? Che gli apostoli e i profeti fecero l’opera del diavolo? Così non sia, perché le loro dure parole di forte biasimo furono legittime, perché fu Dio a muoverli a pronunciarle in quanto voleva che il suo popolo rientrasse in sé e abbandonasse i sentieri malvagi. D’altronde quando si riprende qualcuno bisogna pur muovergli delle accuse, altrimenti come potrà capire quali sono le cose da cui si deve riprendere?

E poi questi ‘avvocati del diavolo’ dimenticano che secondo la legge di Mosè, che è buona se uno la usa legittimamente, non è sbagliato accusare qualcuno di un peccato, ma è sbagliato accusare qualcuno ingiustamente, cioè deporre il falso contro qualcuno, infatti la legge dice: “Quando un testimonio iniquo si leverà contro qualcuno per accusarlo d’un delitto, i due uomini fra i quali ha luogo la contestazione compariranno davanti all’Eterno, davanti ai sacerdoti e ai giudici in carica in que’ giorni. I giudici faranno una diligente inchiesta; e se quel testimonio risulta un testimonio falso, che ha deposto il falso contro il suo fratello, farete a lui quello ch’egli avea intenzione di fare al suo fratello. Così torrai via il male di mezzo a te” (Deuteronomio 19:16-19).

Oltre a ciò, costoro dimenticano che quando l’accusa è confermata da due o tre testimoni fedeli e veraci, essa va accolta, infatti Paolo disse a Timoteo: “Non ricevere accusa contro un anziano, se non sulla deposizione di due o tre testimoni” (1 Timoteo 5:19). Dunque, quando le prove sono inequivocabili e i testimoni sono fedeli, l’accusa va ricevuta. E di conseguenza si devono prendere le azioni necessarie affinché coloro che insegnano una falsa dottrina o si comportano in maniera iniqua siano indotti a ravvedersi.

Ma per gli ‘avvocati del diavolo’ è da rigettare qualsiasi accusa: proprio quello che il diavolo vuole che si faccia, e difatti lui i ‘suoi avvocati’ li ha ben addestrati in questo. E così sa di avere le mani libere, e può fare e dire tutto quello che vuole in mezzo alla Chiesa, perché ogni accusa verrà subito catalogata come ‘opera della carne’, ‘opera del diavolo’, e così via. D’altronde, il diavolo non è a caso che è chiamato ‘il serpente antico’ ed ‘il seduttore di tutto il mondo’ (Apocalisse 12:9), perché lui è esperto nell’arte della seduzione.
Ecco dunque perché hanno la vita molto difficile le sentinelle in mezzo al popolo di Dio, perché ogni volta che suonano l’allarme, la maggior parte prendono gli avvertimenti come una opera del diavolo e quindi si lanciano con ferocia contro di esse che muovono delle accuse giuste e fondate.

Fratelli, vi esorto quindi a guardarvi da questi che io ho chiamato ‘avvocati del diavolo’ in ragione della loro opera diabolica – mascherata da finta carità – che portano avanti. Questi, lo ripeto ancora questa volta, sono i peggiori nemici della Chiesa, perché dall’interno di essa diffondono la dissolutezza e la falsità a piene mani, o la tollerano facendo finta di niente, brandendo all’occorrenza l’accusa di ‘accusatori dei fratelli’ contro quelle poche sentinelle che rimangono in mezzo al popolo di Dio.

Nessuno dunque vi seduca con vani ragionamenti. Rimanete attaccati alla Parola, perseverate nel timore di Dio, e continuate a levarvi in favore della verità, della giustizia e della santità non curanti delle offese che vi saranno rivolte, sopportando con pazienza le afflizioni.
La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con voi

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/06/04/attenzione-agli-%E2%80%98avvocati-del-diavolo%E2%80%99/

Articoli correlati:

● Giudicare: quando è vietato e quando è comandato

● Devo riprenderli prima in privato?

● Legalismo? (Risposta all’accusa di essere dei legalisti lanciataci da molti)

● Taluni dicono: “Chi ti ha dato l’autorità d’ insegnare tali cose e di riprendere i fratelli che peccano?”

● Il mondo perisce … ma anche parte del popolo di Dio!

Share

25 ottobre 2010 Posted by | Apostasia, Avvocati del diavolo, Ribellione | Lascia un commento

● Elenco di errori dottrinali o cose da biasimare nelle Assemblee di Dio in italia (ADI)


[*] Contro l’accusa d’esser dei “diffamatori”…

(25 minuti – mp3)

_____________

“Il beffardo non ama che altri lo riprenda; egli non va dai savi.” – “Non riprendere il beffardo, per tema che t’odi; riprendi il savio, e t’amerà. Istruisci il savio e diventerà più savio che mai; ammaestra il giusto e accrescerà il suo sapere.” (Proverbi 15:12 – 9:8,9)

“Mi percuota pure il giusto; sarà un favore; mi riprenda pure; sarà come olio sul capo; il mio capo non lo rifiuterà” (Salmo 141:5)

Per anni, nelle Assemblee di Dio in Italia, molti errori dottrinali hanno potuto diffondersi senza che nessuno potesse far levare la sua voce con forza per reclamare o protestare, e così nel silenzio, una parte del popolo di Dio doveva con rammarico rassegnarsi nel vedere “sommi pastori” permettersi di insegnare addirittura cose di cui non c’era traccia nella Bibbia, senza che fosse possibile confutarne il contrario, pena la “scomunica” e in alcuni casi (vedi ad esempio Roberto Bracco) addirittura l’espulsione dall’organizzazione nel caso che qualcuno si permetteva di obiettare o dissentire a ciò che non era conforme alla Parola di Dio! Non parliamo poi dei casi di quei fratelli che dovevano subire per giunta l’umiliazione da costoro d’esser perfino poi ripresi dal pulpito con predicazioni ad “hoc”, studiate apposta per loro, nella metodologia ormai classica del linguaggio e del modo di fare di questi cosiddetti “ministri” di Dio, fatto di allusioni e doppi sensi, mai chiaro e nitido. Naturalmente senza il diritto di replica.

A molti fratelli dunque, non rimaneva che uscire dalle ADI, difatti molte comunità evangeliche dette comunemente chiese libere, sono sorte negli anni proprio (anche se non sempre) per questi motivi.

Roberto Bracco ad esempio, che è un pastore molto stimato e di cui le radio evangeliche spesso trasmettono i suoi sermoni, poiché evidenziò in un libro di come l’organizzazione stava prendendo il sopravvento ai dettami della Parola di Dio, fu espulso dalle Assemblee di Dio. Naturalmente la maggioranza dei fedeli delle ADI non conobbero mai i veri motivi.

Ma adesso le cose sono cambiate, grazie a Dio!

Ora finalmente, con un semplice Continua a leggere

20 ottobre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), ADI-Media, Apostasia, Assemblee di Dio, Cattivi operai, Charles Haddon Spurgeon, Comitati di Zona ADI, Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Conduttori ADI, Consiglieri ADI, Consiglio Generale Chiese ADI, Convegno Pastorale ADI, Davide di Iorio, Domande ai fratelli delle ADI, Dottrine False, Eliseo Fragnito, Eresie, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Esortazioni, Falsi insegnamenti, Felice Antonio Loria, Francesco Toppi, Paolo Lombardo, Passi Biblici Distorti, Pastori ADI, Pastori ecumenici, Peccati Pubblici, Pentecostali, Periodico ADI "Cristiani Oggi", Presidente ADI, Riprensione privata, Riprensione Pubblica, Roberto Bracco, Scandali ADI, Statuto ADI | , | 1 commento

● A causa loro la via della verità sarà diffamata (2°Pietro 2:2)

“Ma sorsero anche falsi profeti fra il popolo, come ci saranno anche fra voi falsi dottori che introdurranno di soppiatto eresie di perdizione.  E molti seguiranno le loro lascivie; e a cagion loro la via della verità sarà diffamata.”  (2°Pietro 2:1,2)

_________________________________________________________________

IL DISPREZZO DELLE ASSEMBLEE SOLENNI

di David Wilkerson

traduzione di Susanna Giovannini

“Io raccoglierò quelli che sono afflitti per le assemblee solenni, che sono tra di voi, per i quali il peso per lei era divenuto oggetto di disprezzo” (Sofonia 3:18).

Questa di Sofonia è una duplice profezia. Ha a che fare con i figli d’Israele… ma anche con la Sion spirituale (che è la chiesa di Gesù Cristo degli ultimi giorni). Prima di tutto, stava parlando agli Ebrei – quelli che Dio stava per unire ai dispersi… ma avrebbe riunito solo quelli che avevano un cuore rotto per la triste condizione di Israele… Avrebbe ricordato tutti quelli che stavano sopportando il disprezzo… tutte le cose orribili che accadevano nella Casa di Dio. A quelli che stavano portando il peso di tutto questo, Lui dice: “Sto per raccogliervi”. Dio stava facendo loro delle grandi promesse…

Ma questa profezia è rivolta anche alla Chiesa di Gesù Cristo degli Ultimi Giorni.

Nell’Antico Testamento, i figli d’Israele erano chiamati a celebrare le loro festività per sette giorni. L’ottavo giorno era chiamato il giorno dell’Assemblea Solenne. In quel giorno, tutti si riunivano insieme, mettendo tutto il resto da parte per concentrarsi sull’adorazione e la lode del Padre Celeste. La Scrittura dice: “L’ottavo giorno celebrerete un’assemblea solenne”. Questa Assemblea Solenne ricorre per tutto l’Antico Testamento, e rappresenta la congregazione che si separa per Dio e che desidera incontrare il Signore.

Questa è la Chiesa di Gesù Cristo degli Ultimi Giorni. Secondo Sofonia, la Casa di Dio negli Ultimi Giorni sarà disprezzata. Il termine originale ebraico usato in questo contesto significa “vergogna e disgrazia”.

Ci sarà vergogna e disgrazia nella Casa di Dio. Non stiamo parlando della chiesa moderna, quella che si è allontanata da Dio ed è troppo liberale… Il Signore dice che nel Giorno del Giudizio, Egli affronterà quella chiesa. Possiamo pregare per loro, ma non siamo chiamati a “sprecare” il nostro dolore per quella che in realtà non è la Chiesa.

Dio sta cercando un popolo disposto a fare cordoglio per il disprezzo che cadrà sulla Chiesa di Gesù Cristo in questi ultimi giorni. Sto parlando della Chiesa nata dopo la Pentecoste. Sto parlando della Chiesa nata dagli insegnamenti dell’apostolo Paolo e dei discepoli. Sto parlando della Chiesa nata nella dottrina della Deità di Gesù Cristo. Quella Chiesa nata di nuovo è sotto attacco. Quella Chiesa sta per subire il disprezzo.

È stato profetizzato che in questi giorni di disprezzo, vergogna e disgrazia, Dio farà sorgere un santo residuo che farà cordoglio e piangerà per questa situazione…

Dio sta preparando un residuo di persone che non si scandalizzeranno quando tutte queste cose invaderanno la Chiesa. Continua a leggere

17 ottobre 2010 Posted by | Apostasia, Benny Hinn, David Wilkerson, Ecumenismo, Kenneth Copeland, Kenneth Hagin, Mario Gozzi, Messaggio prosperità, Paula White, Rodney Howard Browne | Lascia un commento

● Tre ‘pastoresse’ lesbiche accettate dalla Chiesa Evangelica Luterana Americana

La Chiesa Evangelica Luterana Americana (ELCA) ha ricevuto tra i suoi ministri di Chiesa tre “pastoresse” lesbiche, i cui nomi sono: Anita C. Hill, Ruth Frost e Phyllis Zillhart.

___________________________________________________

Ecco la conferenza stampa tenutasi a ST. Paul, MN, il 18 Settembre 2010

Questa è una abominazione nel cospetto di Dio!

Vi esorto a leggere la seguente confutazione:

21 settembre 2010 Posted by | "Pastoresse" Lesbiche, Abominazione avanti a Dio, Anita C. Hill, Apostasia, Omosessualità, Phyllis Zillhart, Ruth Frost | Lascia un commento

● Pastori Pentecostali ecumenici nel Ragusano. L’Ecumenismo avanza… Che vergogna!

Pastori Pentecostali ecumenici nel Ragusano. Che vergogna!

Questi pastori fanno quello che la Bibbia condanna, cioè si mettono con gli infedeli. Guardatevi da essi.

——————————

Settimana per l’unità dei cristiani: celebrazioni a Comiso, Vittoria e Ragusa
di Francesca Cabibbo
Giovedì 21 Gennaio 2010

Ragusa – Si celebra la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Tre momenti per pregare insieme vedranno riuniti i cristiani della chiesa cattolica, quelli della chiesa avventista, della chiesa luterana e di alcune delle chiese pentecostali presenti nella zona iblea. Giovedì sera, alle 19,30, il primo appuntamento nella chiesa di San Biagio a Comiso. Saranno presenti il vescovo di Ragusa, Paolo Urso, la pastora luterana Christa Wolf, il pastore avventista Eugen Havresciuc, i pastori Antonio Stallone, Biagio Catalano ed altri pastori che guidano alcune comunità pentecostali. Continua a leggere

23 agosto 2010 Posted by | Apostasia, Cattolicesimo Romano, Ecumenismo, Pastori ecumenici, Unità dei cristiani | 1 commento

● Donne lesbiche membri della Chiesa Valdese

” Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci EREDERANNO IL REGNO DI DIO.” (1 Corinzi 6:9,10)

Ditemi voi, fratelli, se noi e tutti quelli che amano la verità e la Parola di Dio non devono sollevarsi e mostrare il proprio dissenso contro tali scandali.


I santi devono guardarsi e stare lontani dai valdesi, e non fare patti con loro e scambiarsi i pastori, come invece hanno fatto le AD (Assemblee di Dio) che si sono separati dalle ADI e hanno fatto un patto con i valdesi, mostrando in tal modo la mancanza di amore verso la verità, verso la santità e la Parola di Dio.

Vergognatevi se vi rimane ancora qualcosa di spirituale dentro di voi, vergognatevi!
E voi pastori delle AD, vedete dove state portando i santi che vi sono toccati in sorte? Voi li portate ad essere ammaestrati da gente pervertita, come possono avere l’autorità di Dio costoro se ammettono l’omosessualità in mezzo a loro?

Giudicate da voi, fratelli, come stanno le cose.

A voi che gridate contro di noi che giudichiamo, vi dico: “perché non pensate prima a togliere ogni scandalo da mezzo a voi stessi”? Solo dopo potete pensare a noi, che facciamo semplicemente sapere ai fratelli ciò che i pastori non fanno loro sapere.

Considerate, diletti, se lo scandalo lo hanno prodotto i valdesi e gli omosessuali in mezzo a loro, oppure noi che dissentiamo da tali cose? (Giuseppe Piredda).

___________________________________________________________________________

Eccovi anche il commento del fratello Giacinto Butindaro:

In questo video, che è un estratto da una puntata di Magazine sul 2, dal titolo ‘Omocristiani’, in ordine cronologico vedrete e sentirete parlare la pastora valdese Letizia Tomassone (che è vicepresidente della Federazione delle Chiese Evangeliche Italiane), la pastora valdese Anne Zell e Rosa Salamone, del gruppo Varco di Milano e vice presidente della REFO (Rete evangelica fede e omosessualità).
Le loro parole a favore dell’omosessualità non possono che suscitare sdegno in tutti coloro che amano Dio e osservano i suoi comandamenti, perché gli omosessuali peccano contro natura e non erediteranno il Regno di Dio (cfr. Romani 1:26-27 e 1 Corinzi 6:9-10).
L’ira di Dio è su di essi e se non si convertono dalle loro vie malvagie Dio li condannerà ad una eterna infamia nel fuoco eterno dove saranno tormentati nei secoli dei secoli.
A queste donne che parlano nel video e a tutti coloro che in seno alle Chiese Evangeliche sono omosessuali e ragionano come loro sull’omosessualità dico dunque: ‘Ravvedetevi e convertitevi dalle vostre vie malvagie, per ottenere la remissione dei vostri peccati, altrimenti quello che vi aspetta è il fuoco eterno che vi tormenterà per i secoli dei secoli.
Non vi illudete, l’ira di Dio è su di voi e se non vi convertite Dio vi condannerà ad una eterna infamia’.
A voi fratelli nel Signore invece dico: ‘Riprovate con forza il peccato dell’omosessualità che sta diffondendosi anche in seno ad alcune Chiese Evangeliche in questa nazione, ricordandovi quello che dice la Scrittura a proposito degli omosessuali e che vi ho sopra esposto sia pur brevemente’.

Leggi ‘Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità

Oppure ascolta il messaggio audio di Giacinto Butindaro:

“Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità… (118 min.)”

________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità
● Remo Cristallo, presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche Pentecostali (FCP): la decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali va rispettata ma non condivisa
● Lettera di Remo Cristallo e risposta di Giacinto Butindaro
● Lettera aperta ai membri della Federazione delle Chiese Pentecostali
● Tre ‘pastoresse’ lesbiche accettate dalla Chiesa Evangelica Luterana Americana
● Perchè alla donna non è permesso di insegnare

1 agosto 2010 Posted by | "Pastoresse" Lesbiche, AD (Chiesa Cristiana Evangelica Assemblee di Dio), Anne Zell, Apostasia, Chiesa Valdese, Letizia Tomassone, Omosessualità, Rosa Salamone | 4 commenti

● Per le ADI è lecito andare alla messa funebre per i propri familiari o parenti cattolici romani

Contro la partecipazione alla messa funebre per i familiari e parenti cattolici romani… (84 minuti – mp3)

Contro la Messa… (75 minuti – mp3)

Contro il significato errato dato alle parole di Paolo “La conoscenza gonfia, ma la carità edifica” (64 minuti – mp3)

____________________________________________________________________

Le ADI permettono a quei loro membri a cui muore un coniuge o un genitore o un parente cattolico romano di partecipare al rito funebre cattolico romano, che prevede quanto segue: ‘Il giorno del funerale viene eseguita la Messa da Requiem: il corpo è trasportato dal luogo della veglia alla chiesa e le campane suonano con una tonalità molto grave e profonda per radunare la comunità al triste evento. Il corpo viene posto con la testa verso l’altare, la bara è ricoperta di fiori e contornata da ceri. Il sacerdote, vestito di nero e con una sciarpa viola, spolverizza la bara con acqua santa, chiede che sia dato il riposo eterno al defunto e che sia assolto da ogni peccato. Si prega affinché venga accolto nel regno di Dio e si raccomanda la sua anima ai santi del Paradiso. La Messa funebre comprende preghiere, letture delle Scritture, una omelia, l’eucaristia, canti per la resurrezione del corpo di fronte al Salvatore. Al termine della funzione, il sacerdote passa due volte intorno alla salma con acqua santa ed incenso’.

Ora, ai credenti nelle ADI non viene detto assolutamente nulla di contrario alla loro partecipazione alla messa funebre, anzi c’è il beneplacito dei pastori. Dirò di più, i pastori ADI esortano vivamente i Continua a leggere

31 luglio 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Apostasia, Errori Dottrinali nelle ADI, La Messa, Predicazioni Audio mp3 | Lascia un commento

● Occorre “ricercare” l’unità dei cristiani… un’altra menzogna del diavolo!

Perchè l’ecumenismo è una macchinazione del diavolo

(106 minuti – mp3)

________________________

Da diversi anni ormai, una menzogna è diffusa ormai in tutto il mondo. Essa è basata su un verso della Bibbia che afferma che la Chiesa del Signore è divisa e che quindi debba “ricercare l’unità” secondo le Parole di Gesù contenute in Giovanni 17:21

“Che siano tutti uno…affinché il mondo creda che tu mi hai mandato” (Giov.17:21)

Ora, tutto questo è falso! E’ un inganno diabolico. La chiesa di Gesù non deve “ricercare” alcuna unità, e spiegherò anche il perché… Continua a leggere

30 luglio 2010 Posted by | Apostasia, Carismatici Cattolici, Dottrine False, Ecumenismo, Giovanni Traettino, Pastori ecumenici, Unità dei cristiani | Lascia un commento

● Il mondo perisce … ma anche parte del popolo di Dio!

Quante volte ci sono state dette queste parole:

‘C’è un mondo che perisce e voi trovate il tempo per confutare tante chiese, tanti pastori, tante situazioni strane, e così via?’ ‘Ma pensate piuttosto a predicare il Vangelo al mondo!’

Ora, a parte il fatto che noi facciamo pure questo, cioè predichiamo il Vangelo ai peccatori; io vorrei dire a costoro che qui non c’è solo il mondo che perisce, ma anche parte del popolo di Dio, e come dice Dio tramite il profeta Osea “perisce per mancanza di conoscenza” (Osea 4:6)!

C’è una parte del popolo di Dio infatti che non sa discernere il sacro dal profano, la verità dalla menzogna, il vero dal falso, e per questa ragione si corrompe dietro le mondane concupiscenze, professa dottrine false, e compie pratiche antibibliche di ogni genere, e corre dietro ad impostori di ogni genere di cui sono rimasti preda. E quindi pur dicendosi vivi, sono morti.
Dinnanzi a questa situazione, che è davanti agli occhi di tutti, come mai non c’è la medesima preoccupazione che c’è per quelli del mondo che periscono?

Come mai quegli stessi credenti che dicono quelle cose sulle persone del mondo, poi non dicono niente a proposito del popolo di Dio che perisce per mancanza di conoscenza?

Eppure Dio non vuole che il suo popolo perisca per mancanza di conoscenza! La risposta è che le stesse persone che ci dicono quelle cose sono ignoranti e corrotte.

Ecco spiegato dunque perché questi che pare si preoccupino così tanto per il mondo che perisce, poi non si preoccupano affatto della Chiesa che perisce, perché loro stessi stanno perendo per mancanza di conoscenza. Sono morti, ma non se ne rendono conto; sono ciechi, ma pensano di vederci.

I messaggi dei pastori che periscono assieme al gregge sono messaggi che lusingano il popolo di Dio, che gli fanno credere che in mezzo a loro c’è in atto un risveglio, quando in effetti c’è un risveglio di eresie, c’è un risveglio di mondanità impressionante, un risveglio di carnalità dilagante, c’è un risveglio di grande confusione. Se infatti ci fosse un vero risveglio, ci sarebbe un ritorno ad una vita santa, giusta, e pia, ma ciò non si vede. Se ci fosse un vero risveglio, il popolo di Dio sarebbe spinto ad attaccarsi alla Parola di Dio, ma qui invece si allontana da essa sempre di più. Se ci fosse un vero risveglio, il popolo prenderebbe piacere nel crescere nella conoscenza, mentre invece ha in avversione la conoscenza. Se ci fosse un vero risveglio, il popolo si santificherebbe e quindi si purificherebbe da contaminazioni spirituali e carnali, ma qui invece c’è da parte loro la ricerca della contaminazione. Se ci fosse un vero risveglio, smetterebbero di conformarsi al presente secolo malvagio, invece fanno di tutto per assomigliare sempre più al mondo. Se ci fosse un vero risveglio, si sentirebbero attirati a coloro che esortano il popolo a santificarsi, ma invece li sprezzano e li calunniano.

Dunque, nella stessa maniera che il mondo ha bisogno che gli si annunci il Vangelo della grazia di Dio, così in questi ultimi termini dei tempi c’è una gran parte del popolo di Dio a cui bisogna suonare la tromba per farlo rientrare in sé, e riconoscere la verità, affinché abbandoni la mondanità, la perversità, la malvagità, e la menzogna, e torni a camminare sui sentieri diritti.

E questo lo si può fare solo confutando le menzogne, e riprovando le opere infruttuose delle tenebre.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Di Giacinto Butindaro

Tratto da: Il mondo perisce … ma anche parte del popolo di Dio
____________________________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Cos’è la “confutazione”, quale è la sua utilità, quali le ragioni e la franchezza dell’esposizione

● Giudicare: quando è vietato e quando è comandato

● Devo riprenderli prima in privato?

● Gaetano Rizzo chiede scusa pubblicamente a Giacinto Butindaro dicendo: “Il suo comportamento nel riprendere è più corretto di quanto pensassi in precedenza…”

● Taluni dicono: “Chi ti ha dato l’autorità d’ insegnare tali cose e di riprendere i fratelli che peccano?”

● Attenzione agli “avvocati del diavolo”

Articoli correlati da Link esterni:

Share

28 luglio 2010 Posted by | Apostasia, Avvocati del diavolo, Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Esortazioni | Lascia un commento

● Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità

Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità…

(118 minuti – mp3)

__________________________________

Introduzione

In Italia ci sono pastori, teologi, e chiese evangeliche che approvano l’omosessualità, in quanto affermano che l’omosessualità non è peccato.

Quindi, secondo loro, gli omosessuali che professano la loro fede in Cristo devono essere accettati a tutti gli effetti come membri di Chiesa. Non devono essere ripresi per il loro comportamento e neppure esortati a ravvedersi, ma piuttosto devono essere incoraggiati a rimanere omosessuali, perché non c’è alcun male nell’essere omosessuali. Un uomo può essere un gay mentre una donna può essere una lesbica, perché Dio non detesta l’omosessualità. Non solo, costoro esortano a schierarsi apertamente a favore delle coppie omosessuali, e quindi a favore dei loro diritti, tra cui spicca il ‘diritto di sposarsi’.

Ecco quanto dissero a chiare lettere alcuni pastori e teologi protestanti diversi anni fa a riguardo delle unioni civili tra omosessuali:

‘Apprezziamo ed accogliamo con interesse la raccomandazione del Parlamento di Strasburgo di riconoscere nelle legislazioni nazionali i diritti delle convivenze stabili fra cittadini omosessuali, assimilandole alle convivenze stabili fra eterosessuali, al fine di assicurare alle une e alle altre parità di doveri e di diritti; invitiamo la nostra società a confrontarsi con tale proposta con serenità e spirito di equità, sviluppando una riflessione etica che prenda atto dell’evoluzione del costume in corso nell’ambito delle società occidentali, salvaguardando da un lato il rispetto delle persone coinvolte nella loro specificità umana e nelle loro scelte di vita, e salvaguardando insieme i tempi necessari per una evoluzione e maturazione delle coscienze di fronte ai mutamenti in corso; auspichiamo che su tale questione non si creino fronti rigidi e condanne preconcette, anche in nome di un’etica cristiana che è stata vissuta storicamente in forme diverse, restando al suo centro il rispetto della persona umana, creata a immagine di Dio, amata e riscattata da Dio; proponiamo infine di lasciar cadere, in questo contesto, l’uso del termine ‘matrimonio’ (che ha creato il senso di una non necessaria provocazione), a favore dei termini più adeguati di ‘convivenza stabile’ o di ‘unione civile’ (NEV, 2 Marzo 1994, anno XV, numero 9, pag. 1).

Questa dichiarazione fu sottoscritta da 33 pastore e pastori valdesi, 17 battisti, 7 luterani, 7 metodisti e una pastora riformata. Tra i firmatari, compaiono il valdese Giorgio Bouchard (ex Presidente della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia); il metodista Sergio Aquilante, i battisti Franco Scaramuccia e Massimo Aprile; il decano luterano Hans Gerch Philippi; il decano della facoltà valdese di teologia Paolo Ricca con i docenti Bruno Corsani, Daniele Garrone, Ermanno Genre e il docente emerito Giorgio Girardet. Continua a leggere

22 luglio 2010 Posted by | Apostasia, Chiesa Valdese, Chiese Metodiste, Chiese Valdesi, Dottrine False, Franco Scaramuccia, Hans Gerch Philippi, Letizia Tomassone, Marco Bouchard, Massimo Aprile, Omosessualità, Predicazioni Audio mp3, Remo Cristallo, Sergio Aquilante | Lascia un commento