Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Sinodo Luterano: Sì alla benedizione delle coppie omosessuali

I sacerdoti Luterani Omosessuali Lars Gårdfeldt e Lars Arnell

Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità…

(118 minuti – mp3)

__________________________________

Roma, 14 maggio 2011 (NEV-CS23) – “Siamo contenti ed orgogliosi di quella che possiamo definire una decisione storica per la nostra chiesa e che speriamo possa essere uno stimolo per ravvivare la discussione su questi temi nella società italiana”.

Così si è espresso il pastore Holger Milkau, decano della Chiesa evangelica luterana in Italia (CELI), immediatamente dopo la votazione con cui il Sinodo dei luterani italiani ha espresso il proprio sì definitivo alla benedizione di unioni di vita non tradizionali, etero ed omosessuali. I 54 sinodali, riuniti a Roma, presso Villa Aurelia, dal 12 al 15 maggio, hanno infatti approvato a larghissima maggioranza il documento stilato dalla Commissione sinodale istituita lo scorso anno, nel quale si afferma che “l’omosessualità fa parte delle espressioni della sessualità, quindi rappresenta una condizione naturale”.

Per questo “la condanna morale dell’omosessualità non può essere in nessun modo giustificata”. Nemmeno, e a maggior ragione, nella chiesa.

“La benedizione delle unioni di vita non tradizionali riguarda le coppie sia etero che omosessuali – sottolinea la presidente del Sinodo Christiane Groeben, che ha anche condotto i lavori della Commissione sulle benedizioni -. Riteniamo infatti che il compito della chiesa sia quello di accompagnare i cristiani nel loro percorso di vita ascoltando la Parola di Dio e osservando i cambiamenti sociali. E quello che osserviamo è che nel campo delle relazioni umane esiste una molteplicità di comunioni di vita, comprese quelle omosessuali, vissute in maniera responsabile e basate sulla volontarietà, sulla continuità e la fiducia, verso cui la chiesa ha delle responsabilità pastorali che non può eludere”.

Il documento approvato distingue tra matrimonio e benedizione; una distinzione che però non diminuisce l’importanza di quest’ultima che rappresenta lo sguardo amorevole che Dio volge verso chi si incammina in percorso di vita comune, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale. Nel testo sono poi definiti tre requisiti per la cerimonia di benedizione: uno dei due partner della coppia deve essere luterano o appartenere a una chiesa sorella; è necessario il consenso della presidenza della chiesa locale interessata; ed, infine, il consenso del pastore titolare della comunità.

“Questo documento ha un grande valore per noi – ha voluto sottolineare il decano Milkau – per due motivi. In primo luogo è il risultato di un anno di discussioni nelle diverse chiese locali, un processo di confronto e dibattito che ha garantito il formarsi di un sostanziale consenso nella chiesa. In secondo luogo, esso sarà il contributo della CELI al percorso di riflessione su ‘Matrimonio, famiglia e omosessualità’ avviato dalla Federazione luterana mondiale (FLM) nel 2007 e che si concluderà l’anno prossimo.

Il Sinodo prosegue i lavori questa sera e si concluderà domani mattina con un culto presso la Christuskirche di via Sicilia 70.

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2011/05/14/sinodo-luterano-si-alla-benedizione-delle-coppie-omosessuali/

_______________________________________________________________________________

Lutero contro i luterani.

Vediamo cosa ha detto Martin Lutero su l’omosessualità:

Martin Luther correctly identifies homosexuality with the sin of Sodom. Commenting on Genesis 19:4-5 he writes:

“I for my part do not enjoy dealing with this passage, because so far the ears of the Germans are innocent of and uncontaminated by this monstrous depravity; for even though disgrace, like other sins, has crept in through an ungodly soldier and a lewd merchant, still the rest of the people are unaware of what is being done in secret. The Carthusian monks deserve to be hated because they were the first to bring this terrible pollution into Germany from the monasteries of Italy”. (Luther’s Works, Vol. 3, 251-252)

And then in the same section of the Genesis lecturers, Luther refers to:

“The heinous conduct of the people of Sodom ” as “extraordinary, inasmuch as they departed from the natural passion and longing of the male for the female, which is implanted into nature by God, and desired what is altogether contrary to nature. Whence comes this perversity? Undoubtedly from Satan, who after people have once turned away from the fear of God, so powerfully suppresses nature that he blots out the natural desire and stirs up a desire that is contrary to nature”. (Luther’s Works, Vol. 3, 255)

Come si può vedere, Lutero è del tutto contrario a quello che pensano questi luterani.

_______________________________________________________________________________

“Guai a quelli che chiaman bene il male, e male il bene, che mutan le tenebre in luce e la luce in tenebre, che mutan l’amaro in dolce e il dolce in amaro! Guai a quelli che si reputano savi e si credono intelligenti!” (Isaia 5:20-21)

_______________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità

● Marco Bouchard parla della decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali

● Remo Cristallo, presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche Pentecostali (FCP): la decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali va rispettata ma non condivisa

● Lettera di Remo Cristallo e risposta di Giacinto Butindaro

● Lettera aperta ai membri della Federazione delle Chiese Pentecostali


Articoli correlati da Link esterni:



Share

Annunci

15 maggio 2011 Posted by | Chiesa Luterana, Comportamenti abominevoli davanti a Dio, Comportamenti sconvenienti, Eresia, Eresie, Omosessualità, Sinodo Luterano | Lascia un commento

● Marco Bouchard parla della decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali


Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità…

(118 minuti – mp3)

________________________________________

In questo programma radiofonico (del 28 Gennaio 2011) dedicato al mondo LGBTQ in onda su Antenna Radio Esse, viene affrontato il rapporto tra fede e omosessualità, in particolare le aperture della Chiesa Evangelica Valdese verso le coppie dello stesso sesso nel sinodo 2010 che ha sancito la benedizione delle coppie omosessuali, con Marco Bouchard presidente del sinodo 2010 che ha preso questa abominevole decisione.

Al minuto 7:18, l’intervistatrice chiede a Bouchard perché l’omosessualità non è incompatibile con un percorso di fede. Ecco la sua risposta: Continua a leggere

30 gennaio 2011 Posted by | Eresia, Eresie, Falsi insegnamenti, LGBTQ, Marco Bouchard, Omosessualità, Remo Cristallo, Scandali, Sinodo Valdese | Lascia un commento

● Raffaele Lucano, pastore ADI: Dio ama l’omosessuale e non imputa la colpa a chi si trova in tale condizione

Fratelli nel Signore, ho letto un articolo dal titolo ‘Dio ama l’omosessuale?’ scritto da Raffaele Lucano, che è pastore della Chiesa ADI di Cornaredo (Milano), in cui ho riscontrato delle affermazioni false molto gravi, che costituiscono quindi del lievito da cui guardarsi.

Riporto qui di seguito l’articolo in maniera integrale, affinché non si dica che ho estrapolato le sue affermazioni dal contesto, citandole senza far conoscere il resto dell’articolo.

‘Ho letto un articolo su un settimanale che mi ha lasciato alquanto sconcertato, non tanto per la notizia, perché ormai l’argomento “omosessualità” non suscita più scalpore, ma per la sfrontatezza con la quale si chiama in causa Dio e la fede cristiana, senza conoscere veramente l’opinione di Dio. Si fa un gran discutere in merito agli atteggiamenti (scorretti e a volte anticristiani) dei tanti religiosi che, in nome di una nomenclatura imposta dalla propria denominazione (o setta) agiscono e reagiscono con violenza e a suon di “anatemi”. Continua a leggere

27 gennaio 2011 Posted by | ADI, ADI (Assemblee di Dio in Italia), Chiesa ADI Cornaredo Milano, Dottrine False, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Omosessualità, Pastori ADI, Raffaele Lucano Pastore ADI | Lascia un commento

● Lettera aperta ai membri della Federazione delle Chiese Pentecostali

Predicazione del 29 Settembre 2010

Contro il rispetto dovuto – secondo Remo Cristallo – alla decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali (98 min)

______________________________________________

Oggi, martedì 28 Settembre 2010, pubblico anche la lettera aperta che il fratello Giacinto Butindaro ha rivolta a tutta la fratellanza facente parte della Federazione delle Chiese Pentecostali di cui Remo Cristallo ne è il legale rappresentante, affinché giunga e si diffonda rapidamente un invito a dissociarsi pubblicamente dalla sua grave presa di posizione presa nei confronti della decisione del Sinodo Valdese di “benedire” le coppie omossessuali, che ricordo, è una decisione abominevole nel cospetto di Dio, poiché sta scritto:

“Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.” (Levitico 18:22)

”Non v’illudete; né i fornicatori,… né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti… erederanno il regno di Dio.” (1° Corinzi 6:9,10)

Naturalmente, spero vivamente che il primo a tornare indietro sui propri passi sia proprio Remo Cristallo, che esorto ad un gesto di umiltà, rilasciando una dichiarazione pubblica in cui ammetta l’errore e condanni apertamente la decisione del Sinodo Valdese. Tutto ciò ritornerebbe a suo onore, poiché dimostrerebbe non solo di avere amore per la verità, ma anche che questo amore per la verità lui lo anteporrebbe umilmente a qualsiasi altra cosa, compresa la sua propria reputazione. Inoltre anche la fratellanza facente parte della Federazione delle Chiese Pentecostali che lui rappresenta, sarebbe Continua a leggere

28 settembre 2010 Posted by | "Pastoresse" Lesbiche, Assemblea Cristiana Evangelica di Via Giorgio De Chirico (RM), Associazione “Chiesa Cristiana Evangelica – Ministero Saron”, Associazione Missionaria Evangelica. Internazionale “Cristo Regna”, Centro Cristiano Evangelico Emmanuele (NA), Chiesa Apostolica, Chiesa Cristiana Ev. “Eterno nostra Giustizia” Comitini (AG), Chiesa Cristiana Evangelica “Gesù Cristo è il Signore” – Catania, Chiesa Cristiana Evangelica Missionaria Pentecostale di Olivarella (ME), Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale di Giugliano (NA), Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale di Secondigliano (NA), Chiesa Cristiana Missionaria Internazionale “CCMI” (RM), Chiesa Cristiana Pentecostale Italiana (CCPI), Chiesa del Pieno Vangelo, Chiesa di Dio, Chiesa Evangelica “Fiumi di Vita” (NA), Chiesa Evangelica Internazionale, Chiesa Evangelica Pentecostale della Cittadella (NA), Chiesa Luterana, Chiesa Parola della Grazia – A.E.R.E., Chiesa Valdese, Chiese della Valle del Sele, Chiese Elim, Chiese Valdesi, Comunità Cristiana Bethel di Cosenza, FCP Federazione Chiese Evangeliche Pentecostali, Omosessualità, Remo Cristallo, Unione delle Chiese Pentecostali Autonome di Roma e del Lazio | 2 commenti

● Lettera di Remo Cristallo e risposta di Giacinto Butindaro

Fratelli nel Signore, pubblico l’articolo apparso oggi, 27 settembre 2010 sul blog del fratello Giacinto Butindaro in seguito alla lettera che Remo Cristallo gli ha inviato, inerente le sue affermazioni riguardo la decisione del Sinodo Valdese di “benedire” le coppie omosessuali, che potete leggere qui.

Anch’io non posso che esprimere le mie preoccupazioni riguardo queste affermazioni di Remo Cristallo davvero ambigue, molto ambigue. Che anch’io reputo “accomodanti” e poste in modo da non dispiacere nessuno, né i Valdesi e nemmeno gli omosessuali…

E come giustamente ha fatto notare il fratello Giacinto: “…Cinquanta anni fa, nessun pastore pentecostale si sarebbe mai permesso qui in Italia di affermare una cosa del genere – cioè che la decisione va rispettata ma non condivisa – in merito alla decisione di benedire le coppie omosessuali. ma si sa i tempi cambiano in peggio, ed anche tante Chiese.”

Nicola Iannazzo

________________________________________________________________________________________________________

INTRODUZIONE

In data 25 Settembre 2010 ho ricevuto una lettera da parte di Remo Cristallo, in merito al mio articolo del 15 Settembre 2010 dal titolo ‘Remo Cristallo, presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche Pentecostali (FCP): la decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali va rispettata ma non condivisa’.
La pubblico come mi ha chiesto l’interessato, ma con una mia risposta, perché questa lettera esige una risposta.

Ecco la sua lettera:

‘Caro fratello Butindaro, Continua a leggere

27 settembre 2010 Posted by | "Pastoresse" Lesbiche, Abominazione avanti a Dio, Chiesa Valdese, Omosessualità, Peccati Pubblici, Remo Cristallo, Riprensione, Riprensione Pubblica | Lascia un commento

● Tre ‘pastoresse’ lesbiche accettate dalla Chiesa Evangelica Luterana Americana

La Chiesa Evangelica Luterana Americana (ELCA) ha ricevuto tra i suoi ministri di Chiesa tre “pastoresse” lesbiche, i cui nomi sono: Anita C. Hill, Ruth Frost e Phyllis Zillhart.

___________________________________________________

Ecco la conferenza stampa tenutasi a ST. Paul, MN, il 18 Settembre 2010

Questa è una abominazione nel cospetto di Dio!

Vi esorto a leggere la seguente confutazione:

21 settembre 2010 Posted by | "Pastoresse" Lesbiche, Abominazione avanti a Dio, Anita C. Hill, Apostasia, Omosessualità, Phyllis Zillhart, Ruth Frost | Lascia un commento

● Remo Cristallo, presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche Pentecostali (FCP): la decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali va rispettata ma non condivisa

ULTIM’ORA – Lunedì 27 settembre 2010

Remo Cristallo, in seguito a questo articolo, apparso sul blog “Chi ha orecchi da udire oda”, del fratello Giacinto Butindaro, gli ha inviato una lettera di risposta con la relativa replica, che potete leggere qui.

Qui di seguito potete leggere invece l’articolo del 15 settembre 2010:

Nicola Iannazzo

__________________________________________________________

Ecco in che cosa consiste la decisione presa dal Sinodo Valdese dell’agosto 2010 a proposito delle coppie omosessuali.
‘A conclusione di un lungo, articolato ed approfondito dibattito – si legge in un comunicato – il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi ha approvato con un ordine del giorno la benedizione di coppie dello stesso sesso, laddove la chiesa locale abbia raggiunto un consenso maturo e rispettoso delle diverse posizioni’. ‘Il Sinodo – prosegue la nota – riconosce le differenze nel percorso di integrazione e riconoscimento delle persone omosessuali nelle chiese locali, ed invita al rispetto delle diverse sensibilità dei membri di chiesa’. Il Sinodo valdese, “consapevole del fatto che la benedizione, nel contesto esclusivamente liturgico e pastorale delle nostre chiese, testimonia un riconoscimento ed una condivisione annunciata e proclamata della Grazia di Dio rivolta ad ogni creatura umana, esprime con forza la sua convinzione che le parole e la prassi di Gesù, così come esse ci sono testimoniate negli Evangeli, non possono che chiamarci all’accoglienza di ogni esperienza e di ogni scelta improntate all’amore quale dono di Dio, liberamente e consapevolmente vissuto e scelto’.

Vorrei che notaste in particolare la frase ‘le parole e la prassi di Gesù, così come esse ci sono testimoniate negli Evangeli, non possono che chiamarci all’accoglienza di ogni esperienza e di ogni scelta improntate all’amore quale dono di Dio, liberamente e consapevolmente vissuto e scelto’, che nella pratica significa che in base alle parole e alla condotta di Gesù, noi suoi discepoli siamo chiamati ad accogliere i ‘Cristiani omosessuali’, perché fratelli e sorelle che si amano di un amore donatogli da Dio, che viene da loro vissuto e scelto consapevolmente!

Questa decisione è stata naturalmente accolta favorevolmente dagli omosessuali.

Il presidente nazionale di Arcigay Paolo Patanè definisce la Chiesa Valdese ‘amica della comunità lgbt’ da anni e per questo ‘Arcigay invita, ogni anno, i propri soci a devolvere l’8 per mille a questa confessione cristiana’; Franco Grillini, responsabile dei diritti civili e dell’associazionismo dell’Italia dei Valori ha detto: ‘Da oggi siamo tutti un po’ valdesi. La decisione del Sinodo Valdese di impartire la benedizione anche alle coppie omosessuali rappresenta una svolta storica nel cristianesimo italiano e dimostra la grande apertura della confessione della chiesa Valdese. E conferma, soprattutto, la piena e perfetta compatibilita’ tra cristianesimo e diritti civili’; e Imma Battaglia, presidente di Di’ Gay Project pensa che ‘la gente, forse, con questo gesto potrebbe riavvicinarsi alla religione’. Continua a leggere

15 settembre 2010 Posted by | Chiese Metodiste, Chiese Valdesi, Omosessualità, Remo Cristallo, Sinodo Valdese | 1 commento

● Donne lesbiche membri della Chiesa Valdese

” Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci EREDERANNO IL REGNO DI DIO.” (1 Corinzi 6:9,10)

Ditemi voi, fratelli, se noi e tutti quelli che amano la verità e la Parola di Dio non devono sollevarsi e mostrare il proprio dissenso contro tali scandali.


I santi devono guardarsi e stare lontani dai valdesi, e non fare patti con loro e scambiarsi i pastori, come invece hanno fatto le AD (Assemblee di Dio) che si sono separati dalle ADI e hanno fatto un patto con i valdesi, mostrando in tal modo la mancanza di amore verso la verità, verso la santità e la Parola di Dio.

Vergognatevi se vi rimane ancora qualcosa di spirituale dentro di voi, vergognatevi!
E voi pastori delle AD, vedete dove state portando i santi che vi sono toccati in sorte? Voi li portate ad essere ammaestrati da gente pervertita, come possono avere l’autorità di Dio costoro se ammettono l’omosessualità in mezzo a loro?

Giudicate da voi, fratelli, come stanno le cose.

A voi che gridate contro di noi che giudichiamo, vi dico: “perché non pensate prima a togliere ogni scandalo da mezzo a voi stessi”? Solo dopo potete pensare a noi, che facciamo semplicemente sapere ai fratelli ciò che i pastori non fanno loro sapere.

Considerate, diletti, se lo scandalo lo hanno prodotto i valdesi e gli omosessuali in mezzo a loro, oppure noi che dissentiamo da tali cose? (Giuseppe Piredda).

___________________________________________________________________________

Eccovi anche il commento del fratello Giacinto Butindaro:

In questo video, che è un estratto da una puntata di Magazine sul 2, dal titolo ‘Omocristiani’, in ordine cronologico vedrete e sentirete parlare la pastora valdese Letizia Tomassone (che è vicepresidente della Federazione delle Chiese Evangeliche Italiane), la pastora valdese Anne Zell e Rosa Salamone, del gruppo Varco di Milano e vice presidente della REFO (Rete evangelica fede e omosessualità).
Le loro parole a favore dell’omosessualità non possono che suscitare sdegno in tutti coloro che amano Dio e osservano i suoi comandamenti, perché gli omosessuali peccano contro natura e non erediteranno il Regno di Dio (cfr. Romani 1:26-27 e 1 Corinzi 6:9-10).
L’ira di Dio è su di essi e se non si convertono dalle loro vie malvagie Dio li condannerà ad una eterna infamia nel fuoco eterno dove saranno tormentati nei secoli dei secoli.
A queste donne che parlano nel video e a tutti coloro che in seno alle Chiese Evangeliche sono omosessuali e ragionano come loro sull’omosessualità dico dunque: ‘Ravvedetevi e convertitevi dalle vostre vie malvagie, per ottenere la remissione dei vostri peccati, altrimenti quello che vi aspetta è il fuoco eterno che vi tormenterà per i secoli dei secoli.
Non vi illudete, l’ira di Dio è su di voi e se non vi convertite Dio vi condannerà ad una eterna infamia’.
A voi fratelli nel Signore invece dico: ‘Riprovate con forza il peccato dell’omosessualità che sta diffondendosi anche in seno ad alcune Chiese Evangeliche in questa nazione, ricordandovi quello che dice la Scrittura a proposito degli omosessuali e che vi ho sopra esposto sia pur brevemente’.

Leggi ‘Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità

Oppure ascolta il messaggio audio di Giacinto Butindaro:

“Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità… (118 min.)”

________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità
● Remo Cristallo, presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche Pentecostali (FCP): la decisione del Sinodo Valdese di benedire le coppie omosessuali va rispettata ma non condivisa
● Lettera di Remo Cristallo e risposta di Giacinto Butindaro
● Lettera aperta ai membri della Federazione delle Chiese Pentecostali
● Tre ‘pastoresse’ lesbiche accettate dalla Chiesa Evangelica Luterana Americana
● Perchè alla donna non è permesso di insegnare

1 agosto 2010 Posted by | "Pastoresse" Lesbiche, AD (Chiesa Cristiana Evangelica Assemblee di Dio), Anne Zell, Apostasia, Chiesa Valdese, Letizia Tomassone, Omosessualità, Rosa Salamone | 4 commenti

● Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità

Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità…

(118 minuti – mp3)

__________________________________

Introduzione

In Italia ci sono pastori, teologi, e chiese evangeliche che approvano l’omosessualità, in quanto affermano che l’omosessualità non è peccato.

Quindi, secondo loro, gli omosessuali che professano la loro fede in Cristo devono essere accettati a tutti gli effetti come membri di Chiesa. Non devono essere ripresi per il loro comportamento e neppure esortati a ravvedersi, ma piuttosto devono essere incoraggiati a rimanere omosessuali, perché non c’è alcun male nell’essere omosessuali. Un uomo può essere un gay mentre una donna può essere una lesbica, perché Dio non detesta l’omosessualità. Non solo, costoro esortano a schierarsi apertamente a favore delle coppie omosessuali, e quindi a favore dei loro diritti, tra cui spicca il ‘diritto di sposarsi’.

Ecco quanto dissero a chiare lettere alcuni pastori e teologi protestanti diversi anni fa a riguardo delle unioni civili tra omosessuali:

‘Apprezziamo ed accogliamo con interesse la raccomandazione del Parlamento di Strasburgo di riconoscere nelle legislazioni nazionali i diritti delle convivenze stabili fra cittadini omosessuali, assimilandole alle convivenze stabili fra eterosessuali, al fine di assicurare alle une e alle altre parità di doveri e di diritti; invitiamo la nostra società a confrontarsi con tale proposta con serenità e spirito di equità, sviluppando una riflessione etica che prenda atto dell’evoluzione del costume in corso nell’ambito delle società occidentali, salvaguardando da un lato il rispetto delle persone coinvolte nella loro specificità umana e nelle loro scelte di vita, e salvaguardando insieme i tempi necessari per una evoluzione e maturazione delle coscienze di fronte ai mutamenti in corso; auspichiamo che su tale questione non si creino fronti rigidi e condanne preconcette, anche in nome di un’etica cristiana che è stata vissuta storicamente in forme diverse, restando al suo centro il rispetto della persona umana, creata a immagine di Dio, amata e riscattata da Dio; proponiamo infine di lasciar cadere, in questo contesto, l’uso del termine ‘matrimonio’ (che ha creato il senso di una non necessaria provocazione), a favore dei termini più adeguati di ‘convivenza stabile’ o di ‘unione civile’ (NEV, 2 Marzo 1994, anno XV, numero 9, pag. 1).

Questa dichiarazione fu sottoscritta da 33 pastore e pastori valdesi, 17 battisti, 7 luterani, 7 metodisti e una pastora riformata. Tra i firmatari, compaiono il valdese Giorgio Bouchard (ex Presidente della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia); il metodista Sergio Aquilante, i battisti Franco Scaramuccia e Massimo Aprile; il decano luterano Hans Gerch Philippi; il decano della facoltà valdese di teologia Paolo Ricca con i docenti Bruno Corsani, Daniele Garrone, Ermanno Genre e il docente emerito Giorgio Girardet. Continua a leggere

22 luglio 2010 Posted by | Apostasia, Chiesa Valdese, Chiese Metodiste, Chiese Valdesi, Dottrine False, Franco Scaramuccia, Hans Gerch Philippi, Letizia Tomassone, Marco Bouchard, Massimo Aprile, Omosessualità, Predicazioni Audio mp3, Remo Cristallo, Sergio Aquilante | Lascia un commento