Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Cattivi segnali di apertura Ecumenica… da parte delle ADI!

Cattivi segnali di apertura ecumenica… provenienti dalle ADI!

In data 17 Ottobre 2009, presso il nuovo locale di culto della Chiesa ADI di Matinella (SA), di cui è pastore Renato Mottola, si è tenuto un culto di dedicazione del nuovo locale di culto. Tra gli altri sono stati invitati Antonio Felice Loria, presidente delle ADI (che poi ha predicato), il sindaco e il prete di Matinella che si chiama Carlo.

 

Il reverendo cattolico romano, Carlo, tra le altre cose, dal pulpito della chiesa ADI di Matinella dice:

“… lo Spirito del Signore è NEI NOSTRI CUORI.

Lo Spirito del Signore CI PORTA AVANTI SULLA STRADA DIVERSA, MA VERSO DI LUI, ed è questo che colma il mio cuore di commozione e anche di gioia.

E per cui con questo proprio sentimento, di QUESTA NOSTRA COMUNE FEDE, DI QUESTO NOSTRO ESSERE CONVOCATI TUTTI DALLO SPIRITO…”

…e la chiesa al termine del suo discorso dice:

“amen!”

Questo video risponde ad un quesito che da tempo mi ponevo,

cioé mi domandavo:

‘come mai coloro delle ADI che scrivono nelle loro riviste, che parlano alle radio e alle TV, non parlano della chiesa cattolica romana, o meglio non annunciano attraverso tali canali che i cattolici romani devono convertirsi dagl’ idoli all’Iddio vivente?‘

Questo paese non è forse a maggioranza cattolica, quindi necessita che si annunzi a quelli che ripongono una falsa speranza nei loro idoli e nel papa, che devono ravvedersi dalle loro idolatrie e false credenze e credere nell’evangelo per ottenere la remissione dei peccati? Continua a leggere

Annunci

24 agosto 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Cattolicesimo Romano, Ecumenismo, Eliseo Fragnito, Felice Antonio Loria, Pastori ecumenici, Peccati Pubblici, Preti, Riprensione | | 3 commenti

● Alcune domande sui preti, per cattolici di buona volontà…

I PRETI

Puoi provare con la Bibbia:

1) Che Gesù Cristo abbia istituito, oltre gli Apostoli che dovevano predicare il Vangelo, una gerarchia sacerdotale, ossia una casta speciale e privilegiata separata dal popolo? (Leggi Matteo 10:1-8; 23:8).

2) Che gli Apostoli abbiano istituito altri ordini diversi da quelli dei Vescovi o Pastori, Anziani o Presbiteri, Diaconi ed Evangelisti? (Leggi 1 Timoteo 3: 1-8; 5:17).

3) Che vescovi e diaconi non possano prendere moglie, e che un prete senza moglie e figli debba essere chiamato « Padre » ? (Leggi 1 Timoteo 3: 2, 4, 12; 4:3; Matteo 23:9).

4) Che il prete sia una persona molto potente? (« Più che i santi e gli angeli, più che i serafini e cherubini, più che la Vergine Maria… parla il prete, ed ecco che Cristo, l’Iddio eterno e onnipotente, china in umile ubbidienza il capo al comando del prete ») *. (Leggi 2 Tessalonicesi 2:4; Romani 1:21-22).
* Citazione tratta da: Il Sacerdozio istituzione divina, di J.A. O’ Brien, dottore in filosofia, coll’Imprimatur del Vescovo Noll di Fort Wayne, Indiana, U.S.A., pag. 17, 18.

5) Che vescovi e preti debbano dire messa, confessare la gente, e dare l’assoluzione dei peccati? (Leggi Salmo 51:1; 32:5).

6) Che Gesù abbia istituito i titoli di cardinale, monsignore, ecc.?

7) Che Gesù Cristo o i Suoi Apostoli abbiano consigliato ai loro seguaci di ritirarsi dal mondo, facendosi monaci o monache? (Leggi Luca 10: 1-12; Matteo 5:13-16; Giov. 17:15).

NOTA SUI PRETI – Pastori e Vescovi, Presbiteri ed Anziani, sono sinonimi del Nuovo Testamento che indicano ministri di Dio, predicatori del Vangelo e servi del popolo, e non
«sacerdoti », cioè sacrificatori all’altare. I giudei e i pagani avevano dei sacerdoti: anzi furono i sacerdoti giudei che complottarono la morte di Cristo. Gesù non ordinò sacerdoti per la Sua Chiesa, poiché le Scritture dicono che Egli è il solo Sommo Sacerdote, che vive per sempre, il cui ufficio non trapassa ad un altro, e il cui sacrificio sulla croce non ha bisogno di essere ripetuto (Ebrei 7:21-25; 10: 11-18). S. Paolo inoltre comanda che i Vescovi, gli Anziani e i Diaconi siano mariti di una sola moglie, altrimenti non possono governare la Chiesa di Dio. (Leggi 1 Timoteo 3:1-13; Atti 20:17-36; Tito 1:5-6).

NOTA SULLA CONFESSIONE – La confessione dei peccati per ottenere il perdono è raccomandata in tutta la Bibbia: a Dio, quando Egli è stato offeso (Salmo 32:5; Matteo 6:22; Luca 18:13); agli uomini, quando essi sono stati offesi (Matteo 6:14-15; Luca 17:3-4; Giacomo 5:16); mai ad una terza persona! Giuda Iscariota è l’unica eccezione, poiché egli andò a confessarsi ai sacerdoti e poi si strangolò (Matteo 27:1-5). Ogni vero cristiano confessa i suoi peccati a Dio appena commessi… e non « una volta all’anno ».

La confessione al pastore può anche essere praticata, per ottenere conforto e consiglio, mai per ottenere il perdono, poiché solo Iddio perdona i peccati. (Leggi Salmo 51; Matto 11:28; Marco 2:5-11; 1 Giovanni 1:8-9).

———————————————————————————
Tratto da: “LE CENTO DOMANDE…”
AUTORI: Lorenzo Palmieri e Stefano Testa
…sono basate su un trattato originale intitolato «Dottrine Cattoliche alla prova» scritto dal pastore evangelico Lorenzo Palmieri, di Avellino, originariamente prete cattolico. Presentando l’opuscolo al pubblico, il pastore Palmieri si dichiarò disposto a rientrare nella Chiesa Romana, insieme con i suoi convertiti, se qualcuno avesse fornito la prova biblica della falsità delle sue osservazioni. Tale prova non è mai stata fornita. Amplificato dal pastore Stefano Testa, questo libretto ha avuto fin ora 22 edizioni in inglese e 19 in italiano.

———————————————————————————
Salvato per grazia mediante Cristo Gesù: Nicola Iannazzo

Share

nota: Puoi condividere liberamente questo post, anche su facebook,
cliccando sul pulsante SHARE / SAVE

4 agosto 2010 Posted by | Cattolicesimo Romano, Domande ai Cattolici Romani, Preti | 4 commenti

● Lista delle Eresie e delle invenzioni umane adottate e perpetrate dalla Chiesa Cattolica Romana …

Cattolici Romani, i preti vi hanno ingannato!

(30 minuti – mp3)

__________________

Lista delle Eresie e delle invenzioni umane adottate e perpetrate dalla Chiesa Cattolica Romana nel corso di 1600 anni Compilata dal Reverendo Stefano Testa – Sesta Edizione Italiana


“E conoscerete la Verità, e la Verità vi farà liberi”

(Gesù, secondo le parole di Giovanni 8:32)

AVVERTENZA – Queste date in molti casi sono approssimative. Molte di queste eresie furono correnti qua e là nella Chiesa molto tempo prima di essere adottate ufficialmente; ma è solo quando un Concilio le ha ufficialmente adottate e il Papa le ha proclamate come dogma di fede che esse devono essere credute e praticate dai cattolici. Per essere verace, una dottrina deve essere conforme alla Parola di Dio. «Alla legge! Alla testimonianza! Se il popolo non parla così, non vi sarà mai per lui alcuna aurora!» (Isaia 8:20) Nella Riforma del secolo XVI, queste eresie furono ripudiate perché non d’accordo con l’insegnamento di Gesù e degli Apostoli quale di trova nel Nuovo Testamento.

___________________________________________________________

1. Tra tutte le invenzioni umane praticate dalla Chiesa Romana e contrarie al Vangelo, le più antiche sono la preghiera per i morti e il segno della Croce. Ambedue furono inventate verso l’anno 310. Furono ufficialmente adottate intorno al 500 dopo Cristo.

2. La venerazione di santi e morti e di angeli, verso l’anno 375.

3. La celebrazione quotidiana della Messa entrò in uso nel 394.

4. Il Culto di Maria, madre di Gesù, e l’uso dell’espressione «Madre di Dio» a lei applicato, ebbe origine nel Concilio di Efeso del 431. Continua a leggere

22 luglio 2010 Posted by | Acqua Santa, Ave Maria, Battesimo, Campane, Canonizzazione dei Santi, Cardinale Newman, Cattolicesimo Romano, Celibato dei preti, Concilio di Costanza, Concilio di Efeso, Concilio di Firenze, Concilio di Ravenna, Concilio di Tolosa, Concilio di Verona, Concilio Laterano, Confessione auricolare, Costantino IV, Culto a Maria, Culto ai Santi, delle immagini e delle reliquie, Devozione del "Sacro Cuore", Giovanni XIV, Giovanni XV, Immacolata Concezione, Indulgenze, Inquisizione, Leone IV, Libri Apocrifi, Lista eresie cattoliche, Messa, Monachismo, Onofrio III, Ostia, Papa, Pio IV, Pio X, Preti, Purgatorio, Quaresima, Reverendo Stefano Testa, Rosario, Sette Sacramenti, Transustanziazione, Venerazione di santi e morti e di angeli, Vescovo di Roma | Lascia un commento