Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Contro la ‘chiamata all’altare’, conosciuta meglio come ‘appello alla salvezza’

C’è una pratica senza alcun fondamento biblico diffusissima in ambito evangelico, quando si tengono delle riunioni di evangelizzazione, che consiste in questo. Immediatamente dopo il sermone, la congregazione suona un cantico durante il quale il predicatore chiama uomini e donne a lasciare il loro posto e venire avanti di fronte all’uditorio per confessare pubblicamente di ‘accettare Cristo’.

A coloro che faranno così viene offerta la salvezza. Coloro che vengono avanti ricevono la personale attenzione di un consigliere e vengono istruiti a pregare, e così via. Spesso il predicatore li invita a recitare assieme a lui una preghiera, che è ‘la preghiera del peccatore penitente’.

Una volta terminato tutto ciò, il predicatore spesso afferma a coloro che hanno fatto quella preghiera: ‘Adesso il vostro nome è scritto nel libro della vita!’.

Fu Charles Finney, famoso predicatore del diciannovesimo secolo (1792-1875), che diede origine a questa pratica, denominata nelle Chiese anglosassoni ‘altar call’ (chiamata all’altare). Continua a leggere

Annunci

28 luglio 2010 Posted by | Chiamata all'altare, Chiesa rione sanità Napoli, Ciro Scuotto, Dottrine False, Pastore Alfredo Ciabatti | Lascia un commento