Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Benny Hinn continua a sedurre: fa mettere i pastori in fila per farli toccare dal Figlio di Dio in persona!

Contro la caduta a terra prodotta da spinte, suggestione e autosuggestione…

(87 minuti – mp3)

______________________________

Fratelli nel Signore, le scene che vedrete in questo video sono tra le più vergognose e scandalose che abbia mai visto durante una riunione di Benny Hinn, come anche di qualsiasi altro predicatore.

Innanzi tutto Benny Hinn comincia con il dire:

‘Sì, Signore, lo farò!’

(per far credere che lui ha ricevuto questo comando da Dio stesso), e poi chiama un gruppo di pastori che sono sulla piattaforma a mettersi in fila, uno dietro l’altro in fila diritta. Poi chiede a coloro che sono sotto vicino alla piattaforma di allontanarsi un pò da essa (sec. 41).
Poi, sempre per creare grande aspettazione e far credere che lì sul palco sta per accadere qualcosa di molto importante, chiede a chi sta facendo le riprese con la telecamera di andare via dalla piattaforma (sec. 52).

A questo punto Benny Hinn guarda i pastori messi in fila e dice (sec. 57):

‘Sta per accadere qualcosa adesso per dimostrare alle persone che Egli è sulla piattaforma. Io andrò e starò là, e il Figlio di Dio sta per venire e stare in piedi proprio qua. Io lo inviterò a venire e stare proprio qua. E voi uno per uno verrete qua, e Lui vi toccherà’.

Quindi esorta la folla a non battere le mani e a non muoversi (min. 1:38-41), perchè il momento è importantissimo. Ecco che ora Benny Hinn dice (min. 1:47):

‘Benedetto Redentore, ora io ti dono il servizio di culto. Prendilo dalla mia mano, e mostra a questi pastori che io non ho niente a che fare con questo! Questo è il tuo servizio di culto!’

Eccolo ora quindi che sempre per creare grande aspettativa invita delle persone a lasciare la piattaforma, facendo dei gesti eloquenti e dicendo con tono perentorio

‘Velocemente!’ (min. 2:9).

E questo perchè Benny dice che il Figliuolo di Dio ‘non condividerà la piattaforma con nessun altro’ (min. 2:29)! Alcuni però li autorizza a rimanere sulla piattaforma, e di loro fa il nome (min. 2:54).

E adesso (min. 2:57) inizia il momento clou. Benny dice ai pastori:

‘Signori, ora io Gli dono (o affido) il servizio di culto, e voi venite e alzate le vostre mani davanti a Lui e gli chiedete di toccarvi mentre vi avvicinate a questa area proprio qua’ (e fa loro segno del posto giusto) – (min. 3:11).

I pastori cominciano allora ad avvicinarsi ad uno ad uno e giunti in quel posto cadono in avanti o si piegano per cadere avanti. Fa anche il nome di qualcuno dicendogli

‘Egli ti vuole toccare!’ (min. 4:18)

‘Signori, avvicinatevi’ dice loro,

‘chiedetegli di toccarvi’, gli dice (min. 4:49-5:3).

Poi si sente Benny Hinn che recita un pianto e dice altre cose fasulle. Mentre avviene tutto ciò, tra quelli che stanno in piedi sotto davanti alla piattaforma un piccolo bambino si avvicina alla piattaforma, e Benny Hinn si arrabbia ordinando di portare via quel bambino da là (min. 7:5), che viene prontamente afferrato e portato via!

Poi chiama per nome qualcuno invitandolo a farsi avanti sulla piattaforma per ricevere un fresco tocco da parte del Maestro (min. 8)! Questo uomo si chiama David, e Benny Hinn gli dice:

‘Avvicinati, David, Egli sta chiamando il tuo nome, posso sentirlo, posso sentirlo che ti chiama per nome!’ (min. 8:36)

Anche questo David naturalmente dopo una sceneggiata, si prostra a terra.
Poi Benny Hinn con una voce bassa esorta la folla ad alzare le mani e lodare Dio (min. 9:22).

Che dire? Credo che Benny Hinn abbia manifestato anche in questa occasione quello che è, cioè un operaio fraudolento dedito ad arti seduttrici dell’errore, che è riuscito a sedurre veramente tante persone in tutto il mondo.
Vi esorto quindi per l’ennesima volta a guardarvi e ritirarvi da questo impostore.

Chi ha orecchi da udire oda

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2011/04/06/benny-hinn-continua-a-sedurre-fa-mettere-i-pastori-in-fila-per-farli-toccare-dal-figlio-di-dio-in-persona/

___________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Benny Hinn: lista delle sue false rivelazioni, insegnamenti eretici, minaccie ai suoi nemici e altri comportamenti sconvenienti…

● Contro la caduta a terra prodotta da spinte, suggestione e autosuggestione

● TBNE… Ecumenismo, amuleti, e tanto commercio…

Share

6 aprile 2011 Posted by | Benny Hinn, Cadere nello spirito, Caduta a terra, Comportamenti disordinati, Seduttore, Seduzione, segni e prodigi bugiardi, TBNE | Lascia un commento

● Il ministerio di “Profeta”

I doni di ministerio –

Il Profeta

(120 minuti – mp3)

_________________________

Per ciò che riguarda il ministerio di profeta, Paolo scrisse che Dio ha costituito nella Chiesa “in secondo luogo dei profeti” (1 Cor. 12:28).

Fratelli, sappiate che anche oggi Dio stabilisce alcuni come profeti e non potrebbe essere altrimenti dato che anche quello di profeta è annoverato tra i doni di ministerio, assieme a quello di apostolo, di evangelista, di pastore e di dottore. Ora, come si fa a riconoscere chi è stato stabilito da Dio profeta? Chi ha ricevuto il ministerio di profeta oltre ad avere il dono di profezia ha pure dei doni di rivelazione. I doni di rivelazione, secondo la Scrittura, sono la parola di sapienza, la parola di conoscenza e il discernimento degli spiriti.

Il profeta è uno che ha spesso visioni e rivelazioni.

Dio disse ad Aaronne e a Maria: “Ascoltate ora le mie parole; se v’è tra voi alcun profeta, io, l’Eterno, mi faccio conoscere a lui in visione, parlo con lui in sogno” (Num. 12:6); queste parole di Dio mostrano che il profeta riceve delle visioni e dei sogni da Dio, tenetela ben presente questa cosa, perchè è una delle cose che caratterizza il profeta.

Sotto l’antico patto sono menzionati molti profeti ed esaminando il ministerio che ricevettero si vede chiaramente che essi, oltre a profetizzare quando lo Spirito Santo scendeva su loro, spesso ricevevano visioni e rivelazioni da Dio, per mezzo delle quali Dio rivelava loro la sua parola.

Prendiamo per esempio Continua a leggere

6 marzo 2011 Posted by | Benny Hinn, Doni di ministerio, Falso profeta, Gilberto Fernandes, Harold Egbert Camping, Mauro De Oliveira, Ministeri, Ministeri Cristiani, Profeta, Profeta Agabo, Profetizzare, Profezia, Seduttore, Seduzione, segni e prodigi bugiardi, Sogni, visioni e rivelazioni, T. B. Joshua | Lascia un commento

● Guardatevi dal falso profeta T. B. Joshua

Temitope Joshua Balogun, comunemente denominato T. B. Joshua (nato nel 1963), è un predicatore nigeriano molto conosciuto.
È il fondatore della Synagogue, Church Of All Nations (SCOAN), un’organizzazione ‘cristiana’ con sede a Lagos, in Nigeria. Circa 15.000 persone partecipano al culto domenicale nella sede di Lagos. Si presenta come un pastore cristiano evangelista, ed è il fondatore del canale televisivo “EMMANUEL TV”. Si è anche autodefinito ‘profeta’. La sua influenza si è estesa fino in Ghana, il Regno Unito, il Sud Africa e la Grecia. Superfluo dire che è anche un uomo molto ricco, grazie all’impero che ha messo su.

Ora, in base al seguente documentario (in lingua inglese), in cui parlano dei suoi ex discepoli e stretti collaboratori, ex membri della Synagogue, egli viene smascherato, in quanto viene accusato con testimonianze dettagliate di essere un uomo che è dato a relazioni sessuali illecite, cioè alla fornicazione (si parla anche di orgie); alla menzogna e alla frode, ed è anche un uomo che signoreggia le persone manipolando la loro mente in quanto fa su di loro un potente lavaggio del cervello inducendole a fare tutto quello che vuole lui. Ha introdotto inoltre delle pratiche di origini occulte, come quella di far bere una particolare acqua – con presunti poteri miracolosi – a chi va alla Synagogue. I miracoli e le guarigioni sono falsi perchè creati con la frode per far credere che lui è un uomo di Dio. Continua a leggere

2 gennaio 2011 Posted by | Falso profeta, Joshua Church Of All Nations (SCOAN), Occultismo e Spiritismo, segni e prodigi bugiardi, Synagogue, T. B. Joshua | Lascia un commento