Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● L’ecumenico Benny Hinn

Benny Hinn stringe la mano a papa Giovanni Paolo II

Perchè l’ecumenismo è una macchinazione del diavolo

(106 minuti – mp3)

___________________

Al minuto 8:12 di questo video rivoltante, Benny Hinn dice:

“Prego che questo nuovo papa continui l’opera iniziata…” [dal precedente papa].

Ora, ricordo a tutti quegli Evangelici che ammirano Benny Hinn, innanzi tutto che colui che si fa chiamare papa pretende di essere il Vicario di Cristo, lo Sposo della Chiesa, il Capo della Chiesa Universale, il Sommo Pastore, il Santo Padre, il successore del principe degli apostoli, cioè di Pietro, che possiede le chiavi del regno dei cieli, tutti titoli questi che non possiede affatto alla luce dell’insegnamento della Scrittura.

E poi che egli istiga all’idolatria, in quanto esorta a pregare Maria e i santi. E insegna che la salvezza è per opere, e non fede soltanto. E mi fermo qui, ma potrei proseguire ancora per molto. In altre parole, il capo della Chiesa Cattolica Romana non è uno dei nostri, ma uno di fuori che è ancora schiavo del peccato e perduto. E la sua opera è una opera che non tende ad edificare la Chiesa di Cristo, ma a distruggerla.

E quindi Benny Hinn nel parlare in questa maniera dimostra di non avere discernimento, di essere un ignorante, ma soprattutto di non amare nè la verità e neppure la giustizia. Ribadisco quindi: guardatevi da Benny Hinn, è un ribelle, cianciatore e seduttore di menti.

Ecco il video (estratto da un programma trasmesso sulla TBNE) in cui Benny Hinn mostra chiaramente tutto il suo ecumenismo con la Chiesa Cattolica Romana. Parla da sè, e quindi non mi dilungo più di tanto. Voglio però dire almeno queste cose, e mi rivolgo a coloro che ancora ritengono Benny Hinn un servo di Dio:

1) Le menzogne dette in questo video sono veramente tante, e io le ho già tutte confutate nel mio libro ‘La Chiesa Cattolica Romana’, quindi vi esorto ad andarlo a leggere (NdR – scaricabile anche in fondo al Post);

2) Se quello che vedete e sentite in questi video non vi fa provare ribrezzo e sdegno, allora vuol dire che siete rimasti sedotti anche voi dalle menzogne del serpente antico!

Benny Hinn a colloquio col cardinale Jaime Sin, arcivescovo di Manila

Benny Hinn prega insieme al Francescano Raniero Cantalamessa

Svegliatevi dunque a vita di giustizia!

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/06/17/benny-hinn-prega-per-benedetto-xvi-affinche-continui-lopera-di-giovanni-paolo-ii/
E da: http://www.lanuovavia.org/video-hinn-ecumenismo.html

__________________________________________________________________________

Per approfondire le false dottrine della Chiesa Cattolica Romana puoi leggere il libro gratuito in PDF:

La Chiesa Cattolica Romana

__________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Benny Hinn: lista delle sue false rivelazioni, insegnamenti eretici, minaccie ai suoi nemici e altri comportamenti sconvenienti…

● TBNE… Ecumenismo, amuleti, e tanto commercio…

● Pastori Evangelici Ecumenici… Guardatevi da costoro!

● Occorre “ricercare” l’unità dei cristiani… un’altra menzogna del diavolo!

● Giovanni Paolo II: un altro idolatra che verrà beatificato

● Verso una religione unica mondiale?

● Contro l’ecumenismo con la Chiesa Cattolica Romana

● Documento voluto da papa Ratzinger “L’unica chiesa di Cristo è quella cattolica”

● Lista di alcuni “anatema” mai revocati dal Cattolicesimo Romano…

● Ero un sacerdote cattolico… poi conobbi la verità che mi fece libero



Share

Annunci

30 aprile 2011 Posted by | Benny Hinn, Cattivi operai, Comportamenti sconvenienti, False dottrine, Falsi Apostoli, Falsi cristiani, Falsi Dottori, Falsi fratelli, Giovanni Paolo II, Papa Benedetto XVI, Papa Giovanni Paolo II, Pastori ecumenici | Lascia un commento

● Quando Cecil M. Robeck Jr., delle Assemblee di Dio USA, partecipò ad Assisi 2002



Cecil M. Robeck, Jr. è un ministro di culto molto famoso appartenente alle Assemblee di Dio USA. E’ professore di storia della Chiesa, ed insegna al famoso Fuller Theological Seminary di Pasadena (California).
Il 24 Gennaio 2002 partecipò ad Assisi, dietro invito di Giovanni Paolo II, come Rappresentante Pentecostale alla ‘Giornata di Preghiera per la Pace fra i Popoli nel mondo’, di cui potete vedere un piccolo riassunto in questo video.


In base a quanto si legge a questa pagina, Cecil Robeck ‘offrì una formale preghiera nella porzione Cristiana di quel raduno’.

L’elenco dei partecipanti (aggiornato al 22.01.2002), così come lo troviamo sul sito dell’Associazione per la salvaguardia della Tradizione latino-gregoriana (http://www.unavox.it/Assisi2002.htm), era questo:

CHIESE ORTODOSSE
Patriarcato Ecumenico
– Sua Santità Bartholomaios I, Patriarca Ecumenico Continua a leggere

25 aprile 2011 Posted by | Assemblee di Dio, Assemblee di Dio USA, Assisi 2002, Cattolicesimo Romano, Cecil M. Robeck, Chiesa Cattolica Romana, Ecumenismo, Giornata di Preghiera per la Pace fra i Popoli nel mondo, Giovanni Paolo II | Lascia un commento

● Colui che viene chiamato papa non ha il potere di fare santo nessuno

A sei anni dalla morte del papa polacco

Il Vaticano annuncia: «Wojtyla sarà beatificato il primo maggio 2011»

Iniziati i lavori nella basilica di San Pietro per la realizzazione di una tomba

CITTÀ DEL VATICANO – Karol Wojtyla sarà beatificato il primo maggio 2011. L’annuncio della beatificazione di papa Wojtyla è stato dato con la promulgazione del decreto che attribuisce un miracolo all’intercessione di Giovanni Paolo II. Il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, ha quindi annunciato che il rito di beatificazione avverrà il primo maggio, II domenica di Pasqua, della Divina misericordia, e sarà presieduto dal Papa. Benedetto XVI dunque ha apposto la sua firma sul fascicolo della beatificazione di Giovanni Paolo II ricevuto dal prefetto della congregazione per le Cause dei Santi il card. Angelo Amato.

I TEMPI – La beatificazione di Karol Wojtyla-Giovanni Paolo II avverrà dopo sei anni dalla morte, il 2 aprile del 2005. Benedetto XVI infatti ha derogato alle norme canoniche che prevedono si aspettino cinque anni dalla morte per aprire il processo canonico per la beatificazione. Il 13 maggio 2005, a poche settimane dalla sua elezione, invece, papa Ratzinger, nella cattedrale di San Giovanni, davanti al clero romano, annunciò in latino la propria decisione di consentire l’apertura immediata della causa canonica per Giovanni Paolo II. Era stato proprio il papa polacco a derogare per la prima volta a questa norma, consentendo l’immediato avvio del processo canonico per madre Teresa di Calcutta, morta nel 1997 e beatificata nel 2003. La conclusione nel 2011 del processo di beatificazione per Wojtyla indica che si è lavorato molto, esaminando una mole immensa di documenti e ascoltando tantissimi testimoni, per analizzare un pontificato di quasi 27 anni e l’intera vita di un personaggio che ha segnato la storia ecclesiale e non solo del Novecento.

LA TOMBA – Nella basilica di San Pietro sono già iniziati i lavori per la realizzazione di una tomba che, incastonata in uno degli altari, ospiterà il corpo del papa polacco una volta diventato beato. Dopo diverse ipotesi che sotto la forma di progetti sono passate per la scrivania dell’arciprete della basilica, il cardinale Angelo Comastri, Papa Ratzinger ha approvato quello che vedrà le spoglie di Wojtyla traslate dalle Grotte Vaticane, dove si trovano ora, alla cappella di San Sebastiano collocata alla destra della navata centrale tra la Pietà di Michelangelo e la Cappella del Santissimo Sacramento. Al momento, la cappella, oltre alle statue di Pio XI e Pio XII poste ciascuna a un lato, ospita il monumento del beato Innocenzo XI per le quali comunque l’ufficio tecnico della Fabbrica di San Pietro ha già individuato una nuova collocazione presso l’altare della Trasfigurazione di Cristo. Lo spazio sottostante al mosaico di San Sebastiano, da cui hanno preso avvio i lavori con un’ opera di ripulitura, sarà dunque occupato dalla salma di Giovanni Paolo II, dopo la cerimonia di beatificazione.

DUE PROGETTI – La notizia della traslazione della salma di Wojtyla una volta concluso il processo di beatificazione era stata confermata dal cardinale Comastri nel febbraio scorso. Allora però l’arciprete della basilica vaticana era ancora incerto sulla collocazione precisa della tomba solenne. Ora appare chiaro che il progetto di collocarla dal lato della Porta della Preghiera vicino l’ingresso di Santa Marta, soluzione che avrebbe agevolato il notevole afflusso di pellegrini atteso sulla tomba del papa polacco, è tramontato a favore di una che colloca il monumento più centralmente nella basilica ma sempre a una distanza relativamente ridotta dall’ingresso principale per favorire il via vai del popolo del «Santo subito» che, già in fermento per l’avvicinarsi della beatificazione, prevedibilmente affollerà la cappella copioso. Per quanto riguarda più nello specifico la realizzazione della tomba, due sono i progetti al vaglio. Si tratterà o di un monumento in pietra, senza esposizione del corpo, o una teca in cui la salma sarà esposta con il volto ricoperto da una leggera maschera di protezione, realizzata in cera per ricalcare in maniera fedele i lineamenti di Giovanni Paolo II, come già avvenne per Giovanni XXIII. (fonte: Ansa)

Notizia tratta da: http://www.corriere.it/cronache/11_gennaio_14/wojtyla-beatificato-maggio_cc42fff8-1fce-11e0-aeb3-00144f02aabc.shtml

______________________________________________________

Colui che viene chiamato papa non ha il potere di fare santo nessuno Continua a leggere

14 gennaio 2011 Posted by | Beatificazione Giovanni Paolo II, Beatificazione Karol Wojtyla, Beatificazione Wojtyla, Carol Wojtyla, Cattolicesimo Romano, Culto ai Santi, Eresia, Eresie, Errori dottrinali, Giovanni Paolo II, Papa, Papa Wojtyla "santo", Varie | 2 commenti

● Il PAPA… e la Parola di Dio

1) Il nome PAPA significa “PADRE”. Egli si definisce ed è chiamato ”il santo padre”, ma questo titolo spetta solo a Dio Padre Onnipotente, unico e solo senza peccato. – Egli dice di essere il ”capo della chiesa” quando a Cristo solamente appartiene il primato della Chiesa e di ogni cosa. –  Egli ancora afferma di essere il ”vicario di Cristo” cioè il rappresentante di Cristo in terra. Questo titolo spetta esclusivamente allo Spirito Santo (Giovanni 16:13-14).  Gesù non approva questi titoli onorifici, leggiamo nella Bibbia Matteo 23:8-9-10 Continua a leggere

2 ottobre 2010 Posted by | Cattolicesimo Romano, Giovanni Paolo II, Giovanni XIV, Giovanni XV, Giovanni XXIII, Gregorio IX, Innocenzo III, Innocenzo IV, Leone IV, Paolo VI, Papa, Pio IV, Pio IX, Pio X, Pio XI | Lascia un commento

● Contro l’ecumenismo con la Chiesa Cattolica Romana

Perchè l’ecumenismo è una macchinazione del diavolo

(106 minuti – mp3)

______________________________________

IL CAMBIAMENTO DI ATTEGGIAMENTO DELLA CHIESA CATTOLICA NEI CONFRONTI DELL’ECUMENISMO

 

Nell’enciclica Mortalium Animos (1928) di Pio XI (1922-1939) si legge:

‘Ma dove sotto l’apparenza di bene si cela più facilmente l’inganno è quando si tratta di promuovere l’unità tra tutti quanti i cristiani. Non forse è giusto – si sente dire – anzi non è doveroso che quanti invocano il nome di Cristo si astengano dalle recriminazioni mutue e si uniscano una volta tanto con un poco di carità vicendevole? E chi può asseverare di amare Cristo, se non fa il possibile per andare incontro ai desideri di Lui, che pregava il Padre affinché i discepoli fossero ‘una cosa sola’? (…)

Lo stesso Gesù non volle forse che i Suoi discepoli conservassero come una caratteristica e come un distintivo, l’amore tra di loro? (…) Continua a leggere

27 agosto 2010 Posted by | Agostino di Ippona, Anabattisti, Calvino, Cattolicesimo Romano, Circolare Buffarini-Guidi, David Du Plessis, Ecumenismo, Ernesto D. Bretscher, Gesuiti, Giovanni Paolo II, Giovanni Traettino, Giovanni XXIII, Giulio III, Gregorio IX, Ignazio Loyola, Innocenzo III, Innocenzo IV, Inquisizione, Lutero, Matteo Calisi, Oscar Culmann, Paolo VI, Papa, Pentecostali, Persecuzione, Pio IX, Pio XI, Roberto Bracco, Ugonotti, Unità dei cristiani, Valdesi, Vaticano | Lascia un commento