Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Contro lo Statuto e il Regolamento delle ADI

Confutazione dello Statuto e del Regolamento interno delle Assemblee di Dio in Italia (ADI)


Affinché tutti coloro che sono rimasti incatenati dagli statuti e dalle regole umane delle ADI (e delle altre denominazioni evangeliche che hanno statuti e regole simili) possano recuperare la libertà spirituale perduta

________________________________________________________

Capitolo 1 – Origini dello Statuto e del Regolamento
Capitolo 2 – Struttura e organizzazione delle ADI
Capitolo 3 – Confutazione

Qui puoi scaricare il presente libro anche in formato pdf

___________________________________________________________________________________________

 

Capitolo 1

Origini dello Statuto e del Regolamento Interno

Le Assemblee di Dio in Italia, che sono la denominazione pentecostale più grande in Italia, hanno uno Statuto (come peraltro altre denominazioni evangeliche), che è entrato in vigore alla approvazione governativa dell’Ente, avvenuta con decreto del Presidente della Repubblica, in data 5 Dicembre 1959, n. 1349.

 

Ma qual è l’origine di questo Statuto? E’ quello che vi spiegherò in questa prima parte, e per spiegarvelo nella maniera migliore dovrò partire da lontano, e precisamente dalle origini del Movimento Pentecostale in Italia. Continua a leggere

Annunci

26 settembre 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), ADI-Media, Assemblea Generale ADI, C.E.I.A.M., Castrenze Cascio, Centri Comunitari Evangelici ADI, Chiesa Apostolica, Chiesa Luterana, Chiesa Valdese, Chiese Elim, Comitati di Zona ADI, Conduttori ADI, Consigli di Chiesa ADI, Consiglieri ADI, Consiglio Generale Chiese ADI, Convegno Pastorale ADI, Demetrio Cristiani, Enti Morali ADI, Ernesto di Biagio, Ettore Strappaveccia, FIDEA - Fondo Interno Emeritazione e Assicurazione, Francesco Galvano, Francesco Toppi, Giacomo Lombardi, Giorgio Rochat, Giovanni Ferri, Giovanni Sola, Giuseppe Petrelli, Giuseppina Zollo, Guido Buffarini-Guidi, Intesa ADI con lo Stato Italiano, Istituto Biblico Italiano, Istituto Evangelico Betania - Emmaus, Istituto Evangelico Betesda, Istituto Evangelico Eben-Ezer, Ivo Nardi, Lucia Menna, Luigi Francescon, Michele Palma, Misure disciplinari ADI, Organizzazione ADI, Periodico ADI "Cristiani Oggi", Pietro Ottolini, Presidente ADI, Quirino Pizzini, Regolamento Interno Assemblee di Dio in Italia, Roberto Bracco, Schiavi degli uomini, Scuole Domenicali ADI, Segretario Consiglio Generale delle Chiese ADI, SIB ADI, Silvano Lilli, Statuto ADI, Storia della Chiesa, Tesoriere ADI, Umberto Gorietti, Vice Presidente ADI, Vincenzo Castelli, Vincenzo Federico | Lascia un commento

● Perché Roberto Bracco è stato espulso dalle ADI…

PERCHE’ ROBERTO BRACCO FU ESPULSO DALLE ADI…


Oggi Roberto Bracco è tenuto in grande considerazione per l’opera del suo ministerio, ma occorre tenere bene a mente il ricordo dell’ingiusta espulsione che dovette subire a causa delle giuste considerazioni che lui fece al riguardo della piega “gerarchica” che stavano prendendo le Assemblee di Dio, quando nel 1980, pubblicò il suo libro dal titolo: “La verità vi farà liberi” (che ho inserito in formato integrale e potrete leggere nel proseguio del corrente post) …

Infatti sul suo libro scrisse:

“…Si hanno, così, dei fratelli posti legalmente al vertice con la facoltà di comandare ed altri fratelli rimasti in basso che hanno solamente il dovere di ubbidire. Ma tutto questo è in aperto contrasto con i principi stabiliti dal Signore e che tutti ben conosciamo (Matt. 20:25; Marco 10:12; Luca 22:25; 2 Cor.1:24: 1 Pietro 5:3)”.

E ancora, sempre dal suo libro:

“…Un servitore di Dio, stimato ed amato, mi diceva, non molto tempo fa: – Se vogliamo salvare la nostra comunione spirituale e la nostra unità cristiana dobbiamo distruggere lo statuto…”

CHI ERA ROBERTO BRACCO… Continua a leggere

22 luglio 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi, Istituto Biblico Italiano, Roberto Bracco, Segretario Consiglio Generale delle Chiese ADI | 2 commenti